You are here
Home > Cinema > Cronache della riapertura: la California dà il via libera ai cinema dal 12 giugno

Cronache della riapertura: la California dà il via libera ai cinema dal 12 giugno

Il governatore Gavin Newsom ha dato il via libera alla riapertura delle sale

Parlando delle riaperture negli stati americani, avevamo detto che, per assicurare l’uscita di Tenet il 17 luglio, i cinema delle principali città americane avrebbero dovuto essere riaperti in tempo. Il primo passo è stato fatto dalla California e quindi da Los Angeles, la mecca del cinema. Il governatore Gavin Newsom e il Department of Public Health hanno dato il via libera alla riapertura delle sale a partire dal 12 giugno. Si tratta di una data importante, in quanto è la stessa designata per la riapertura dei set cinematografici.

Le misure di sicurezza

A quanto afferma The Hollywood Reporter, le misure di sicurezza straordinarie, come distanziamento sociale e riduzione del numero degli spettatori, resteranno in vigore per almeno le prime due settimane di programmazione. È previsto che la capienza delle sale sia ridotta al 25% o a non più di 100 spettatori, a seconda di quale sia numero minore.

Le autorità californiane stanno chiedendo anche di limitare il flusso di clienti in modo che sia rispettato il distanziamento di sei piedi (poco meno di due metri). Il blocco dei sedili non utilizzabili. L’utilizzo di mascherine all’ingresso e all’uscita, nonché in fase di acquisto alimenti. La possibilità di utilizzare copri-sedili lavabili. L’apertura delle porte nel momento di massimo traffico. Ingressi scaglionati nei bagni. E la riorganizzazione dei parcheggi.

La corsa a Tenet

Se tutto andrà bene, come detto, dopo due settimane queste misure dovrebbero essere ammorbidite, in modo da permettere agli esercenti di prepararsi per l’uscita di Tenet. Resta però l’incognita New York: Warner Bros. conta anche sull’apertura nella metropoli della East Coast, una delle aree più duramente colpite dal coronavirus. Ancora non ci sono novità al riguardo.

Il via libera in California è comunque un segnale positivo: l’area di Los Angeles è il mercato più importante degli Stati Uniti. Ma, come già detto nei giorni scorsi, non dobbiamo aspettarci uno sprint quanto piuttosto una maratona.

La National Association of Theatre Owners (NATO), come riportato da Business Insider, prevede che il 90% dei cinema di tutto il mondo riaprirà in tempo per il 17 luglio. Ma le incognite non mancano.

In vista della possibilità di riaprire i cinema in Italia a partire dal 15 giugno stiamo realizzando una serie di articoli sulle riaperture in giro per il mondo. Trovate tutti gli articoli “Cronache della riapertura” a questo link.

Top