Produzione

Venezia 71 – Tozzi: modulare il sostegno pubblico per combattere la stagionalità

Il cinema italiano soffre di una malattia cronica, denunciata puntualmente da tutte le associazioni di settore ma mai risolta: la scarsità dell’offerta cinematografica nella stagione estiva, in cui latitano soprattutto i titoli prodotti in Italia. L’unico modo per smuovere davvero le acque non sono però le dichiarazioni di intenti, come ha sottolineato oggi il presidente ANICA, Riccardo Tozzi, in occasione della presentazione della ricerca “Sala e Salotto” alla 71. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

movie_theatre

Leggi tutto

Venezia 71 – Di che cinema sei? Produttori, distributori e sale a confronto sul digitale

C’è un fronte di registi in prima linea per difendere la pellicola e una certa qualità dell’immagine che secondo loro solo l’analogico può garantire; ci sono altri filmmaker che da anni stanno sfruttando la flessibilità del digitale e altri ancora la spettacolarità del 3D. Godard, tanto per essere sempre sulla cresta, ha girato il suo ultimo film in tre dimensioni con smartphone, fotocamere e go-pro. Per chiunque si parteggi, è indubbio che la rivoluzione tecnologia in corso nel mondo del cinema investa ogni singolo comparto della filiera, da quello artistico alle maestranze, fino ad arrivare alla visione domestica del prodotto. Questo l’ampio ventaglio di temi toccato dal tradizionale incontro organizzato nell’ambito della 71. Mostra del Cinema di Venezia dalla distribuzione digitale Microcinema. Titolo del dibattito “Cinema. Passato, Presente, Futuro. Di che tempo sei?” e a parteciparvi sono stati i rappresentanti delle principali associazioni di categoria, con punti di vista talvolta anche in contrasto sui temi che dovranno essere in cima all’agenda del settore.

adieu au langage

Leggi tutto

L’Apulia Film Commission a Toronto

Apulia Film Commission sarà presente al prossimo Toronto International Film Festival (4-14 settembre) con due progetti cinematografici: l’horror Spring (nella foto) di Aaron Moorhead e Justin Benson nella sezione Vanguard e il cortometraggio Persefone della pugliese Grazia Tricarico per la sezione Short Movie Competition.

spring Leggi tutto

FilmCup, un ponte tra Italia e Brasile

Dopo il successo delle prime due edizioni con Germania e Francia, quest’anno l’Italia sarà il Paese ospite del FilmCup, uno dei principali mercati dell’audiovisivo internazionale che ha sede in Brasile e che si terrà a San Paolo dal 25 al 27 novembre prossimo in collaborazione con il mercato di Ventana Sur di Buenos Aires.

Anica Incontra Il Brasile

Il FilmCup Brazil&Italy sarà realizzato grazie al patrocinio e al sostegno di numerose Istituzioni quali Ancine, MiBACT, Ministero della Cultura del Brasile, Anica, Cinecittà Luce, SP Cine Regional Found, Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Cineteca Brasiliana, Lazio Film Comission, oltre a diverse regioni italiane e brasiliane che stanno dando la loro adesione insieme ad associazioni di produttori e registi dei due paesi. Il coordinamento in Italia dell’incontro Brazil&Italy è sotto l’egida della Direzione Generale per il Cinema del Mibact e di Cinecittà Luce.

L’occasione per l’annuncio, durante la Mostra del Cinema di Venezia, è stata data dal convegno Anica incontra il Brasile Leggi tutto

Mibact: 190 milioni nel 2013 per il cinema

Presentato ieri, nell’ambito della Mostra del Cinema di Venezia, il rapporto sulle attività della Direzione Generale per il Cinema del Mibact per il 2013. Tra i dati più significativi la cifra di circa 190 milioni di euro che è stata erogata complessivamente nel 2013 dalla DG a sostegno dell’intero settore cinematografico: -8% rispetto al 2012. Inoltre il valore dei crediti di imposta (94,5 milioni) di euro, ha superato quello delle risorse dirette del Fondo Unico per lo Spettacolo che è stato tra i più penalizzati.

sala2

Leggi tutto

Venezia 71 – Cambia Canali: le associazioni dell’audiovisivo unite per la riforma della Rai

