You are here
Home > Analisi > Corea del Sud, maggio e giugno rilanciano il mercato

Corea del Sud, maggio e giugno rilanciano il mercato

Nel Paese asiatico il successo di The Roundup con oltre 100 milioni di dollari di box office, ha segnato una svolta negli incassi e anche nella quota di mercato del cinema nazionale che si avvicina al 50%. Tra i film di Hollywood prevale Top Gun: Maverick

I dati del primo semestre 2022 in Corea del Sud, indicano un mercato in flessione del 51% rispetto al 2019 ma in netta crescita rispetto al 2021 e in ripresa dopo un primo trimestre complicato. Secondo i dati comunicati il 28 luglio dal Korean Film Council (KOFIC), nei primi sei mesi di quest’anno gli incassi sono stati pari a 345,9 milioni di dollari, in aumento del 69,7% rispetto ai 203,6 milioni di dollari dello stesso periodo dell’anno scorso. Il totale rappresenta il 48,7% dei 710,8 milioni di dollari di incasso registrati nella prima metà del 2019. Il numero di spettatori è più che raddoppiato; 44,94 milioni nel periodo gennaio-giugno rispetto ai 20,02 milioni del 2021 (+124%); nel primo semestre 2019 gli spettatori erano stati di 109,32 milioni (-58%).

 

L’andamento del box office in Corea del Sud non è stato lineare. Gennaio era partito bene con una crescita del 252% rispetto a gennaio 2021 grazie agli incassi notevoli di Spider-Man: No Way Home. Il bimestre successivo, invece, ha risentito molto della diffusione di Omicron che ha frenato le presenze in tutto il mondo, con febbraio che ha registrato un calo di spettatori e incassi del 44% rispetto a gennaio mentre a marzo la flessione è stata del 12,7% rispetto al mese precedente. Primi segnali in controtendenza ad aprile conseguenti all’eliminazione di restrizioni legate al Covid. Buona performance di Animali fantastici – I segreti di Silente che ha superato il milione di spettatori (primo film del 2022 a raggiungere questo risultato). La ripresa è decollata a maggio con l’uscita del campione di incassi The Roundup (nella foto di apertura) e poi a giugno che ha fatto registrare box office e presenze doppie rispetto al 2021 e triple rispetto al 2020 ma in crescita del 12,4% anche rispetto a giugno 2019.

Grazie alla commedia d’azione The Roundup, il box office totale dei film coreani è salito a 171,9 milioni di dollari, circa il 50% del mercato, rispetto ai 26,3 milioni di dollari del primo semestre 2021 (+553%). I film stranieri hanno totalizzato 173,2 milioni di dollari, rispetto ai 115,7 milioni di un anno fa. The Roundup è stato il principale successo del semestre, ottenendo 12,2 milioni di spettatori nel periodo (arrivando poi a 12,7 milioni di presenze), diventando il 13° film più visto nella storia del box office coreano. La classifica, a fine luglio, vede in seconda posizione Top Gun: Maverick con 58,2 milioni di dollari (7,1 milioni di spettatori), davanti a Doctor Strange nel multiverso della follia, terzo con 47,8 milioni di dollari per 5,8 milioni di spettatori. Pur essendo uscito il 27 luglio, è balzato subito al quarto posto il coreano Hansan:Rising Dragon con 22,1 milioni di dollari (2,8 milioni di presenze) che precede Jurassic World – Dominion con 22,3 milioni di dollari (2,8 milioni di spettatori).

Guardando al triennio 2019-2021 in Corea del Sud, si può vedere il forte impatto della pandemia sul mercato di un Paese di 51 milioni di abitanti. Nel 2019 le presenze erano state 226,7 milioni per 1,4 miliardi di dollari di incasso. Nel 2020 si è passati a 59,5 milioni di spettatori e nel 2021 a 60,5 milioni per un box office rispettivamente di 388 e 445 milioni di dollari. La quota di cinema nazionale è stata del 51% nel 2019, del 68% nel 2020 ma solo del 30% nel 2021.Per quanto riguarda gli schermi, nel 2021 erano attive 3.254 sale, contro le 3.079 del 2019 e le 3.015 del 2020.

Lascia un commento

Lascia questi due campi così come sono:

Protetto da Invisible Defender. E' stato mostrato un 403 ai 374.820 spammer.

Top