Home > Box Office > I dati MPAA 2014: 36,4 miliardi di dollari al box office mondiale

I dati MPAA 2014: 36,4 miliardi di dollari al box office mondiale

La Motion Picture Association of America (MPAA) ha pubblicato il proprio rapporto annuale sui dati cinematografici mondiali realivo al 2014. Il box office mondiale ha registrato nell’anno passato 36,4 miliardi di dollari in crescita dell’1% rispetto al precedente record del 2013. L’aumento è stato guidato dal risultato internazionale e in particolar modo dalla massiccia espanzione...

La Motion Picture Association of America (MPAA) ha pubblicato il proprio rapporto annuale sui dati cinematografici mondiali realivo al 2014. Il box office mondiale ha registrato nell’anno passato 36,4 miliardi di dollari in crescita dell’1% rispetto al precedente record del 2013. L’aumento è stato guidato dal risultato internazionale e in particolar modo dalla massiccia espanzione della regione asiatica che complessivamente ha registrato un +12%, mentre la Cina da sola ha segnato un +34% ed è diventata il primo mercato internazionale a superare i 4 miliardi di dollari al box office (4,8 miliardi in totale). In controtendenza, invece, il box office nordamericano (Usa/Canada) che ha totalizzato 10,4 miliardi di incasso in calo del 5% rispetto al 2013. Gli schermi mondiali sono cresciuti del 6% superando le 142mila unità, specialmente a causa della crescita della digitalizzazione nella regione asiatica (+15%). Oltre il 90% degli schermi mondiali sono ora digitalizzati, il 7% in più del 2013 (83%). Tra le regioni meno digitalizzate l’Africa/MedioOriente con una percentuale del  77%.

Schermata 2015-03-12 alle 11.26.59

«Negli ultimi anni, molta più gente nel mondo di quanto accadeva prima si è recata nei propri cinema locali per vedere film realizzati da filmmaker degli Stati Uniti e di tutto il mondo» ha commentato Chris Dodd, Chairman e CEO della MPAA. «Non è solo una storia americana di successo, ma una sotria mondiale sul valore del lavoro, della creatività e sull’importanza di una storia ben raccontata. Raccontiamo storie che travalicano i confini e trasformano esperienze individuali in esperienze da condividere. Il 2014 è stato un anno forte, e il 2015 è iniziato splendidamente con il box office di Usa e Canada in aumento dell’ 11% nei primi due mesi dell’anno».

Per quanto riguarda il box office Nordamericano oltre i due terzi della popolazione (il 68% pari a 229,7 milioni di persone) sono andate al cinema almeno una volta nel corso dell’anno, un dato simile a quello del 2013. A guidare l’industria cinematografica gli “spettatori Frequenti” (cioè coloro che vanno al cinema almeno una volta al mese) che contano per il 51% di tutti i biglietti venduti. Dei 10,9 miliardi di dollari incassati nel 2014 l’incasso realtivo al 3D ha pesato per il 14% (1,4 miliardi), in calo di due punti percentuali rispetto al 2013. Le presenze si sono attestate su 1,27 miliardi (-6%). I film realizzati dagli studios membri MPAA sono cresciuti per la prima volta in cinque anni, raggiungendo quota 136 (+7%). Tra i titoli più di successo Guardiani della Galassia, Captain America: The Winter Soldier, The Lego Movie e Transformers 4 hanno attirato maggiormente pubblico maschile, mentre Hunger Games – Il Canto della Rivolta – Parte 1 ha mostrato la maggiore presenza femminile nei primi 5 film del 2014 (con il 57% del box office derivante da donne).

Top