home video

Home Video USA: nel 2013, EST in aumento del 50% mentre l’online tocca i 6,5 miliardi di dollari

Nel 2013 il settore dell’online si è confermato fondamentale per il mercato dell’home entertainment, con un aumento del 50% nelle vendite e del 17% per l’intero comparto della distribuzione digitale. A rivelarlo è il consueto resoconto sulle performance dell’home video USA, diramato ieri dal DEG (Digital Entertainment Group), l’associazione delle imprese del settore. Stando ai nuovi dati, nell’anno appena trascorso il comparto ha guadagnato complessivamente 18,2 miliardi di dollari, mentendosi stabile (+0,72%) rispetto al 2012 e mettendo in evidenza soprattutto il ruolo del ramo digitale e Blu-ray.

 deg 2013 Leggi tutto

Tsujihara, Warner Bros: l’importanza di UltraViolet e del digitale nel nuovo mercato dell’home video

“UltraViolet è assolutamente sulla strada giusta”: a esserne convinto è Kevin Tsujihara, amministratore delegato di Warner Bros., che intervenendo la settimana scorsa alla conferenza di Merrill Lynch su Media, Comunicazione e Entertainment, ha avuto modo di elogiare il sistema cloud per la visione online dei titoli acquistati in DVD e Blu-ray. Secondo il CEO della major, che proviene proprio dall’home video, sostenere questa “cassaforte digitale” per l’archiviazione virtuale delle library di film e serie tv già possedute su supporto fisico, è stata una buona mossa strategica per traghettare il settore nell’era digitale.

Kevin Tsujihara

Leggi tutto

UltraViolet: entro l’anno la “cassaforte virtuale” di film arriverà in Francia e Germania

L’home video sposa l’online anche in Europa. UltraViolet, il sistema cloud sostenuto dalle major cinematografiche per consentire la visione in streaming dei film già acquistati in DVD e Blu-ray, sta per espandersi in Francia e Germania, aumentando così un bacino di utenti che finora ha già raggiunto i 9 milioni tra Usa e Gran Bretagna.

  Leggi tutto

Home video: il VOD cresce anche in Francia, mentre Blockbuster annuncia nuove chiusure in USA e UK

Nel 2012 la Francia non ha visto solo una diminuzione delle presenze cinematografiche (-6% per un totale che arriva comunque a superare i 204 milioni di ingressi), ma anche un ribasso nel mercato dell’home video, che seguendo un trend diffuso a livello globale, ha continuato la sua discesa perdendo altri 8,7 punti percentuali.

Leggi tutto

Il 3D cresce su tutte le piattaforme, e si espanderà nell’home video con Netflix e Lionsgate

La terza dimensione potrebbe espandersi ulteriormente nell’home video statunitense grazie a una serie di iniziative, annunciate in questi giorni in concomitanza con il CES 2013. La prima riguarda Netflix: il noto portale di subscription video on demand ha infatti reso noto di aver inserito per la prima volta in catalogo una serie di titoli da vedere con i tipici occhialetti.

Leggi tutto

USA: stabile il mercato dell’home entertainment, sostenuto da VOD e Blu-ray, mentre le major celebrano UltraViolet

In occasione dell’inizio del CES, il Consumer Electronics Show che ha aperto i battenti ieri a Las Vegas, sono stati diffusi i dati riguardanti il mercato americano dell’home entertainment, che nel 2012  ha mostrato un andamento sostanzialmente stabile, contrassegnato solo da un lievissimo aumento pari allo 0,23%. Un dato perciò poco rilevante, salvo rappresentare il primo a poter vantare un pur minimo segno positivo in cinque anni.

 

Fonte: DEG

Leggi tutto

UltraViolet: presto in Canada e pronto a espandersi in Europa.

È ormai passato un anno dal lancio della “cassaforte virtuale”, sostenuta dalle principali major hollywoodiane per consentire ai consumatori di fruire anche online dei DVD e Blu-ray acquistati in copia fisica. Dopo una partenza non proprio in sprint, questo sistema cloud battezzato UltraViolet è oggi utilizzato da 5 milioni di utenti, ed ha a disposizione circa 72 mila titoli. Ma si tratta solo dell’inizio di un’espansione molto più rilevante: entro la fine dell’anno, il servizio partirà infatti in Canada con i prodotti in home video di Warner, Universal e Sony (tra questi, Total Recall e The Bourne Legacy), mentre nel corso del 2013 dovrebbe raggiungere anche l’Australia, la Nuova Zelanda, l’Irlanda, la Francia e la Germania.

Leggi tutto

Universal distribuirà in home video i titoli Moviemax.

Dopo essersi accordata con Filmauro per la physical distribution dei titoli nel listino della società guidata da Aurelio De Laurentiis, Universal Pictures Italia stringe una nuova intesa destinata a espander ulteriormente le sue attività nel settore della distribuzione, stavolta però nel campo dell’home video. La nuova alleanza, di durata quasi triennale, è con Moviemax Media Group, di cui Universal distribuirà tutti i titoli in DVD, Blu-ray e Blu-ray 3D.

Leggi tutto

USA: SVOD in aumento del 430% nel primo semestre 2012. Stabile nel complesso l’home entertainment.

Un leggero rialzo, pari a poco più di un punto percentuale, accompagna il mercato USA dell’home entertainment in questi primi 6 mesi del 2012, in cui il fatturato del settore è passato dagli 8,3 miliardi del 2011 agli 8,4 miliardi di dollari attuali, soprattutto grazie all’on demand e solo in parte alla vendita di Blu-ray. Secondo i dati emessi dal DEG – The Digital Entertainment Group, nel primo semestre il VOD ha conosciuto un incremento pari a circa il 12%, con una particolare accelerazione negli ultimi tre mesi dove il segno positivo è stato di oltre 17 punti percentuali. Il principale responsabile della crescita rimane tuttavia il noleggio online ad abbonamento, lo SVOD (modello di Netflix), il cui valore ha superato ormai il miliardo di dollari, con un aumento del 430% rispetto ai primi sei mesi del 2011.

Leggi tutto

Home video, USA: stabili le vendite di DVD e Blu-ray, lo streaming cresce più del 545 percento.

Notizie buone e meno buone arrivano per l’home entertainment dal mercato statunitense. Quella buona è che la spesa dei consumatori nel settore ha fatto registrare nel primo trimestre 2012 cifre finalmente positive dopo anni, vale a dire 4,45 miliardi di dollari in aumento del 2,5%. Quella meno buona, ma solo per quanto riguarda il business delle copie fisiche, è che gran parte di questo incremento si deve alla crescita del traffico streaming. Stando a quanto riporta DEG – The Digital Entertainment Group, il mercato di DVD e Blu-ray rimane infatti solo stabile, perdendo meno di un punto percentuale rispetto allo stesso periodo del 2011 e mettendo comunque a segno un risultato positivo, rispetto al precedente trend discesista.

Leggi tutto