You are here
Home > News > UECI offre le sale cinematografiche per la campagna vaccinale

UECI offre le sale cinematografiche per la campagna vaccinale

L’Unione Esercenti scende in campo per contribuire alla lotta contro il Covid

In un comunicato stampa diffuso su Facebook, che pubblichiamo di seguito integralmente, UECI, Unione Esercenti Cinematografici Italiani, ha annunciato di voler scendere in campo e fare la propria parte nella campagna vaccinale, rendendo disponibili le sale dei propri associati come punti per le vaccinazioni.

“Prima si arriverà ad un numero di vaccinazioni come Israele, Regno Unito e Stati Uniti”, si legge nel comunicato, “prima torneremo tutti ad una graduale normalità e a quella tanto sperata immunità di gregge. Le sale apriranno dopo l’Estate, con prodotto Nazionale ed Internazionale, ma vogliono farlo senza limitazioni, al 100% della loro capienza. Siamo pronti da subito a scendere in campo”.

Il testo del comunicato

SFIORISCONO LE PRIMULE DI ARCURI – LA PROTEZIONE CIVILE LAVORA AI PUNTI DI SOMMINISTRAZIONE DEL VACCINO COME VOLUTO.

Ricordiamo al Presidente del Consiglio dei Ministri, Professor Mario Draghi, come in passato i Paesi Europei abbiano dato prova di sapere utilizzare le proprie risorse per il bene comune. Tante aziende Italiane ad inizio Pandemia hanno convertito la loro produzione per coprire il fabbisogno di mascherine (soprattutto per i medici) e respiratori. Le nostre aziende hanno risposto e si sono messe a disposizione per offrire soluzioni nella lotta contro il Covid-19.

Un altro esempio, che la storia ci ricorda, è quello di Dunkirk, durante la seconda guerra mondiale, dove il Regno Unito ha visto eroi civili recuperare l’esercito con le imbarcazioni messe a disposizione dalla marina mercantile ma anche da comuni cittadini. Le imbarcazioni usate, furono centinaia: barche da pesca, da diporto e addirittura scialuppe di salvataggio. L’imbarcazione più piccola utilizzata fu una lancia di 15 piedi, il Tamzine, oggi custodita all’Imperial War Museum. Questo fu chiamato il “miracle of the little ships” (“miracolo delle piccole barche”) che ancora oggi resta ben impresso nella memoria storica della Gran Bretagna. In questa guerra silenziosa i Cinema, che coprono integralmente il territorio italiano, sono pronti a scendere in campo per contribuire alla campagna vaccinale con le proprie piccole e grandi strutture. Luoghi sicuri dove è possibile vaccinare più di 12 milioni di persone.

Prima si arriverà ad un numero di vaccinazioni come Israele, Regno Unito e Stati Uniti, prima torneremo tutti ad una graduale normalità e a quella tanto sperata “immunità di gregge”. Le sale apriranno dopo l’Estate, con prodotto Nazionale ed Internazionale, ma vogliono farlo senza limitazioni, al 100% della loro capienza. Siamo pronti da subito a scendere in campo. Il Governo dovrà provvedere con i giusti sostegni/ristori e nuove regole per superare questa fase drammatica di emergenza. La Ueci – Unione Esercenti Cinematografici Italiani, con la disponibilità, più che propositiva, effettuata in Sardegna con la struttura del Multiplex Madison ad Iglesias, è pronta a fare la sua parte per la sfida di tutte le sfide.

Leggi anche

Top