Home > Cinema > Notorious Pictures punta alla crescita, il Piano Industriale 2015-2017

Notorious Pictures punta alla crescita, il Piano Industriale 2015-2017

Il cda di Notorious Pictures, la società di distribuzione cinematografica guidata da Guglielmo Marchetti (sbarcata in Borsa a giugno di quest’anno) ha approvato il Piano Industriale relativo al triennio 2015-2017 con forti aspettative di crescita, sia del numero che della qualità delle opere filmiche distribuite. La società prevede di ampliare infatti la library dei propri...

Il cda di Notorious Pictures, la società di distribuzione cinematografica guidata da Guglielmo Marchetti (sbarcata in Borsa a giugno di quest’anno) ha approvato il Piano Industriale relativo al triennio 2015-2017 con forti aspettative di crescita, sia del numero che della qualità delle opere filmiche distribuite. La società prevede di ampliare infatti la library dei propri titoli attraverso l’acquisizione di circa 18 nuovi titoli all’anno; un incremento che sarà anche qualitativo poiché l’intenzione è quella di acquisire titoli a maggior potenziale commerciale, in termini di budget di produzione e cast.

notorious pictures

Gli obiettivi da centrare per il 2017 sono: ricavi pari a 39,8 milioni di euro (in particolare il 38% del fatturato sarà generato dal canale theatrical, il 29% dalla pay-tv e il 10% dalla free tv); EBITDA pari a 26,6 milioni euro , con una marginalità attesa di circa il 67%; EBIT pari a 19,2 milioni con una marginalità attesa di circa il 48%; utile netto pari a 13,1 milioni di euro, con una marginalità attesa di circa il 33%; Liquidità netta pari 18,1 milioni di euro. Nel 2014, sono attesi ricavpari a 25,5 milioni di euro, EBITDA pari a 14,5 milioni e un Utile Netto pari a 7,4 milioni. Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre nominato Leonardo Pagni, già consigliere, responsabile delle Investor Relations della Società. «Il Piano Industriale 2015-2017, confermando le linee guida strategiche già espresse in sede di IPO, prevede una crescita sia qualitativa che quantitativa delle opere filmiche distribuite ogni anno e l’avvio dell’attività di produzione e co-produzione nazionale e internazionale» ha sottolineato l’ad Guglielmo Marchetti. «Ci attendiamo che tale sviluppo si traduca in una crescita media annua del fatturato del 16% nel triennio, con una redditività netta del 33% e una significativa solidità patrimoniale a fine piano testimoniata dalla previsione di una liquidità netta pari a Euro 18 milioni. Oltre all’approvazione del piano abbiamo deciso di avviare una politica pluriennale di distribuzione di dividendi con un pay out del 25% e un dividend yield stimato al 3,9% per il 2015 sulla base degli attuali prezzi di mercato del titolo; abbiamo inoltre varato un piano di incentivazione a medio termine per amministratori, dirigenti e dipendenti, finalizzato a fidelizzare e focalizzare il management sul raggiungimento dei target aziendali».

 

Top