Home > Cinema > Netflix compra il film di Ellen Page, tra i più attesi del Sundance

Netflix compra il film di Ellen Page, tra i più attesi del Sundance

Anche Ellen Page entra nella scuderia di Netflix con Tallulah, uno dei film più attesi al prossimo Sundance.

Con nomi quali Brad Pitt e Angelina Jolie nell’elenco delle uscite globali, senza contare la presenza all’ultimo festival di Venezia con Beasts Of No Nationla piattaforma di streaming on demand ha già dimostrato di fare sul serio sul lato cinema. Non stupisce dunque che Netflix si sia aggiudicata i diritti di distribuzione per uno dei titoli più attesi del Sundance Film Festival, in apertura il prossimo 21 gennaio. Si tratta di Tallulah, commedia agrodolce che vedrà la protagonista Ellen Page di nuovo impegnata sul grande schermo con Allison Janney, già sua co-star nell’apprezzata pellicola Juno, che lanciò l’attrice nel lontano 2008.

netflix sundance

C’è da ricordare come il film, d’altra parte, sia scritto e diretto da Sian Heder, che con il portale di video on demand vanta già una solida collaborazione essendo tra gli autori e produttori della sua serie di punta Orange is the New Black. Come gli studios tradizionali la compagnia di Reed Hastings sembra dunque intenzionata a creare una sua “scuderia” di talenti pronta a rimpolpare il carnet di contenuti digitali a servizio di un’audience che, ricordiamo, ha raggiunto una portata globale.

In questo caso, tuttavia, i diritti per la distribuzione in sala di Tallulah sono ancora sul mercato, lasciando intendere che probabilmente il titolo non avrà un’uscita digital globale ma seguirà un percorso più tradizionale approdando sulla piattaforma solo in un secondo momento, nella finestra on demand.

Tra i titoli nel listino vero e proprio di Netflix ci sono invece War Machine, di David Michod e con appunto la performance da protagonista di Brad Pitt, Jadotville con Jamie Dornan, Pee-Wee’s Big Holiday La tigre e il dragone 2, primo titolo di particolare rilievo acquisito da Netflix per la distribuzione day and date e dunque “pietra dello scandalo” che ha dato avvio allo scontro aperto con gli esercenti USA.

A dicembre è stato inoltre lanciato sulla piattaforma il primo dei quattro film che il noto comico Adam Sandler ha accettato di interpretare e produrre per il portale di SVOD (subscription video on demand), la commedia Ridiculous Six, mentre Beasts Of No Nation si conferma un forte candidato alla corsa nei prossimi Oscar.

Avatar
Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top