Le linee d’azione per il cinema al convegno Anec

Si è conclusa ieri la seconda e ultima giornata del Convegno promosso dall’Anec e dedicato alla sala cinema, alla produzione e alla creatività. Tutelare il cinema e il sistema sala assicurando efficaci interventi di sostegno; riconoscere il ruolo socioculturale dello spettacolo in sala, promuovendo l’inserimento dell’educazione all’immagine nella scuola; potenziare la comunicazione della cultura cinematografica; prevedere misure per il recupero della redditività della sala (potenziamento dell’offerta nei mesi estivi e della distribuzione dei film di qualità; sostegno alla multiprogrammazione) capaci di risolvere alcune delle attuali criticità; considerare la specificità delle sale di spettacolo e la loro bassa redditività per metro quadrato nel riordino dei tributi locali.Sono queste alcune delle linee di azione per il futuro del settore cinematografico condivise dall’ANEC e dalle associazioni ANICA, ANEM, AGPCI, 100Autori, ANAC, ACEC e FICE intervenute all’incontro.

sala2
Leggi tutto

#BoxOfficeItalia – Venerdì 17 aprile: #1 FAST AND FURIOUS 7 (266 mila euro)

Fast and Furious 7 Paul Walker foto dal film 2

1 – FAST & FURIOUS 7: 266.527 euro (40.692 spettatori ) 539 sale/494 media – Tot. 15.886.310
2 – MIA MADRE: 173.637 (29.063) 382/455 – Tot. 274.196 (2gg)*
3 - SE DIO VUOLE: 131.713 (22.861) 400/329 – Tot. 1.507.122
4 – BLACK SEA: 91.619 (14.297) 258/355 – Tot. 136.376 (2gg)*
5  – HUMANDROID: 58.612 (9.588) 215/273 – Tot. 723.604

10 – LE VACANZE DEL PICCOLO NICOLAS: 20.180 (3.424) 143/141 – Tot. 28.041 (2gg)*

27 – VAN GOGH – LA GRANDE ARTE AL CINEMA: 2.417 (323) 3/806– Tot. 272.614 (4gg)*

 

Venerdì 17 aprile 2015: 982.586 euro – 163.745 spettatori

Venerdì 10 aprile 2015: 1.363.567 euro (-28%) – 214.917 spettatori

Venerdì 18 aprile 2014: 1.292.210 euro (-23,96%) #1 NOAH (251.507 di euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Lo sviluppo del mercato europeo dell’on demand: #1 Il declino degli editori tradizionali

Questa settimana l’Osservatorio Europeo dell’Audiovisivo ha pubblicato il suo report completo sul settore del video on demand negli Stati Membri UE. I dati riportati sono quelli di cui si è parlato più volte nel corso di vari incontri di respiro internazionale, come il convegno organizzato la scorsa estate dallo stesso istituto per discutere delle norme a tutela del prodotto europeo da adottare nel mutato panorama tecnologico, o la due giorni di dibattiti e incontri sul nuovo assetto dell’industria cinematografica e televisiva ospitata dall’ultimo Festival Internazionale del Film di Roma.  L’uscita del rapporto completo, intitolato appunto Lo sviluppo del mercato europeo dei servizi audiovisivi on demand,  aiuta però a mettere a fuco il quadro complessivo della situazione partendo da un punto di vista molto preciso, quello cioè di un’istituzione che da sempre monitora le criticità di un comparto fortemente soggetto alle pressioni delle big statunitensi. Prima erano soprattutto le major, che rischiavano di assorbire gli investimenti delle tv con il loro prodotto già preponderante nelle sale, oggi sono i colossi del web come iTunes, Amazon, Google e, last but not least, Netflix, la cui penetrazione nel settore UE è resa ancor più semplice dall’estrema flessibilità del canale distributivo dell’online. Questa analisi, in poche parole, racconta una storia, e noi intendiamo riassumervi i suoi punti salienti divisi per capitoli, partendo appunto dal contesto di crisi degli editori tradizionali europei in cui si sono venuti a insediare i nuovi grandi player dell’on demand.

