You are here
Home > News > Capienza cinema e teatri, slitta il decreto

Capienza cinema e teatri, slitta il decreto

Il Consiglio dei Ministri non ha approvato l’aumento della capienza. Se ne riparlerà probabilmente la settimana prossima

Il parere positivo del Comitato tecnico-scientifico aveva fatto ben sperare sull’aumento, a stretto giro, della capienza di cinema, teatri, sale da concerto, palazzetti e stadi. Ma nel Consiglio dei Ministri di ieri, alla fine, le misure non sono state approvate, ed è tutto rimandato. Per cinema, teatri e sale da concerto si parla di una settimana, mentre per gli stadi di due, dato che nel weekend del 9 e 10 ottobre il campionato di calcio sarà fermo.

Come abbiamo già riportato, la capienza di cinema, teatri e sale da concerto passerà dal 50% all’80% al chiuso e al 100% all’aperto. Per quanto riguarda invece i palazzetti, il limite dovrebbe essere fissato al 50%, mentre per gli stadi dovrebbe salire al 75%. Per i musei non ci saranno limitazioni.

Da tempo le associazioni di categoria del settore cinema stavano facendo pressione perché venisse presa una decisione sulle capienze, e le cose sembravano andare nel verso giusto. Ora questo nuovo stop rimette tutto quanto in discussione, almeno fino alla settimana prossima. Vi terremo aggiornati.

Top