You are here
Home > Cinema > Digitale > VOD: Netflix farà crescere il mercato europeo del 35% all’anno

VOD: Netflix farà crescere il mercato europeo del 35% all’anno

L’arrivo del leader americano dello SVOD in mercati chiave come quello francese e tedesco porterà all’operatore tra i 5 e i 6 milioni di nuovi utenti, ma sosterrà anche la crescita in Europa dello streaming ad abbonamento, con percentuali che secondo IHS saranno del 35% a livello annuo.

Si fa imminente l’espansione europea del potente competitor Netflix, leader americano dello streaming legale ad abbonamento di film e serie tv. A settembre il servizio aprirà i battenti in due territori fondamentali per l’audiovisivo comunitario quali Francia e Germania, più Belgio, Lussemburgo, Austria e Svizzera, alimentando già da ora le previsioni sull’impatto di tale ingresso sul mercato locale. Le nuove aree dovrebbero portare al l’operatore di SVOD (subscription video on demand) tra i 5 e i 6 milioni di nuovi utenti e, secondo l’istituto di ricerca IHS, l’Eropa arriverà a contare entro il 2015 per il 20% del suo bacino globale di abbonati. In parallelo, l’arrivo del competitor americano imprimerà una decisa accelerazione al video on demand del Vecchio Continente e in particolare alla formula dell’abbonamento, la cui crescita stimata è del 35% annuo per i prossimi 5 anni.

netflix-lancio europeo

Aggiunta alla crescente popolarità del portale di streaming nei Paesi in cui è già presente, come Gran Bretagna, Irlanda, Olanda e Stati scandinavi, la “campagna d’Europa” dovrebbe portare un totale di 8 milioni di iscritti entro il 2018.

Secondo IHS, la sfida più grande per Netflix sarà in Germania, secondo mercato europeo del video on demand dopo l’Inghilterra, dove il player americano dovrà competere con l’offerta già ben consolidata di Amazon, Vivendi e Sky Deutschland e mettere in conto una propensione del pubblico alla spesa meno elevata rispetto a quella di Regno Unito e USA. Le condizioni, tuttavia, sono simili a quelle affrontate con successo nel mercato Scandinavo e ci si aspetta perciò che la compagnia trovi gli stessi margini anche nel comparto tedesco.

 

Fonte: Home Media Magazine

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top