Home > Distribuzione > Digitale > Lionsgate e Tribeca si alleano alla conquista del VOD d’autore

Lionsgate e Tribeca si alleano alla conquista del VOD d’autore

Un nuovo servizio di streaming ad abbonamento, incentrato però sul prodotto di qualità e sull'esperienza nella selezione del festival newyorkese. Ecco come la major di Hunger Games si lancia nel video on demand.

Cosa ci fanno insieme una major che si sta facendo strada nell’Olimpo hollywoodiano, soprattutto con franchise quali Hunger Games e Twilight, e uno dei principali appuntamenti festivalieri del cinema indipendente? La risposta è nei nuovi modelli di distribuzione e di visione del prodotto cinematografico, fondamentali soprattutto per quei titoli d’autore o di nicchia cui non sempre viene riservato grande spazio dai media internazionali. Ecco perciò che lo studio Lionsgate e la kermesse newyorkese Tribeca hanno deciso di allearsi per lanciare un nuovo portale di video on demand, con un ricambio settimanale di titoli, dove a contare non sarà la quantità di film offerti ma la cura nella loro selezione.

Tribeca-Short-List

Il servizio si chiamerà Tribeca Short List e adotterà il modello dello SVOD, cioè dell’on demand ad abbonamento, andandosi così a collocare in un settore già presidiato da competitor di livello internazionale quali Netflix, Amazon e presto i canali televisivi HBO e CBS. Lo stesso mercato, per altro, che ha visto la recente fuoriuscita di un player inizialmente considerato molto agguerrito come la joint venture tra l’operatore HV Redbox e Verizon. Il segmento in cui intende collocarsi l’offerta del nuovo operatore, di cui non sono stati rivelati prezzi o altre condizioni, sembra tuttavia molto più ristretto e ben definito, come sottolineato dallo stesso CEO delle Tribeca Enterprises, Jane Rosenthal:

“Intendiamo creare un’esperienza estremamente curata, che distrugge la logica del ‘più è più’ da cui è guidato il panorama attuale del video on demand”, e ha aggiunto “Tribeca Short List vuole essere il posto in cui trovare film che non hai mai avuto l’opportunità di vedere, che ti sei scordato di vedere e che vuoi davvero vedere”.

Ecco come ha commentato invece la partnership Jon Feltheimer, CEO di Lionsgate:

“Il lancio evidenzia il nostro impegno a collaborare con partner di peso internazionale per distribuire un contenuto premium al pubblico online”, aggiungendo “il nome di Tribeca è noto ai cinefili di tutto il mondo e il nostro servizio potrà contare su una selezione accurata, diversa e prestigiosa di film di alta qualità”.

Il debutto è previsto entro la metà del prossimo anno. Da ricordare che servizi di video on demand incentrati sul cinema di qualità non sono rari nemmeno in Italia (giusto per citare un paio di casi, basti pensare a Mubi e Ownair), seppur pressati dalla competizione dei grandi numeri del VOD offerto da broadcaster, operatori di telefonia e colossi del web.

 

Fonte: Variety

Avatar
Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top