You are here
Home > Box Office > Box Office Italia > THE POST PARTE IN TESTA – INCASSI BOX OFFICE DEL 1 FEBBRAIO 2018

THE POST PARTE IN TESTA – INCASSI BOX OFFICE DEL 1 FEBBRAIO 2018

Podio rivoluzionato dall’arrivo di The Post, Maze Runner – La rivelazione e Sono tornato. Tengono bene Chiamami col tuo nome e L’uomo sul treno..

Grazie a tre nuove uscite tutte salite sul podio, bel miglioramento per il botteghino italiano. In effetti, ieri l’incasso generale è stato di 1.020.828 euro, mentre giovedì 2 febbraio 2017 era di 936.543 euro, con un aumento del 9%, dovuto anche al fatto che gli esordi di quel weekend non avevano sfondato, permettendo a La La Land di aprire con 180.345 euro. Ieri invece ottimo esordio per The Post di Steven Spielberg, che ha conquistato 169.680 euro e una media di 399 nelle 425 sale in cui era disponibile. Per fare un paragone attinente con un altro film di Spielberg destinato a un pubblico adulto e uscito sempre in questo periodo, Lincoln aveva aperto il 24 gennaio 2013 con 138.285 euro, in un weekend che avrebbe chiuso poi a 2.065.954 euro, per un risultato finale di 6,5 milioni. Se The Post avesse lo stesso andamento, chiuderebbe questo fine settimana con circa 2,5 milioni, ma ovviamente è troppo presto per fare previsioni.

Buon esordio per Maze Runner – La rivelazione, che ottiene 135.759 euro e una media di 490, la migliore della top ten. Maze Runner – La fuga, all’esordio il 15 ottobre 2015, aveva conquistato 203.000 euro (ma si trattava dell’ultima giornata dei Cinema Days, con biglietto a 3 euro, quindi il confronto è improponibile), per un weekend da 1.340.712 e un totale conclusivo da 2.707.072 euro.

Arriva terzo Sono tornato, grazie a 107.208 euro e una media di 328 euro. Per questo titolo, sarà fondamentale vedere come moltiplicherà nel fine settimana e se in questo senso avrà l’andamento di una classica commedia italiana (con grossi aumenti di sabato e soprattutto di domenica) o se invece troverà un pubblico misto, anche interessato all’argomento importante raccontato.

Scivola al quarto posto, perdendo il 55% (non poco, ma comprensibile considerando il target di fan) rispetto allo scorso giovedì, Made in Italy, che ha ottenuto altri 84.184 euro e una media di 254, che lo portano a un totale di 1.883.915 euro (oggi quasi sicuramente supererà i 2 milioni). Da zero a dieci, al giovedì che concludeva la prima settimana di sfruttamento, aveva ottenuto 99.073 euro.

Ottima tenuta invece per Chiamami col tuo nome, che perde solo l’11% rispetto al giovedì d’esordio e ottiene altri 79.831 euro, con una media di 456 (la seconda della top ten, oggi probabilmente potrebbe riconquistare la prima) e un totale finora di 1.142.175 euro.

Per il resto, sorprende il calo di solo il 23% de L’uomo sul treno – The Commuter (veramente poco per un prodotto del genere), che ottiene altri 77.844 euro e arriva a un totale di 1.453.506 euro. Cali importanti invece per Ella & John, undicesimo con 26.995, che perde il 64% rispetto a giovedì scorso (ricordiamo che Il capitale umano, nel suo terzo giovedì, aveva ottenuto 68.866 euro), e Il vegetale, quattordicesimo con 19.036 e un calo del 60%. Quest’ultimo titolo però avrà modo di recuperare nel weekend, visto il target di bambini a cui si rivolge.

Infine, chiudiamo con altre due nuove uscite, che non riescono a sfondare. Slumber – Il demone del sonno ottiene 37.693 euro e una media di 242. Considerando i moltiplicatori degli horror, è difficile pensare a un risultato finale nel weekend che vada molto oltre i 300.000 euro. Solo dodicesimo (e con una preoccupante media di 132 euro), C’est la vie – prendila come viene, che ha incassato 20.610 euro. L’impressione è che abbia pagato sia la concorrenza di una commedia come Sono tornato, che la capacità di un film come The Post di trovare un pubblico che vuole qualcosa di più raffinato.

1 – THE POST: 169.680 euro (28.578 spettatori) 425/399 – Tot. 169.680* (1GG)

2 – MAZE RUNNER – LA RIVELAZIONE: 135.759 euro (20.420 spettatori) 277/490 – Tot. 135.759* (1GG)

3 – SONO TORNATO: 107.208 euro (16.449 spettatori) 327/328 – Tot. 107.208* (1GG)

4 – MADE IN ITALY: 84.184 euro (13.513 spettatori) 331/254 – Tot. 1.883.915

5 – CHIAMAMI COL TUO NOME: 79.831 euro (12.901 spettatori) 175/456 – Tot. 1.142.175

6 – L’UOMO SUL TRENO: 77.844 euro (13.244 spettatori) 260/299 – Tot. 1.453.506

7 – L’ORA PIU’ BUIA: 51.104 euro (8.392 spettatori) 255/200 – Tot. 2.882.429

8 – SLUMBER – IL DEMONE DEL SONNO: 37.693 euro (5.472 spettatori) 156/242 – Tot. 37.693* (1GG)

9 – FINALMENTE SPOSI: 31.601 euro (5.824 spettatori) 85/372 – Tot. 716.590

10 – BENEDETTA FOLLIA: 28.949 euro (4.996 spettatori) 187/155 – Tot. 7.857.507

12 – C’EST LA VIE – PRENDILA COME VIENE: 20.610 euro (3.582 spettatori) 156/132 – Tot. 21.026* (1GG)

Giovedì 1 febbraio: 1.020.828 euro (173.572 spettatori)

Giovedì 25 gennaio: 1.084.766 euro (-6%) (188.395 spettatori)

Giovedì 2 febbraio 2017: 936.543 euro (+9%) (#1 La La Land: 180.345 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione Box Office di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Volete rimanere sempre aggiornati con le migliori notizie sul business di cinema, intrattenimento e tecnologia? Scaricate la nuovissima app di Cineguru.biz, rinnovata nella user experience e nel design, disponibile gratuitamente sia per dispositivi iOS e Android

Robert Bernocchi
E' stato Head of productions a Onemore Pictures e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.
Top