You are here
Home > Box Office > Box Office Italia > Natale 2016 – È crisi conclamata per le commedie italiane?

Natale 2016 – È crisi conclamata per le commedie italiane?

Il boxoffice di Natale e Santo Stefano ha parlato e non possiamo che chiedere se sia ufficialmente finita l’epoca d’oro della commedia italiana natalizia e dei cosiddetti Cinepanettoni. Quest’anno sono cinque le produzioni nostrane uscite nei cinema. Tre a ridosso delle festività (Poveri ma Ricchi, Fuga da Reuma Park, Natale a Londra) e due arrivate in sala…

Il boxoffice di Natale e Santo Stefano ha parlato e non possiamo che chiedere se sia ufficialmente finita l’epoca d’oro della commedia italiana natalizia e dei cosiddetti Cinepanettoni.

Quest’anno sono cinque le produzioni nostrane uscite nei cinema. Tre a ridosso delle festività (Poveri ma Ricchi, Fuga da Reuma Park, Natale a Londra) e due arrivate in sala qualche giorni prima: Non c’è Più Religione (7 dicembre) e Un Natale al Sud (1 dicembre).

Già durante il primo weekend di competizione complessiva (15-18 dicembre), la partenza non era stata delle migliori. Con circa 2.82 milioni di euro raccolte dalle cinque pellicole, meno 11,8% rispetto all’anno precedente, dove l’incasso era stato 3.2 milioni (diviso tra quattro film).

Arrivata a Natale la situazione si è fatta ancora più complessa, vista la distribuzione persino sfavorevole delle festività durante la settimana (quest’anno il 25 Dicembre è caduto di domenica, lo scorso anno era venerdì).

Non positiva nemmeno la giornata di Santo Stefano, con un totale raccolto complessivamente di 8.3 milioni di spettatori, il peggiore almeno degli ultimi quindici anni, in calo del 14% in termini di incassi e di circa 160mila di presenze.

schermata-2016-12-24-alle-21_opt

Nel 2015 i quattro film italiani avevano incassato un totale di 6.37 milioni di euro nelle due giornate festive, mentre questo anno le cinque pellicole hanno incassato 5.66 milioni, con un calo ormai fisso di circa l’11%.

INCASSI NATALE E SANTO STEFANO:

POVERI MA RICCHI: € 1.056.964 + € 1.305.318 (Tot. € 3.900.919; 450 schermi)
NATALE A LONDRA: € 808.075 + € 947.731 (Tot. € 2.934.399; 460 schermi)
FUGA DA REUMA PARK: € 413.500 + € 597.476 (€ 2.044.852; 400 schermi)
NON C’E’ PIU’ RELIGIONE: € 204.994 + € 257.931 (€ 3.343.626; 270 schermi)
UN NATALE AL SUD: € 31.565 + € 41.184 (€ 2.934.932; 30 schermi)

Il totale al 27 Dicembre dei quattro film usciti nel 2015 era di circa 17.56 milioni di euro, mentre i cinque film del 2016 hanno incassato ad oggi 15.15 milioni di euro, in calo del 13,8%.

Il calo dei film italiani sembra essere in linea con quello del mercato complessivo, sul quale pesa anche l’assenza di Star Wars: Il Risveglio della Forza, capace di incassare 15 milioni di euro nei suoi primi dieci giorni di programmazione (lo spin-off Rogue One quest’anno deve accontentarsi di una cifra inferiore).

La situazione non è semplice e solo Poveri ma Ricchi sembra avere il potenziale per superare i 6-7 milioni di euro finali, considerando anche l’arrivo in sala di cinque nuove pellicole di “peso” tra il 30 dicembre e il 4 gennaio.

schermata-2016-12-24-alle-21-22-11

Il tutto si va a sommare ad un quadro complessivo dove è in generale il genere della commedia italiana a manifestare crisi conclamata. Dall’inizio della stagione (agosto), nessuna commedia presente nella Top10 e due sole commedie presenti nella Top15 (Poveri Ma Ricchi, In Guerra per Amore, entrambe sotto i 5 milioni di euro). La maggior parte dei titoli non sono arrivate alla soglia di 1.5 milioni di euro (I Babysitter, Quel Bravo Ragazzo, Al Posto Tuo), mentre altre si sono di poco distaccate (Che Vuoi che Sia, 1.7 milioni; Qualcosa di Nuovo, 2 milioni; La cena di Natale e Non si Ruba a Casa dei Ladri, 2.2 milioni).

Cosa succederà nel 2017, con un pubblico sempre più esigente che ha premiato in questa prima parte della stagiona solamente grosse produzioni americani o inglesi? Lo scopriremo già con un primo test a partire dal 1 gennaio con l’uscita di Mister Felicità di Alessandro Siani.

Volete rimanere sempre aggiornati con le migliori notizie sul business di cinema, intrattenimento e tecnologia? Scaricate la nuovissima app di Cineguru.biz, rinnovata nella user experience e nel design, disponibile gratuitamente sia per dispositivi iOS e Android

Top