Home > Cinema > CINEMA L’ITALIA RIAPRE IL 15 GIUGNO, IL PRIMO TITOLO FORTE IN ARRIVO SARA’ IL 22 LUGLIO, “ONWARD”.

CINEMA L’ITALIA RIAPRE IL 15 GIUGNO, IL PRIMO TITOLO FORTE IN ARRIVO SARA’ IL 22 LUGLIO, “ONWARD”.

Tra distanziamento dei posti e mascherine si riapre il 15 giugno i cinema italiani, ma il primo grande film non arriverà prima del 22 luglio.

Lo scorso 16 maggio 2020 l’annuncio, durante la conferenza stampa del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, della tanto attesa notizia della riapertura dei Cinema e Teatri prevista per il prossimo 15 Giugno 2020. Notizia che nei giorni successivi ha ovviamente scosso il mondo del cinema, tra “polemiche” e “gioia”.

Dopo oltre tre mesi di lockdown (le sale cinematografiche hanno chiuso sul territorio nazionale l’8 marzo) per il governo, i cinema di tutta italia sono pronti (?) a riaprire seguendo le misure previste dai protocolli del D.P.C.M. (17 maggio 2020) con misure che vanno dal distanziamento dei posti, misurazione della temperatura corporea, disinfezione delle mani, al divieto di vendita di cibo e bevande.

Pochi giorni dopo l’annuncio ufficiale, l’ANEC per voce del Presidente Mario Lorini, espresse forti dubbi su queste regole: “le misure per le sale cinematografiche sono irricevibili. Prefigurano un’insostenibilità economica e operativa che può minare il riavvio del settore”. Chiedendo urgentissimamente un confronto per opportune e necessarie revisioni.

Nel frattempo il 27 maggio è stato firmato il protocollo sanitario che definisce le regole per la ripresa in sicurezza dei set. Appena pochi giorni prima il Governatore del Veneto, Luca Zaia ci informava che il Festival cinematografico di Venezia avrebbe avuto luogo nelle date previste (dal 2 al 12 settembre 2020).

Alla vigilia della riapertura delle frontiere regionali (mercoledì 3 giugno), in piena incertezza su quanti esercenti saranno pronti a riaprire il 15 Giugno, secondo indiscrezioni raccolte da e-duesse, UCI Cinemas e The Space starebbero preparando il terreno per riaprire i battenti dei loro cinema su scala nazionale, seppure gradualmente.

Secondo indiscrezioni, per il 15 Giugno giorno deciso dal Governo per la riapertura dei cinema (anticipando di una settimana i cugini francesi, ndr.), solo alcune strutture selezionate dei due grandi circuiti di multisale (per UCI ad esempio si parla di 4-5 multisale), sarebbero pronte a riaprire, un modo questo per testare le misure di sicurezza previste dal Governo. Solo successivamente, a inizio Luglio, Uci e The Space prevedono di riaprire circa l’80% dei loro cinema.

Tra i vari problemi – oltre alle misure di sicurezza – c’è anche la difficoltà di avere del prodotto da poter distribuire. Come noto le Major di Hollywood hanno da tempo annullato (slittando all’autunno, o in alcuni casi anche al prossimo anno) i blockbuster più attesi. Al momento che scriviamo, non c’è ancora certezza sul rilascio in sala degli “unici” titoli rimasti in cartellone per questa sventurata Estate 2020, l’onere e l’onore spetta a Tenet della Warner Bros. (Christopher Nolan è deciso ad aiutare l’industria offrendo il proprio film alle sale di tutto il mondo per sostenere la fase di ripartenza) previsto in uscita il 17 Luglio (in Italia dovrebbe essere in Settembre, ma anche la data USA è tutt’altro che confermata, vista la situazione non solo sanitaria americana), Mulan della Disney è atteso per il 24 Luglio mentre Wonder Woman 1984 (sempre Warner Bros.) è atteso per il 14 agosto.

Ad oggi, la situazione d’oltreoceano è particolarmente complicata da un numero di casi di covid-19 ancora piuttosto elevato (oltre alle tensioni esplose in seguito all’uccisione di George Floyd), da passate dichiarazioni di Warner Bros. il rilascio di Tenet è possibile se il parco sale aperto raggiungerà una copertura di almeno l’80% di strutture nel Mondo. Immagino analoga situazione e valutazione sia sostenuta da Disney per il live-action, Mulan.

Con queste incertezze, oggi è arrivata almeno una conferma (era nell’aria già da qualche giorno) da parte di Disney. La divisione italiana della casa del Topo ha annunciato l’uscita del primo grande film commerciale di una Major nel nostro paese, Onward. Il film d’animazione era atteso nelle nostre sale dallo scorso 4 Marzo, in seguito all’emergenza coronavirus è stato tra le prime pellicole a veder cancellare la sua release. La nuova data di uscita per l’Italia è il 22 Luglio.

