You are here
Home > Box Office > Box Office Italia > Box Office USA: Maze Runner corre al top nel weekend, avrà un sequel

Box Office USA: Maze Runner corre al top nel weekend, avrà un sequel

La nuova saga per teen e young adults debutta con 35 milioni al BO nordamericano e si guadagna già il seguito: confermata da 20th Century Fox la realizzazione di The Scorch Trials.

Un nuovo franchise punta a entrare nelle grazie del pubblico di teenager e giovani adulti: si tratta di Maze Runner – Il labirinto, adattamento del primo capitolo della serie omonima di best seller firmata da James Dashner. Nonostante un avvio “lento” al botteghino statunitense, il film ha recuperato nel corso del weekend arrivando a un totale di 35 milioni di dollari e superando le previsioni secondo cui avrebbe chiuso a 20-30 milioni. La cifra d’esordio non arriva a  quella realizzata dall’ultima saga di successo di questo genere, Divergent, cioè 56 milioni nel primo finesettimana, ed è ovviamente molto lontana da quella del primo Hunger Games (152 milioni di dollari) così come de La Ragazza di Fuoco (158 milioni). La performance è stata però sufficiente per convincere il distributore, 20th Century Fox, a confermare la realizzazione del secondo capitolo, The Scorch Trials.

maze runner

Il 65% del pubblico nordamericano che ha visto il film nel weekend era sotto i 25 anni, equa inoltre la distribuzione di genere,  con solo una leggera prevalenza femminile (51%). A confermare la corrispondenza del nuovo franchise con il filone dei fantasy per ragazzi, l’account ufficiale di Hunger Games ha pubblicato un tweet in cui invitava i suoi follower a recarsi in sala per vedere il trailer de Il Canto della Rivolta – Parte 1 proiettato prima di Maze Runner. Costato 34 milioni, il film arriverà in Italia l’8 ottobre.

Per quanto riguarda le altre posizioni al box office USA del weekend, La preda perfetta – A Walk Among the Tombstones, thriller con  Liam Neeson, ha debuttato al secondo posto con 13,1  milioni di dollari, cioè un po’ al di sotto delle aspettative del distributore americano, Universal Pictures, secondo cui il titolo non è riuscito ad attirare in sala tutta la fan base del noto attore. In Italia il film, diretto da Scott Frank, ha pure aperto nel weekend per Eagle,  collocandosi al sesto posto con 405mila euro.

In terza posizione negli Stati Uniti si è infine collocata la commedia This Is Where I Leave You, che vanta un cast stellare assortito in modo originale (con ad esempio Jason BatemanTina Fey e Jane Fonda) e che ha chiuso con 11,9 milioni di dollari.

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top