You are here
Home > Cinema > Ufficiale: cinema di Los Angeles potranno riaprire dalla settimana prossima

Ufficiale: cinema di Los Angeles potranno riaprire dalla settimana prossima

UPDATE: i cinema di Los Angeles potranno ufficialmente riaprire dalla settimana prossima, e dunque in tempo per il weekend del 19-21 marzo. Inoltre, Disneyland Resort potrebbe riaprire con una capienza del 25% anziché del 15%, perché la contea di Orange, dove il parco è situato, potrebbe rientrare in zona arancione anziché rossa. Si tratterebbe di un aumento dei 2/3 del numero massimo di visitatori. A seguire la notizia originale.

Dopo i cinema di New York City, anche quelli di Los Angeles potrebbero riaprire molto presto. Già dalla settimana prossima, a quanto riporta Deadline. I casi quotidiani di Covid-19 sono scesi martedì 9 marzo sotto la soglia dei 7 per 100 mila abitanti, il che permetterebbe alla contea di Los Angeles di riaprire alcune attività non essenziali al chiuso, tra cui, appunto, i cinema, secondo il piano deciso dal governatore della California Gavin Newsom.

Il sistema a livelli concepito da Newsom, battezzato “Blueprint for a Safer Economy”, prevede un più alto livello viola (“Widespread”) quando i casi sono oltre 7 per 100 mila abitanti. Tra 4 e 7 c’è il livello rosso (“Substantial”), tra 1 e 3,9 arancione (“Moderate”) e al di sotto di un caso ogni 100 mila abitanti il livello giallo (“Minimal”). Per poter riaprire i cinema e altre attività non essenziali, la contea di Los Angeles avrebbe dovuto mantenere quel livello di casi per una settimana.

Il sistema sarà però rivisto a breve, quando sarà superata la soglia dei 2 milioni di vaccinazioni nei quartieri più poveri e a rischio. A quel punto, per scendere al livello rosso basterà stare sotto ai 10 casi ogni 100 mila abitanti.

La soglia dei 2 milioni di vaccinazioni verrà superata, secondo le stime attuali, questo venerdì. Barbara Ferrer, direttrice del dipartimento della salute pubblica di Los Angeles, ha detto che alla contea serviranno poi 48 ore per spostarsi al livello rosso, quindi le riaperture potrebbero avvenire domenica. Oltre a quella di Los Angeles, anche le contee di Orange e San Bernardino dovrebbero rientrare nel livello rosso.

La capienza

Il limite della capienza per i cinema sarà del 25% o di 100 spettatori, qualunque di essi sarà il numero minore. Anche i parchi a tema potranno riaprire, e con due settimane di anticipo rispetto alla data precedentemente fissata, cioè il primo aprile. I parchi dovranno mantenere il 15% della capienza massima. Per quanto riguarda gli eventi sportivi e i concerti, la capienza dovrà essere del 20%.

Nei giorni scorsi, il CEO Disney Bob Chapek aveva parlato della riapertura di Disneyland Resort, riferendosi appunto alla data del primo aprile per annunciare che il parco avrebbe riaperto alla fine del mese. Chissà se l’anticipo di due settimane permetterà anche a Disneyland di aprire prima del previsto.

Los Angeles e New York City finalmente riaprono

Nel corso dell’incontro con gli azionisti, Chapek aveva anche confermato che Black Widow sarebbe uscito il 7 maggio esclusivamente nelle sale americane. La riapertura dei cinema di Los Angeles è dunque un’ottima notizia non solo per il film Marvel, ma anche per l’industria cinematografica in generale, e per gli esercenti. Los Angeles e New York City sono i due mercati di punta, e proprio le chiusure reiterate dei loro cinema hanno spinto molti studios a rinviare i film. Le sale di New York sono aperte dal 5 marzo e, se tutto andrà come deve, quelle di Los Angeles le affiancheranno dalla prossima settimana. Tenendo comunque presente che si parla del 25% della capienza, si va in ogni caso verso un periodo più favorevole per il lancio di nuovi film.

Top