Home > Distribuzione > Digitale > Netflix arriva a luglio in Italia… all'Ischia Global Film & Music Fest

Netflix arriva a luglio in Italia… all'Ischia Global Film & Music Fest

Mentre si attende entro l’anno (ottobre o dicembre) lo sbarco vero e proprio nel nostro Paese del servizio di video on demand ad abbonamento che si è fatto conoscere in tutto il mondo, Netflix diventa già superstar dei festival di cinema. Reduce dalla partecipazione a Cannes 2015, il Chief Content Officier della piattaforma, Ted Sarandos,...

Mentre si attende entro l’anno (ottobre o dicembre) lo sbarco vero e proprio nel nostro Paese del servizio di video on demand ad abbonamento che si è fatto conoscere in tutto il mondo, Netflix diventa già superstar dei festival di cinema. Reduce dalla partecipazione a Cannes 2015, il Chief Content Officier della piattaforma, Ted Sarandos, sarà ospite anche del 13° Ischia Global Film & Music Fest, in programma nell’isola campana dall’11 al 19 luglio.

ted sarandos

Come responsabile dell’offerta di film e serie tv di Netflix, Sarandos riceverà addirittura un premio,l’Ischia Global Legend Award 2015, riservato alle grandi personalità dell’intrattenimento mondiale. Ad annunciarlo è stato il fondatore e direttore della manifestazione, Pascal Vicedomini:

“Siamo onorati dell’arrivo in Campania di Ted Sarandos, un autentico genio nel  settore dell’ entertainment mondiale, Sotto la sua guida, la statunitense Netflix è diventata una forza trainante della rete imponendosi anche attraverso la produzione e la distribuzione di programmazione di altissimo livello, basti pensare all’acclamato ‘House of Cards’, vincitore di molti Emmy Awards, a ‘Orange is the new black’ , ‘Bloodline’ ma anche a documentari e a film di animazione”.

La notizia non è di per sé rivoluzionaria ma indica come l’arrivo di Netflix si preannunci di forte impatto non solo dal punto di vista industriale. Potremmo trovarci di fronte a un nuovo marchio dell’intrattenimento pronto a competere non solo con la tradizionale offerta on demand di colossi quali iTunes o Google Play: proponendo un abbonamento low cost mensile, piuttosto che il noleggio o l’acquisto di singoli titoli, il servizio potrebbe arrivare a intaccare il primato di soggetti come Sky e Mediaset Premium, affermandosi quale player di primo piano dell’intero settore  audiovisivo.

Vedremo intanto se, proprio nella cornice di Ischia, la piattaforma rivelerà maggiori dettagli sul tipo di offerta e le partnership con cui comincerà ad aggredire il pigro comparto italiano del video on demand.

Avatar
Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top