You are here
Home > Cinema > La cinese Alibaba in Lionsgate?

La cinese Alibaba in Lionsgate?

Dopo l’ingresso di Softbank in Legendary Pictures, con un investimento di 250 milioni di dollari pari a una quota del 10% della società, un altro colosso cinese è in procinto di aggiudicarsi una fetta di Hollywood. Almeno stando alle indiscrezioni che parlano di un interessamento di Alibaba (gigante dell’e-commerce cinese) per Lionsgate. In particolare Alibaba…

Dopo l’ingresso di Softbank in Legendary Pictures, con un investimento di 250 milioni di dollari pari a una quota del 10% della società, un altro colosso cinese è in procinto di aggiudicarsi una fetta di Hollywood. Almeno stando alle indiscrezioni che parlano di un interessamento di Alibaba (gigante dell’e-commerce cinese) per Lionsgate.

lionsgate

In particolare Alibaba dovrebbe aggiudicarsi la quota del 37,4% di Lionsgate detenuta ora da Mark Rachesky, chairman e maggiore azionista della mini-major, che sarebbe in procinto di vendere ai cinesi. Lionsgate all’inizio di quest’anno ha collaborato con Alibaba per lanciare in Cina un servizio di streaming per distribuire film come  Divergent  e The Twilight Saga: Eclipse e alcune serie tv come Mad Man. Alibabam, di propietà del magnate Jack Ma, da tempo sta cercando di focalizzarsi sul mercato americano, come parte della propria strategia di crescita e ha intensificato gli incontri con le major sia per acquisire nuovi contenuti, sia per eventualmente stringere nuove alleanze. Al suo debutto a Wall Street a settembre Alibaba ha fatto registrare numeri da capogiro stabilento la più alta Ipo (offerta pubblica iniziale) della storia (25 miliardi di dollari); complessivamente il gruppo vale oltre 200 miliardi di dollari, più di Facebook ma ancora lontano dai 400 miliardi di dollari di Google e dagli oltre 600 miliardi di dollari di Apple. Lionsgate non ha confermato le indiscrezioni di un possibile acquisto di azioni da parte del colosso cinese.

 

Top