Home > Box Office > NON CI RESTA CHE IL CRIMINE PASSA IN TESTA – INCASSI BOX OFFICE DEL 12 GENNAIO

NON CI RESTA CHE IL CRIMINE PASSA IN TESTA – INCASSI BOX OFFICE DEL 12 GENNAIO

Ieri, si piazza al primo posto Non ci resta che il crimine, che supera Aquaman. Terzo Ralph spaccatutto, quarto Bohemian Rhapsody...

Ieri, calo più evidente al box office italiano. Infatti, l’incasso complessivo è stato di 4.382.931 euro, mentre sabato 13 gennaio 2018 era stato di 5.075.435 euro, con un -13,6%. L’anno scorso era primo Benedetta follia con 1.351.055 euro, mentre ieri c’è stato un cambiamento in vetta, dove è passato Non ci resta che il crimine, che ha conquistato 749.744 euro e una media di 1.802 (la migliore della top ten), in aumento del 172% e con un totale finora di 1.173.067 euro. Nel suo primo sabato, Beata ignoranza, aveva incassato 518.331 euro, quindi si conferma ancora una volta che questo film sta facendo meglio.

Sugli altri gradini del podio, due film che ieri hanno superato gli 8 milioni. Aquaman è secondo con 715.942 euro e una media di 1.520, in aumento del 140% rispetto al dato di venerdì e con un totale di 8.191.297 euro. Terzo è Ralph spacca Internet grazie a 634.358 euro e una media di 1.197, in miglioramento del 227% e con un totale di 8.155.225 euro.

Questo significa che per il primato nel fine settimana, ci sarà una lotta serrata tra tre titoli. In effetti, questi i risultati complessivi nei primi tre giorni del weekend: Aquaman è primo con 1.185.662 euro, Non ci resta che il crimine secondo con 1.173.067 euro e Ralph spacca Internet terzo con 917.357 euro.

Con i dati di oggi, quasi sicuramente supererà i 25 milioni di euro Bohemian Rhapsody, ieri quarto con 470.430 euro e una media di 1.730 (la seconda della top ten), in aumento del 112% e con un totale di 24.648.129 euro.

Sempre quinto Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità, che ieri ha superato i due milioni complessivi (2.189.531 euro), grazie ad altri 356.179 euro e una media di 1.035, in miglioramento del 141%. Infine, da notare come Vice – L’uomo nell’ombra abbia superato il milione ieri, arrivando a un totale di 1.070.158 euro.

1 – NON CI RESTA CHE IL CRIMINE: 749.744 euro (106.909 spettatori) 416/1.802 – Tot. 1.173.067* (3GG)

2 – AQUAMAN: 715.942 euro (97.931 spettatori) 471 sale/1.520 media – Tot. 8.191.297

3 – RALPH SPACCA INTERNET: 634.358 euro (95.542 spettatori) 530/1.197 – Tot. 8.155.225

4 – BOHEMIAN RHAPSODY: 470.430 euro (62.602 spettatori) 272/1.730 – Tot. 24.648.129

5 – VAN GOGH – SULLA SOGLIA DELL’ETERNITA’: 356.179 euro (51.244 spettatori) 344/1.035 – Tot. 2.189.531

6 – CITY OF LIES – L’ORA DELLA VERITA’: 258.924 euro (35.628 spettatori) 195/1.328 – Tot. 473.523* (3GG)

7 – LA BEFANA VIEN DI NOTTE: 185.640 euro (27.804 spettatori) 351/529 – Tot. 7.336.936

8 – MOSCHETTIERI DEL RE: 163.749 euro (23.218 spettatori) 252/650 – Tot. 4.742.394

9 – ATTENTI AL GORILLA: 157.852 euro (23.215 spettatori) 352/448 – Tot. 230.267* (3GG)

10 – VICE – L’UOMO NELL’OMBRA: 151.885 euro (21.448 spettatori) 197/771 – Tot. 1.070.158

Sabato 12 gennaio: 4.382.931 euro (625.315 spettatori)

Sabato 5 gennaio: 5.624.890 euro (-22%) (800.596 spettatori)

Sabato 13 gennaio 2018: 5.075.435 euro (-13,6%) (#1 Benedetta follia: 1.351.055 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione Box Office di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Volete rimanere sempre aggiornati con le migliori notizie sul business di cinema, intrattenimento e tecnologia? Scaricate la nuovissima app di Cineguru.biz, rinnovata nella user experience e nel design, disponibile gratuitamente sia per dispositivi iOS e Android

Robert Bernocchi
Robert Bernocchi
Story editor & Data Analyst at Pepito Produzioni e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.
Top