You are here
Home > Cinema > Digitale > Mediaset: la convergenza arriva con Vodafone

Mediaset: la convergenza arriva con Vodafone

Pochi giorni fa le indiscrezioni su un possibile accordo con Telecom Italia, oggi una decisa accelerazione verso la convergenza ma con un alleato diverso, cioè Vodafone. Al di là del partner scelto e dei nuovi equilibri che si stanno formando nell’attuale “corsa” italiana al  business della banda larga fissa e mobile, c’è di fatto che Mediaset sta muovendo i…

Pochi giorni fa le indiscrezioni su un possibile accordo con Telecom Italia, oggi una decisa accelerazione verso la convergenza ma con un alleato diverso, cioè Vodafone. Al di là del partner scelto e dei nuovi equilibri che si stanno formando nell’attuale “corsa” italiana al  business della banda larga fissa e mobile, c’è di fatto che Mediaset sta muovendo i primi passi di un’alleanza con le telco per l’offerta congiunta di servizi di telefonia, internet e contenuti tv. In questo caso tuttavia, non si tratterà di un’intesa a tutto tondo come quella recentemente stretta tra l’ex monopolista di Stato e Sky, che fondamentalmente abbina l’abbonamento alla pay-tv con quello alla fibra. Con l’accordo rivelato oggi infatti le trasmissioni di Mediaset Premium saranno sì fruibili dagli utenti Vodafone, ma solo su tv e tablet.

mediaset vodafone

La proposta dell’emittente e della compagnia di TLC prevede due possibili abbonamenti, rispettivamente di 29 e 39 euro al mese, che comprendono 400 minuti di traffico voce, 100 SMS e 1 GB su rete 4G, per quanto riguarda il fronte telefonico, più i contenuti della pay-tv con l’esclusione della Champions League per il pacchetto meno costoso. Acquistando l’offerta l’utente Vodafone riceverà anche la card di Mediaset Premium per il digitale terrestre e, direttamente a casa, la Mediaset Smart Cam, che in pratica trasforma l’apparecchio televisivo dello spettatore in una smart tv capace di ricevere in streaming i contenuti dell’emittente tramite wi-fi.

In autunno è previsto anche l’arrivo di  un’app per smartphone dove fruire dell’offerta delle sue aziende. Non un vero salto verso il quad play dunque, ma comunque un accordo che si inserisce in un più ampio scenario di spinta alla convergenza.

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top