Home > Distribuzione > Digitale > Sky invita al binge viewing (anche delle serie Netflix) con Sky Box Sets

Sky invita al binge viewing (anche delle serie Netflix) con Sky Box Sets

Si scalda la competizione sullo streaming on demand tra il leader italiano della pay-tv Sky e il colosso internazionale Netflix. L’emittente satellitare ha infatti annunciato il lancio, a partire dal primo marzo, dell’offerta Sky Box Sets: una collezione di 50 serial televisivi disponibili dalla prima all’ultima puntata, da vedere in qualsiasi momento e nella modalità...

Si scalda la competizione sullo streaming on demand tra il leader italiano della pay-tv Sky e il colosso internazionale Netflix. L’emittente satellitare ha infatti annunciato il lancio, a partire dal primo marzo, dell’offerta Sky Box Sets: una collezione di 50 serial televisivi disponibili dalla prima all’ultima puntata, da vedere in qualsiasi momento e nella modalità preferita da ciascun utente. Un’iniziativa dunque volta a solleticare il cosiddetto “binge viewing” o “binge watching”, cioè la nuova abitudine di oltrepassare le regole classiche della serialità facendosi “scorpaccaite” di più puntate o intere stagioni, approfittando delle possibilità offerte dalle piattaforme digitali e in particolare da Netflix, grazie a cui la pratica si è diffusa talmente tanto da entrare nel vocabolario corrente dell’home entertainment. Paradossalmente, tuttavia, essendo arrivato in Italia solo lo scorso ottobre il servizio di SVOD (video on demand ad abbonamento) non possiede i diritti della sua serie originale di punta House of Cards, che finirà come molte altre proprio nel pacchetto Sky Box Sets. Un goal segnato per la pay-tv a scapito dell’operatore online? Non esattamente, poiché restano ancora molte le differenze di base rispetto al competitor americano.

sky box sets

La prima discrepanza col modello dello streaming on demand, è che i “cofanetti” digitali delle serie saranno disponibili solo per chi acquista un abbonamento tradizionale e non per chi invece voglia sottoscrivere solo l’offerta online dell’emittente. Sky Box Sets funziona infatti sulla piattaforma per la TV Everywhere Sky On Demand e sulla app per mobile Sky Go, ma non con il portale SVOD Sky Online. Per avervi accesso è inoltre necessario acquistare l’opzione HD, ma i vecchi episodi di serie pluriennali sprovvisti di alta definizione non potranno che essere visti nel vecchio formato SD.

Last but not least,  sin dalla prima messa “in onda” (anzi in streaming) di House of Cards, Netflix ha sempre scelto di pubblicare contemporaneamente tutti gli episodi dei serial, lasciando agli utenti la decisione se vederli di seguito o uno alla volta. Rimanendo ancora fortemente agganciata al vecchio modello satellitare, invece, la nuova opzione di Sky prevede ancora l’uscita a scaglioni dei nuovi episodi in base alla programmazione sulla pay-tv, limitando il binge viewing alle stagioni concluse e ai titoli passati, e sostanzialmente limitando il concetto stesso di binge viewing.

Sarà abbastanza per superare il colosso internazionale dell’on demand? L’emittente vorrebbe suggerire di sì, e parla di 2 milioni di utenti raggiunti da Sky On Demand, con quasi mezzo miliardo di titoli consumati in totale dal lancio, di cui circa un terzo serie tv. Ma si tratta comunque di clienti di pay-tv che usufruiscono anche di contenuti on demand, per cui non totalmente confrontabili con un servizio come Netflix, appena lanciato nel nostro Paese e con strutture di costi completamente diverse.

 

Fonte: Sky, Corsera

 

Avatar
Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top