Si autodefinisce “il fronte unito delle associazioni degli autori e dei produttori dell’industria creativa”, quella che abbraccia la tutti i mezzi in cui è possibile vedere film, serial, video, immagini e musica in movimento, e come fronte è pronto a “combattere” per un radicale cambiamento della tv statale. Uno che investa non solo le strutture ma il concetto stesso di “servizio pubblico”, nato in un contesto sociale, economico e soprattutto tecnologico molto diverso, in cui non c’erano la Rete, il digitale e tutti i nuovi dispositivi di cui ora è affollata la vita quotidiana degli italiani. I promotori della riforma sono 100Autori, Agpci, Anac, Anica, Apt, Art, DOC/IT, PMI Cinema e Audiovisivo e l’occasione per discutere della loro proposta è stata un incontro tenutosi ieri, a Venezia, nell’abito della 71. Mostra del Cinema, intitolato significativamente “Cambia Canali.

cambia canali Leggi tutto

Il Decreto Cultura diventa legge, con gli incentivi fiscali per mecenati, film e sale

Il raddoppio del credito di imposta per le industrie di produzione e tecniche impegnate nella realizzazione di film italiani o film stranieri girati sul nostro territorio con impiego di mano d’opera locale; un aumento delle risorse per la lleva fiscale destinata a cinema e audiovisivo, che passano da 110 a 115 milioni di euro e, infine, tax credit al 30% per le sale, sia quelle che intendono ristrutturare che per le strutture storiche. Diventano definitivamente legge le misure sul sostegno della settima arte contenute nel  Decreto Cultura, approvato ieri in via definitiva al Senato con 159 voti a favore e 90 contro.

franceschini

Leggi tutto

Rapporto FEdS 2013: luci e ombre del mercato del cinema italiano

Il 2013, per il cinema italiano, è stato l’anno di due traguardi molto diversi eppure ugualmente significativi: da una parte l’Oscar a La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino, dall’altra il record segnato dalla commedia Sole a catinelle con protagonista il comico Checco Zalone, che con oltre otto milioni di spettatori ha superato anche i biglietti staccati da Avatar diventando il film più visto in Italia (ovviamente in era  Cinetel). Dietro a queste luci, un contesto caratterizzato sì da un aumento della quota di mercato dei titoli nazionali (dal 25 al 30% degli incassi) e da un numero crescente di opere distribuite, ma anche da un calo significativo di investimenti e risorse, fotografato anche quest’anno a 360° gradi dal rapporto Il Mercato e l’Industria del Cinema in Italia della Fondazione Ente dello Spettacolo.

sala Leggi tutto

Ciné: cala il pubblico nel 2° trimestre, associazioni auspicano coesione

Se il bilancio delle presenze al cinema nei primi 6 mesi del 2014 a prima vista non sembra preoccupante, avendo segnato appena un -0,5% rispetto al 2013, il risultato è frutto di una battuta d’arresto piuttosto netta avvenuta tra aprile e giugno, che lascia intravedere ombre più pericolose rispetto alla semplice presenza, di certo non coadiuvante, dei mondiali. A metterlo in luce sono state le stesse associazioni di categoria della settima arte, riunite in occasione di Ciné, quarta edizione delle Giornate Estive di Cinema in corso fino a domani a Riccione.

cine Leggi tutto

Antipirateria: le armi sono informazione e coinvolgimento

“La pirateria è un reato”, “rubare è vietato dalla legge”, teschi e ossa e addirittura, in altri Paesi, l’accusa di aiutare terrorismo e traffici illeciti di varia natura. L’antipirateria, come l’abbiamo conosciuta finora, ha puntato spesso e senza troppi risultati sulla colpevolizzazione degli utenti e sulla denuncia dell’illegalità di pratiche come il download. Da quando l’home entertainment ha cominciato a sperimentare una vera e propria migrazione di consumatori e proventi verso l’online, è diventato tuttavia più chiaro come la pirateria non sia da liquidare solo come comportamento criminoso. L’offerta illecita in passato ha supplito anche alla carenza di quella legale, sviluppata con ritardo da un’industria refrattaria agli inevitabili cambiamenti indotti dalla tecnologia. Ecco perché anche l’antipirateria necessita di un radicale cambio di strategia, come dimostra l’esempio inglese dell’Industry Trust for IP Awareness: sorta di corrispettivo della nostra Fapav, passata dalle campagne contro il “furto” a quelle per il supporto attivo all’industria creativa e per la diffusione della conoscenza delle alternative legali alla violazione del copyright.

 anchorman movie moments worth paying 4 Leggi tutto