Con l’avvicinarsi del nuovo anno è tempo di classifiche, e anche Internet ha un bel po’ di numeri da dare: vi abbiamo parlato dello Zeitgeist di Google, della top 10 dei video più visti su YouTube e anche del nuovo record di visualizzazioni da iTunes raggiunto dal trailer dal Cavaliere Oscuro – Il Ritorno. Ma anche per le web series non mancano i riconoscimenti: sono state annunciate le nomination agli International Awards Web TV,  dedicati proprio ai contenuti  seriali nati e diffusi su Internet.

Come gli esperti del genere potevano immaginare, a dominare le candidature ai premi, che saranno consegnati il 12 gennaio 2012, è la diva web del momento, Felicia Day, che ha conquistato il pubblico della rete ideando e interpretando una serie incentrata su un gruppo di appassionati di giochi di ruolo. Si chiama The Guild, e per questa è stata nominata nelle categorie miglior attrice, miglior regia e miglior serie comica, mentre l’altra sua creatura, Dragon Age: Redemption, ha ricevuto una candidatura per i costumi e una per gli effetti. Molto gettonato anche RCVR, prodotto seriale tra videogame e fantascienza trasmesso dal network online Machinima e investito di 12 candidature tra cui per la miglior serie drammatica (i premi seguono infatti la classica divisione tra contenuti comici e non dei Golden Globe, ma aggiungendo anche molte altre categorie come “educational” e “news”),  per l’interprete maschile (Daniel Bonjour) e la miglior esperienza interattiva o su social media: uno dei tratti distintivi degli IAWTV. Da notare invece l’esclusione di YouTube dal novero delle possibili miglior piattaforme distributive, per cu sono invece nominati i siti Blip.tv, Crackle, Dailymotion, Hulu e Joost.

L’elenco completo dei candidati si trova su Variety, che assegma anche uno dei premi, mentre noi vorremmo ricordare come anche in Italia le serie per il web hanno cominciato a farsi valere con prodotti sempre più interessanti, dalle sitcom ai supereroi gotici di Freaks. Il suo primo episodio vanta quasi 900 mila visualizzazioni su YouTube e, secondo un’analisi realizzata da Next tv,  la sua audience su Internet oscilla tra i 416 mila e i 492 mila spettatori a puntata, abbastanza da fare invidia allo share di un’emittente satellitare. Così come riprendono uno stile da Mtv e mietono successi alcune delle web series comiche ora più in voga come Facce da Scuola.