Home > Distribuzione > Digitale > Amazon spinge gli Studios e il VOD con la programmazione originale per l’infanzia

Amazon spinge gli Studios e il VOD con la programmazione originale per l’infanzia

Il colosso dell’e-commerce continua a puntare sulla produzione di pilot per serie originali da proporre al vaglio del pubblico attraverso il suo portale on demand, Prime Instant Video. Un passo in avanti nella sfida alla programmazione originale di Netflix?

Continua la sfida tra piattaforme on demand per contendersi il pubblico online attraverso la produzione di contenuti esclusivi, piuttosto che con la sola offerta di titoli concessi con più o meno tempestività dalle major dell’intrattenimento cinematografico e televisivo. A rilanciare in questo caso è Amazon, il colosso dell’e-commerce, che attraverso la sua divisione produttiva ha dato il via libera al pilot di una nuova serie dedicata ai più piccoli, a poca distanza dall’annuncio di un accordo tra il competitor Netflix e la DreamWorks Animation di Katzenberg per la realizzazione di un prodotto con lo stesso target, tratto tuttavia dal lungometraggio Turbo, in uscita la prossima estate.

La contromossa di Amazon si intitola invece Sara Solves It, e si basa sulle avventure di due fratellini impegnati a risolvere problemi e quesiti matematici, volti a coinvolgere anche il pubblico a casa. L’episodio pilota, che sarà sviluppato dagli Amazon Studios, approderà dunque online tramite la piattaforma VOD del portale, Prime Instant Video, in modo da essere sottoposto al giudizio degli utenti. Una sorta di selezione crowdsourced dei contenuti su cui investire, che da sempre caratterizza il ramo produttivo del colosso dell’e-commerce e su cui si punta  molto per aumentare il coinvolgimento dell’audience potenziale, soprattutto quella del web.

Sara Solves It non è comunque il primo caos di pilot dedicato ai bambini e promosso da Amazon. A fine gennaio è stato approvata la realizzazione, con modalità analoghe, di altri cinque episodi di serie dedicata all’infanzia, mentre già a fine 2012 la programmazione originale è stata rilanciata con l’avvio di sei nuovi show. Una tendenza ormai comune ai principali player del mercato del video on demand online, almeno negli Stati Uniti, che potrebbe perciò arrivare a costituire anche il nuovo principale terreno di sfida per la leadership nel settore.

 

Fonte: Deadline

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top