You are here
Home > Cinema > Box office USA: Jurassic World ancora al top, ma Pixar da record

Box office USA: Jurassic World ancora al top, ma Pixar da record

Come pronosticato non è stato possibile per il nuovo, atteso e già apprezzatissimo Inside Out battere i dinosauri di Jurassic World nel suo weekend di esordio nelle sale americane. Dopo aver stracciato tutti i record possibili per una nuova uscita, l’ultimo capitolo del franchise incentrato sulla fauna preistorica ha messo a segno un altro ottimo finesettimana sia in…

Come pronosticato non è stato possibile per il nuovo, atteso e già apprezzatissimo Inside Out battere i dinosauri di Jurassic World nel suo weekend di esordio nelle sale americane. Dopo aver stracciato tutti i record possibili per una nuova uscita, l’ultimo capitolo del franchise incentrato sulla fauna preistorica ha messo a segno un altro ottimo finesettimana sia in patria che a livello globale, avvicinandosi a un totale worldwide di quasi un miliardo di dollari (per la precisione 981,3 milioni) e candidandosi così a battere sia Avengers: Age of Ultron sia Fast and Furious 7 nella classifica annuale dei campioni mondiali del box office.

insideout

Solo negli Stati Uniti il nuovo capitolo della saga di Jurassic Park, interpretato da Chris Pratt e Bryce Dallas Howard, questo weekend ha guadagnato altri 102 milioni di dollari, portando il computo totale a 398,2 milioni. Si tratta per altro di una stima non definitiva e potrebbe crescere ancora in modo significativo considerando la capacità, dimostrata da questo titolo, di battere le previsioni degli analisti e le aspettative del mercato. Anche in Italia il titolo ha registrato un buon secondo finesettimana, toccando i 10,1 milioni di euro e confermando il trend positivo che in sei mesi ha visto già sette titoli superare la soglia dell’incasso a doppia cifra.

Tornando agli USA, nonostante l’apprezzamento pressoché unanime ricevuto dopo la presentazione al Festival di Cannes, il nuovo prodotto di animazione della Pixar si è dovuto accontentare di un secondo posto nella classifica settimanale. Inside Out ha cominciato la propria corsa con 91 milioni dollari, sempre stando alle prime stime, portando comunque a casa la sua bella lista di record. Il film diretto da Pete Docter, già autore di UP e Monsters & Co., è diventato infatti il miglior debutto di sempre in seconda posizione, il primo per un titolo che non è parte di un franchise e il secondo per la Pixar dopo il fenomenale Toy Story 3. Dato il sostegno ricevuto dalla critica ci si aspetta una buona tenuta anche per le prossime settimane mentre, a livello internazionale, il film ha già raccolto 41 milioni di dollari, per un totale globale che supera perciò i 130 milioni. In Italia Inside Out arriverà dopo le vacanze estive, il prossimo 16 settembre.

Vi rimandiamo a ScreenWEEK per l’analisi completa del box office USA e ITA.

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top