Onward è uscito già in diversi territori del Mondo, incassando ad oggi $103,181,419 (di cui $61,555,145 dagli USA il peggior risultato per un titolo Pixar), rilasciato dopo appena un mese dal lancio in sala direttamente nella piattaforma streaming Disney Plus (solo per il mercato americano).

Un solo titolo non sarà comunque sufficiente a sostenere un mercato cinematografico, azzerato da tre mesi di chiusura totale ai quali vanno aggiunte almeno 2/3 settimane di Febbraio nelle quali si è lavorato al 50% del normale. Aspettiamo notizie da parte di altre importanti major con un piano di uscite e di rilancio (i recuperi non mancherebbero penso a Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti, Gli Anni più Belli di Gabriele Muccino che potrebbero quindi terminare il loro sfruttamento in sala) che sostenga la ri-partenza, in attesa di quella vera (speriamo) in Settembre.

Segnalo inoltre che ad affiancare la riapertura del cinema in “poltrona” dal 15 Giugno, ci sarà la partenza dal 1° Luglio dei CineDrive (aree capaci di ospitare fino 200 auto e con maxischermi compresi da 12 ai 18 metri) veri e propri drive-in che per alcune realtà (si parla di circa 60 esercenti a livello nazionale di cui 25 provenienti dal Lazio) faranno da ponte per le Arene estive, iniziativa che proporrà in cartellone i titoli usciti nella Stagione Cinematografica 2019-20 soffermandosi principalmente sui titoli usciti in Febbraio 2020.

Sarebbe auspicabile – non so se fattibile – l’approdo in sala anche di pellicole che in questi mesi hanno trovato il loro spazio nel canali streaming bypassando la sala (magari con tariffe di noleggio riviste al ribasso), penso a titoli importanti come Favolacce dei fratelli D’Innocenzo, I Miserabili e L’Uomo Invisibile, così solo per citarne alcuni che avrebbero meritato l’esperienza – unica – del cinema al cinema.

Tutto questo senza dimenticare l’enorme difficoltà economica che ha attraversato l’Industria cinematografica in questi mesi (penso soprattutto agli esercenti che con l’apertura si dovranno accollare di costi aggiuntivi – sanificazione dei locali – e rinunciare come da protocollo alla vendita di popcorn e bibite, da sempre la loro principale fonte di sostentamento in sala), ad oggi – solo per fare un esempio – sul piano degli incassi si calcolano perdite per oltre 200 milioni di euro.

Ad Ansa è di oggi una dichiarazione del Presidente di ANEC, Mario Lorini il quale indica in “temerari” gli esercenti che per primi apriranno dal 15 Giugno, così come gli spettatori che per primi varcheranno le sale cinematografiche e i distributori che rischieranno di lanciare i titoli più attesi: “Un lento riabituarsi, con fiducia reciproca, ma dai test che stiamo facendo in questi giorni così come c’è una grande voglia di vacanze e di tornare al ristorante c’è anche una grande voglia di vedere un film in una poltrona al buio della sala, quasi persino non importa quale film pur di riappropriarci del rito e magari prima della sala passiamo per l’arena che fa parte della nostra tradizione estiva di un tempo” .

I distributori appunto, come vi spiegavo prima, è la Distribuzione il nodo importante del rilancio, Lorini si è espresso anche su questo punto: “I distributori stanno lavorando sui listini. I titoli internazionali, importanti come Tenet di Nolan o il Mulan della Disney sono quelli che faranno ripartire il mercato: sono ancora ‘pending’ come si dice, ossia senza data, quando la avranno in tutto il mondo ci si comporterà di conseguenza. Ma la riapertura come dicevo sarà graduale: all’inizio avremo delle riprese eccellenti, film come Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti con Elio Germano o Gli anni più belli di Gabriele Muccino e film che magari sono andati in questo periodo sulle piattaforme ma che un passaggio in sala lo meritano tutto. Andare a vedere al buio, su un grande schermo, in un’esperienza immersiva come a casa certo non capita, un titolo che magari abbiamo visto su un telefonino sarà qualcosa di emozionante, una rinascita per tutti.

La ri-partenza ci appare quindi più un test-stress per sperimentare quello che – lo auspichiamo – passata l’estate, sia, un ritorno alla normalità.

Fulvio Bennati
Fulvio Bennati
Da sempre appassionato di cinema, da oltre un decennio gestisce il blog "Box Office Benful"
https://it-it.facebook.com/BoxOfficeBenful/

One thought on “CINEMA L’ITALIA RIAPRE IL 15 GIUGNO, IL PRIMO TITOLO FORTE IN ARRIVO SARA’ IL 22 LUGLIO, “ONWARD”.

  1. Caro Fulvio, sei davvero un mago della penna! Io mi auguro di essere, insieme alla mia famiglia, tra i primi ad onorare questa ripartenza! Grazie per il tuo bellissimo articolo.

Comments are closed.

Top