You are here
Home > Analisi > Fate: The Winx Saga parte forte su Netflix

Fate: The Winx Saga parte forte su Netflix

La serie italiana si è piazzata al secondo posto settimanale tra le serie in lingua inglese con 48,9 milioni di ore. Buon debutto anche per La scuola cattolica…

Finora, Fedeltà era stata l’unica serie italiana Netflix ad arrivare nelle top ten mondiali, ottenendo 18,8 milioni di ore nella sua prima settimana e 10,4M nella seconda, per un totale di 29,2M.

E’ quindi una data importante per i titoli nostrani su Netflix, visto che ieri una serie di produzione italiana ha ottenuto un ottimo risultato a livello mondiale, con 48,96M di ore viste. Si tratta di Fate: The Winx Saga, prodotto da Rainbow, che così entra al trentesimo posto delle serie in lingua inglese più viste, al sedicesimo se consideriamo solo le uscite di quest’anno, meglio per esempio di The Lincoln Lawyer. Inoltre, è entrata nelle top ten di 76 Paesi, finendo al primo posto in Austria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Francia, Germania, Lettonia, Lituania, Olanda, Slovacchia, Slovenia e Giamaica, mentre in Italia si è posizionata in seconda posizione, dietro a Cobra Kai. Qui sotto lo specchietto completo:

Le sei puntate della prima stagione (per un totale complessivo di poco più di cinque ore) sono uscite il 22 gennaio del 2021. All’epoca, Netflix non rivelava ancora le top ten e gli ascolti, ma aveva comunicato che 57 milioni di abbonati avevano visto la serie nei primi 28 giorni di uscita (va ricordato che Netflix all’epoca considerava un utente chiunque avesse visto almeno due minuti di un prodotto).

Ma è stata una bella settimana per i prodotti italiani, considerando che un titolo di catalogo come La scuola cattolica, (uscito il 7 ottobre del 2021 nei cinema con Warner, ha incassato 1,6 milioni, diventando l’ottavo miglior risultato per un film italiano l’anno scorso), prodotto da Picomedia, si è piazzato al secondo posto della top ten dei film in lingua non inglese con 6,43 milioni di ore. Si tratta del nono miglior debutto per un film italiano su Netflix, dopo Love & Gelato (25,7M), Non mi uccidere (12M), Yara (11,6M), A Classic Horror Story (9M), E’ stata la mano di Dio (7,7M), 4 metà (7,4M), Sul più bello (7,1M) e Sotto il sole di Amalfi (6,47M). Il film (che non è disponibile su Netflix Italia) è finito in venti top ten mondiali (soprattutto sudamericane ed europee), come si può vedere qui:

In particolare, è stato sesto in Argentina e Venezuela, settimo in Repubblica Ceca, Grecia, Malta, Slovacchia, Nicaragua, Spagna e Uruguay, ottavo in Ungheria, Polonia, Colombia e Messico…

Robert Bernocchi
E' stato Head of productions a Onemore Pictures e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.

Lascia un commento

Lascia questi due campi così come sono:

Protetto da Invisible Defender. E' stato mostrato un 403 ai 376.484 spammer.

Top