europe vod

Leggi tutto

Quanto sono disposti a pagare i consumatori per il VOD day and date? Una ricerca americana

Dieci dollari. Secondo uno studio pubblicato da RBC Capital Markets è questa la cifra massima che la maggioranza dei consumatori americani sarebbero disposti a pagare per vedere comodamente a casa i film offerti dai servizi VOD in contemporanea con l’uscita nelel sale (day and date). Secondo la ricerca l’87% dei consumatori afferma infatti che non pagherebbe una cifra superiore ai 10 dollari, molto lontana quindi, dai circa 60 dollari proposti nel passato da alcune esperienze di Premium VOD (a tre settimane dall’uscita in sala del film), come fu nel 2011 per Tower Heist (Universal).

sala-cinematografica

Leggi tutto

Nasce TIM Sky la nuova TV in fibra ottica

Ufficializzata la partnership strategica tra Telecom Italia e Sky per la nascita di una nuova TV in fibra ottica. «Con questa intesa – recita il comunicato congiunto – le due società compiono un decisivo passo avanti verso la cosiddetta “convergenza” tra media e tlc. Dall’accordo nasce infatti la prima offerta ‘quadruple play’ in Italia, che integra i servizi di telefonia fissa e mobile, di connettività a banda larga e ultralarga e i contenuti televisivi premium fruibili “any time and any where” su tutti i dispositivi connessi alla rete». L’offerta congiunta “TIM Sky” sarà disponibile per i clienti consumer di TIM che hanno una connessione in fibra ottica a partire da 30 fino a 100 Megabit al secondo e ADSL a 20 Megabit al secondo. Un’offerta di oltre 150 canali, fruibile con tutta la qualità dell’alta definizione (circa 60 canali in HD e uno in 3D) e con tutte le funzionalità di  Sky On Demand, la videoteca con oltre 2.500 titoli da vedere in ogni momento, e Restart, il servizio che consente di far ripartire dall’inizio un programma già cominciato. Entro l’estate, saranno attive anche tutte le altre funzionalità del My Sky HD per registrare i propri programmi preferiti, mettere in pausa un programma in diretta o rivedere qualsiasi scena con il replay. Per quanto riguarda i costi l’offerta “TIM Sky” sarà proposta a partire da 14 Euro al mese per chi ha già un collegamento in fibra o ADSL e da 39 Euro al mese per un pacchetto quadruple play (connessione Internet fissa e mobile, voce e contenuti TV), in promozione per il primo anno.

Schermata 2015-04-17 alle 10.01.43

Leggi tutto

Convegno Anec, 857 cinema chiusi dal 2003 al 2014

Seconda giornata oggi a Roma per il Convegno promosso dall’Anec e dedicato alla sala cinema, alla produzione e alla creatività. Nel corso della prima giornata di incontro sono intervenuti numerosi operatori del mercato per un confronto di dati e pareri sulla situazione attuale.  «Il mercato cinematografico italiano in sala oscilla da anni attorno alla soglia dei 100 milioni di spettatori senza riuscire a trovare lo slancio per ambire a ben più rilevanti risultati» ha dichiarato in apertura del convegno Luigi Cuciniello, Presidente Anec.  «E’ per questo che l’Associazione ha voluto avviare un confronto con produttori, distributori, autori e con le Istituzioni, per riflettere sul rilancio del mercato sala, sul futuro del cinema in sala e sulla produzione nazionale». Tra i primi dati emersi per quanto riguarda il’esercizio cinematografico il numero di chiusure: 857 i cinema che hanno chiuso in Italia dal 2003 al 2014, per lo più piccole sale cittadine, a fronte di 136 complessi aperti, con un saldo negativo pari a 721 strutture. In termini di schermi il saldo è comunque positivo: 1141 quelli aperti, a fronte di 1056 chiusi, per un incremento di 85 schermi.

sala2

Leggi tutto

#BoxOfficeItalia – Giovedì 16 aprile: #1 FAST AND FURIOUS 7 (166 mila euro)

