Home > Cinema > Disney: dopo Maker Studios, altre possibili espansioni nel digital

Disney: dopo Maker Studios, altre possibili espansioni nel digital

"Tutte le media company vogliono i Big Data": dopo il network di YouTube, la major potrebbe pensare a nuove partnership per estendere il suo ecosistema sul web.

Con almeno mezzo miliardo di dollari sborsati dalla major di Topolino per acquisire il loro network multicanale, i Maker Studios sono diventati uno degli esempi più rilevanti della crescente attenzione di Hollywood nei confronti del web, di YouTube e soprattutto delle piattaforme social. Non è però escluso che il gruppo si espanda ulteriormente nel mondo digital, alla ricerca di un contatto sempre più diretto col suo pubblico. Questo almeno quanto emerso dall’intervento al CES di Las Vegas di Jay Rasulo, vicepresidente esecutivo e direttore finanziario di The Walt Disney Company, che pur non volendo far previsioni precise ha detto che “non sarebbe sorpreso” se lo studio decidesse di ampliare il proprio impegno nel campo della distribuzione.

youtube_banner_disney

Il riferimento non esclude il ramo dei social media, anche se nessun commento è stato fatto sui rumor che volevano la major in trattative per l’acquisizione del servizio di news BuzzFeed. Molto decisa invece la conferma della mossa che ha portato a inglobare il produttore video partner di YouTube:

“La nostra strategia di acquisto è piuttosto chiara – ha spiegato Rasulo – Cerchiamo almeno una di queste due caratteristiche: contenuti originali da distribuire tramite l’ecosistema Disney, che oggi comprende parchi, cinema, tv, viaggi in crociera ecc, o qualcosa che ci consenta di estendere il nostro network. Maker è un esempio perfetto, si sono affermati come casa di produzione per forme brevi di video, ma allo stesso tempo sono maestri nella distribuzione. Per noi è stato un doppio affare”.

Un piede nella distribuzione dei contenuti, specialmente online, sembra dunque un plus capace di far gola anche ai colossi mediatici e  dell’intrattenimento: “Ogni compagnia vuole un rapporto più diretto con i consumatori – ha confermato il top manager – in particolare vogliono avere accesso ai dati”.

Ricordiamo che appena prima di Natale i Maker Studios hanno annunciato nuove partnership strategiche con canali YouTube specializzati sul tema giocattoli, sempre nell’ottica delle massima valorizzazione transmediale delle properties Disney.

 

Fonte: TechCrunch

Avatar
Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top