You are here
Home > Cinema > Digitale > Telecom, Flavio Cattaneo nuovo AD: più vicina la fusione con la Francia?

Telecom, Flavio Cattaneo nuovo AD: più vicina la fusione con la Francia?

Ex Dg Rai, impegnato anche in Ntv e Generali, Flavio Cattaneo assume la guida della telco; rimane invece stabile alla presidenza Giuseppe Recchi.

Come si vociferava da ieri, Flavio Cattaneo è stato confermato ufficialmente nel ruolo di nuovo amministratore delegato del leader italiano delle telecomunicazioni. Subentra all’uscente Marco Patuano, dimessosi lo scorso 21 marzo dopo cinque anni a capo di Telecom Italia a seguito dell’avanzata nel capitale sociale del colosso mediatico francese Vivendi, esplicitamente intenzionato ad assumere un ruolo di primo piano nella direzione dell’ex-monopolista delle tlc, in discontinuità con il precedente management. Ricordiamo infatti che, appena una decina di giorni prima, il gruppo guidato dal finanziere bretone Vincent Bolloré aveva aumentato la propria partecipazione fino ad arrivare al 24,8% delle azioni, cioè a un passo dalla soglia che avrebbe fatto scattare un’OPA obbligatoria ma comunque abbastanza per far pesare la propria posizione sui vertici.

vincent-bollore-dal-financial-times-777433

Ecco così l’entrata in scena di Cattaneo, classe ’63, attualmente AD di Ntv, la società di .Italo, già consigliere della stessa Telecom e del gruppo assicurativo Generali. Proprio con il Leone di Trieste Bolloré vanta un rapporto di lunga dato, avendone assunto la vice presidenza dal 2010 al 2013, quando ha lasciato proprio per concentrarsi sulla media company francese, mantenendo un partecipazione minoritaria dello 0,1% in Generali e del 7,9% in Mediobanca, a sua volta grande azionista del Leone con un pacchetto del 13%.

Secondo quanto riportato dai Rai News, inoltre, la scelta del nuovo AD avrebbe un significato più ampio e sarebbe da ascrivere nell’ambito dell’aspirazione di Vivendi a creare un polo integrato di telco e media attivo in Italia e Francia. Oltre alla cariche attuali e allo storico ruolo alla guida di Terna, ricoperto dal 2005 al 2014, Cattaneo si è distinto in passato per la nomina a Direttore Generale della Rai ottenuta nel 2003 sotto il Governo Berlusconi. Se, come ipotizzato da diversi osservatori, l’obiettivo dell’incursione di Bolloré nel settore italiano delle tlc fosse davvero quello di fondere Telecom con Vivendi, e quest’ultima a sua volta con Mediaset, la  presenza di un personaggio vicino agli ambienti del Biscione potrebbe andare a favorire proprio queste trattative, di cui tanto si discute ma di cui non si conoscono ancora i termini concreti e la portata.

Fonte: Rai News

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top