Fast and Furious 7 Michelle Rodriguez Paul Walker Tyrese Darnell Gibson Ludacris Bridges foto dal film 1

1 – FAST & FURIOUS 7: 166.354 euro (26.993 spettatori ) 511 sale/326 media – Tot. 15.612.076
2 – MIA MADRE: 99.687 (17.106) 371/269 – Tot. 99.687 (1gg)*
3 - SE DIO VUOLE: 64.342 (11.929) 359/179 – Tot. 1.373.894
4 – BLACK SEA: 44.130 (7.254) 250/177 – Tot. 44.130 (1gg)*
5  – HUMANDROID: 29.799 (5.198) 213/140 – Tot. 664.142

10 – LE VACANZE DEL PICCOLO NICOLAS: 7.814 (1.365) 128/61 – Tot. 7.814 (1gg)*

12 – VAN GOGH – LA GRANDE ARTE AL CINEMA: 6.803 (1.042) 4/1.701 – Tot. 259.522 (3gg)*

 

Giovedì 16 aprile 2015: 563.834 euro – 101.050 spettatori

Giovedì 9 aprile 2015: 987.115 euro (-43%) – 164.540 spettatori

Giovedì 17 aprile 2014: 969.656euro (-41,85%) #1 NOAH (196.200 di euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Cannes 2015, Garrone, Sorrentino e Moretti in concorso

Previsioni azzeccate per quanto riguarda la presenza italiana alla 68ma edizione del Festival di Cannes, il cui programma è stato svelato ufficialmente oggi. Il concorso vedrà infatti in gara per la Palma d’Oro tre titoli del nostro paese: La giovinezza di Paolo Sorrentino e Tale of Tales (Il racconto dei racconti) di Matteo Garrone. Si ripropone così l’accoppiata del 2008, che aveva visto i due registi in concorso rispettivamente con Il divo e Gomorra (poi premiati il primo con il premio della Giuria e il secondo con il Grand Prix). A questi si aggiunge Mia Madre di Nanni Moretti, particolarmente amato fal festival francese. Per quanto riguarda le altre sezioni la presenza italiana è assicurata dalla nuova opera di Roberto Minervini The Other Side (Louisiana) in Un Certain Regard; il film saròà distribuito nelle sale italiane da LuckY Red a partire dal 28 maggio.

la_giovinezza

Leggi tutto

Toronto Film Festival: le serie tv arrivano in “Primetime”

La recente estensione delle agevolazioni fiscali all’intero settore della produzione audiovisiva, piuttosto che al solo cinema, ha evidenziato anche in Italia come le distinzioni tra i vari format dei contenuti “video” si stiano assottigliando inesorabilmente, in un contesto dove a contare è sempre di più il singolo fruitore con le sue esigenze e specificità, piuttosto che un pubblico generico da raggiungere con strategie e canali distributivi tradizionali.  A confermare il trend ora ci si mette anche una delle kermesse cinematografiche più rilevanti a livello globale, se non la prima per quanto riguarda il lato mercato e industry. Il Toronto International Film Festival ha annunciato l’apertura, per la prossima edizione (10-20 settembre 2015), di un programma parallelo, dedicato esclusivamente alle serie tv e chiamato Primetime.

tiff

Leggi tutto

Ciné 2015, apre 01 Distribution e chiude Medusa

Prime novità sul programma delle convention che saranno ospitate alla quinta edizione di Ciné, la convention estiva dell’industria cinematografica nazionale, promossa e sostenuta da ANICA, in collaborazione con ANEC e ANEM, prodotta e organizzata da Cineventi che si svolgerà a Riccione dal 30 giugno al 3 luglio. Oggi ha infatti avuto luogo il sorteggio tra le prime sei società di distribuzione della classifica incassi 2014 (Cinetel) per determinare l’ordine delle convention nel programma della manifstazione. Mercoledì 1 luglio sarà la convention di 01 Distribution ad inaugurare le presentazioni dei listini, mentre Twentieth Century Fox concluderà questa prima giornata.

2014-06-30 11.43.27

Leggi tutto