You are here
Home > Cinema > Star Wars 7 spinge gli studi inglesi di Pinewood

Star Wars 7 spinge gli studi inglesi di Pinewood

Mentre il Ministro italiano per i Beni Culturali Dario Franceschini plaude al ritorno a Cinecittà di molte produzioni straniere e internazionali gli studi inglesi di Pinewood Shepperton riportano i risultati del primo semestre fiscale dell’anno (con termine al 30 di settembre): ricavi pari a 6 milioni di dollari (3,8 milioni di sterline) +11,8% rispetto allo…

Mentre il Ministro italiano per i Beni Culturali Dario Franceschini plaude al ritorno a Cinecittà di molte produzioni straniere e internazionali gli studi inglesi di Pinewood Shepperton riportano i risultati del primo semestre fiscale dell’anno (con termine al 30 di settembre): ricavi pari a 6 milioni di dollari (3,8 milioni di sterline) +11,8% rispetto allo stesso periodo del 2013 e fatturato a 60,4 milioni di dollari (38,5 milioni di sterline ) +6,4% rispetto al 2013. Un traguardo raggiunto grazie a importanti film che hanno deciso di girare negli enormi studi britannici, dotati di 34 teatri e che negli ultimi 75 anni hanno ospitato oltre 2.000 film. Tra questi soprattutto Star Wars: The Force Awakens il settimo episodio della saga di Guerre Stellari, le cui riprese sono da poco terminate.

gallery-pinewoodentranceday_small

Ma anche Avengers: Age of Ultron (girato anche nella nostra Valle d’Aosta) e Alice in Wonderland: Through the Looking Glass, il sequel di Alice in Wonderland di Tim Burton hanno scelto i Pinewood-Shepperton per le proprie riprese. Il film di Star Wars e di Avenger sono le più grandi produzioni cinematografiche dell’anno approdate rispettivamente negli studi di Pinewood e di Shepperton (i due principali settori della società) e nel semestre considerato la percentuale di oocupazione dei teatri di posa è stata dell’86% contro il 76% dello scorso anno.  A giugno di quest’anno le autorità inglesi hanno dato il via libera al progetto di ampliamento dei Pinewood Studios: il progetto, noto come Pinewood Studios Development Framework, prevede l’aggiunta di 100.000 piedi quadrati (oltre 9mila metri quadri) di superficie compresi 12 teatri di posa, attrezzature e uffici di produzione. Secondo le stime della società l’ampliamento, del valore di 200 milioni di sterline (340 milioni di dollari), dovrebbe portare a un investimento del settore privato di 194 milioni di sterline (330 milioni di dollari) e creare 3.100 nuovi posti di lavoro.

Top