Home > Cinema > NewFronts: YouTube rivela 6 miliardi di ore di streaming al mese, mentre DreamWorks acquista il canale AwesomenessTV

NewFronts: YouTube rivela 6 miliardi di ore di streaming al mese, mentre DreamWorks acquista il canale AwesomenessTV

Il consumo mensile di video del portale di Google raddoppia rispetto all’anno passato, mentre il noto studio di animazione annuncia l’acquisizione del network online dedicato ai teenager per 33 milioni di dollari.

Come prevedibile, anche quest’anno YouTube è stato tra i protagonisti dei Digital Content NewFronts di New York, cioè gli incontri tra i maggiori hub video online e i potenziali inserzionisti interessati a investire nella nuova frontiera dell’intrattenimento domestico e mobile. Prima di tutto, l’evento è stato l’occasione per rivelare le nuove cifre del portale controllato da Google, che oltre su un miliardo di utenti unici può contare adesso anche su un consumo di 6 miliardi di ore di contenuti al mese, esattamente il doppio rispetto a quelle dichiarate lo scorso anno nello stesso consesso. Già nel 2012, d’altra parte, la fruizione di video da parte dei suoi utenti è aumentata complessivamente del 50% e il trend non sembra accennare ad arrestarsi, in particolare tra le fasce di popolazione più giovane. Secondo le stime dello stesso portale, nella categoria 18-34 anni il consumo dell’offerta video di YouTube supererebbe addirittura quello di qualsiasi network televisivo tradizionale, seppur di grande successo.

 Awesomeness TV

Una conferma di tale affermazione è arrivata in qualche modo già nei giorni dei NewFronts, che si concluderanno oggi nella Grande Mela e durante i quali è stata diffusa la notizia dell’acquisizione del network virtuale per adolescenti AwesomenessTV, comprato dalla DreamWorks Animation di Jeffrey Katzenberg  per 33 milioni di dollari. Tra le destinazioni di YouTube, questa si è distinta per l’alto livello di investimenti attratti verso il progetto, ma anche per la grande quantità di canali aggregati sotto il proprio marchio, cioè oltre 55 mila, con 14 milioni di iscritti e 800 milioni di visualizzazioni complessive. Dopo l’accordo siglato con Netflix per la produzione di una serie originale, secondo gli analisti questa nuova intesa potrebbe dunque segnare l’ingresso definitivo di DreamWorks tra i player più rilevanti dell’intrattenimento online. O più semplicemente, l’abbandono dell’idea di acquisire un network televisivo tradizionale, tutto a favore dei nuovi canali sempre più prominenti per il consumo audiovisivo.

 

Fonte: Variety

Avatar
Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top