Home > Cinema > Cronache della riapertura: ecco che cosa sta succedendo in giro per il mondo

Cronache della riapertura: ecco che cosa sta succedendo in giro per il mondo

Non solo Italia: diamo uno sguardo alla situazione delle riaperture e alle iniziative in giro per il mondo

Oggi è il giorno in cui riparte davvero il cinema. L’uscita di Onward – Oltre la magia, nuovo film d’animazione targato Pixar, farà da apripista a Tenet di Christopher Nolan, in arrivo il 26 agosto. E porta con sé nuove, benvenute riaperture nel nostro Paese.

Tenet sarà lo spartiacque vero e proprio, però, dato che in diversi territori è previsto nella stessa data italiana, e una settimana dopo arriverà anche in qualche stato americano. Diamo uno sguardo, dunque, alla situazione delle riaperture nel mondo, alla vigilia di un evento così importante, che determinerà l’immediato futuro delle sale nell’era del coronavirus.

Riaperture

Partiamo dall’Italia, della cui situazione ci occupiamo quotidianamente. Siamo ormai alla nona settimana di riapertura e, finalmente, la catena The Space Cinema ha annunciato che riaprirà del tutto a partire dal 19 agosto. Dopo la riapertura di un primo gruppo di multisala il 14 agosto, dal 19 apriranno i multisala di Vimercate (MB), Firenze, Terni, Roma Moderno, Cerro Maggiore (MI), Genova, Guidonia (RM). E ancora Lamezia (CZ), Limena (PD), Livorno, Nola (NA), Quartucciu (CA), Roma Parco de Medici, Rozzano (MI), Surbo (LE) e Torino. Oltre a Onward (19 agosto) e Tenet (26 agosto), i multisala proietteranno una serie di film scelti all’interno del ciclo Back on The Big Screen, tra cui Shining e Arancia Meccanica di Stanley Kubrick.

Nel frattempo, UCI Cinemas ha annunciato la riapertura di altre dieci sale. Si tratta di UCI Casoria (NA) il 17 agosto, UCI Bolzano il 24, UCI Mestre (VE) il 25. Dal 26 agosto riapriranno invece UCI Red Carpet Matera, UCI Seve Gioia del Colle (BA), UCI Montano Lucino (CO), UCI Alessandria, UCI Sinalunga (SI), UCI Gualtieri (RE) e UCI Villesse (GO).

Negli Stati Uniti, nonostante il sempre più preoccupante bilancio dell’epidemia, la catena AMC ha scelto di ripartire. Dal 20 agosto, AMC riaprirà cento sale per celebrare il centenario della sua fondazione. Nel primo giorno verrà proposto un prezzo simbolico, appena 15 centesimi per un biglietto, in linea con i prezzi del 1920. La speranza della catena è riaprire tutte le sue oltre 600 sale in tempo per Tenet, in arrivo il 3 settembre. Marcus Theatres, quarta più grande catena di sale americane attiva in Arkansas, Colorado, Georgia, Kentucky, Louisiana, New York, Pennsylvania, Texas e Virginia, ha annunciato che il 21 agosto riaprirà 35 cinema, in occasione dell’uscita de Il giorno sbagliato (action con Russell Crowe) e Inception (per il decimo anniversario). Il 28 agosto riaprirà un’altra trentina di sale.

In Canada, Cineplex ha già riaperto l’80% dei suoi 137 cinema, come rivelato dal CEO Ellis Jacob. Nonostante la vicinanza con gli Stati Uniti, il Canada è riuscito a tenere sotto controllo l’epidemia e i film hanno cominciato a uscire. Oltre a SpongeBob: Amici in fuga, che negli USA arriverà direttamente in PVOD, le sale appena aperte hanno anche potuto proiettare Il giorno sbagliato, arrivato in Canada una settimana prima che negli USA. SpongeBob ha incassato circa 900 mila dollari su 300 schermi. E presto le sale canadesi potranno beneficiare anche di Tenet, che lì arriverà il 27 agosto.

Nel Regno Unito, la catena Odeon, la più grande del Paese, ha annunciato che altri 70 cinema verranno riaperti in tempo per Tenet. Già 29 sale Odeon sono state aperte e il responso è stato quantomai positivo. Le catene Vue, Cineworld, Showcase e Picturehouse hanno inoltre messo in vendita i biglietti di Tenet, e ciò indica che si preparano a riaprire a loro volta.

Il 20 agosto riapriranno sia i cinema della catena Blitz-CineStar, in Croazia, sia i cinema del Pakistan. Blitz-CineStar ridurrà i posti a sedere (è previsto un posto libero tra i gruppi di persone) e allungherà le pause tra le proiezioni per impedire assembramenti all’ingresso delle sale.

Infine, anche la Giamaica ha dato il via libera alla riapertura delle sale.

Riduzione restrizioni

Altri segnali positivi riguardano il rilassamento delle misure di sicurezza nei cinema di Shanghai e altre parti della Cina. Il 14 agosto, la capienza è stata aumentata dal 30% al 50%. Anche le pause nelle proiezioni più lunghe di due ore verranno ridotte. Inoltre, i cinema potranno riprendere a vendere cibi e bevande, anche se questi non potranno essere consumati nelle sale.

Anche a Berlino c’è stato un rilassamento delle misure: ora bisognerà lasciare libero solamente un posto tra due spettatori estranei.

Iniziative

Per concludere, diamo uno sguardo ad alcune iniziative nate per promuovere il ritorno nelle sale. In Giappone, ad esempio, è stata lanciata una campagna crowdfunding a favore delle piccole sale indipendenti. Finora sono stati raccolti 300 milioni di yen (circa 2 milioni e 300 mila euro) da 30 mila persone. 118 cinema otterranno così finanziamento.

In Spagna, il Ministro della Cultura e dello Sport ha lanciato, attraverso l’ICAA (Istituto della Cinematografia e delle Arti Audiovisive), la campagna “Il cinema è un luogo sicuro”. A questa si unisce l’iniziativa #YoVoyAlCinee, lanciata da distributori ed esercenti.

Infine, a Tel Aviv è stato lanciato un cinema all’aperto che non ha rivali in quanto a spettacolarità. Si tratta di un drive-in, ma sull’acqua, situato presso Hayarkon Park. Dal 22 al 28 agosto, gli spettatori potranno assistere alle proiezioni, su schermo di dimensioni cinematografiche, da 70 barche a remi utilizzate solitamente per attraversare il lago artificiale. Il programma, non ancora annunciato, includerà quattro film per famiglie e quattro per adulti. Solamente i residenti potranno assistervi, ma è abbastanza improbabile che steste programmando una gita a Tel Aviv di questi tempi.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it

Top