You are here
Home > News > Braff da Facebook, “L’Italia non distribuisce il mio film. Perché?”

Braff da Facebook, “L’Italia non distribuisce il mio film. Perché?”

L’attore e regista Zach Braff torna a lamentare, via social network la scarsa attenzione dell’Ialia verso il suo ultimo film, Wish I was here che racconta la storia di un attore trentacinquenne in difficoltà, padre e marito, in cerca di se stesso e del suo posto nel mondo. Braff aveva già dichiarato a giugno che…

L’attore e regista Zach Braff torna a lamentare, via social network la scarsa attenzione dell’Ialia verso il suo ultimo film, Wish I was here che racconta la storia di un attore trentacinquenne in difficoltà, padre e marito, in cerca di se stesso e del suo posto nel mondo. Braff aveva già dichiarato a giugno che il suo film non aveva trovato una distribuzione nel nostro paese e in suo favore erano nate anche petizioni online.

Schermata 2014-09-16 alle 08.40.06

Ieri, sulla sua pagina facebook ha pubblicato il seguente annuncio, specificando di stare comunque lavorando alla realizzazione di un Dvd del film per il nostro mercato. «Oggi a Roma! L’Italia è l’unico grande paese europeo dove non abbiamo trovato una distribuzione cinematografica, nonostante io abbia solo su Facebook 97.289 follower, senza considerare Twitter e Instagram. Non so perché. Ma oggi abbiamo tenuto la proiezione Kickstarter ed è stato fantastico! Un grande divertimento! Cari italiani, sappiate che vi adoro e sto lavorando sodo per produrre il DVD italiano. Rimanete in ascolto!». Il post ha raccolto oltre 800 commenti, in gran parte italiani, e quasi esclusivamente a sostegno dell’attore. Il film è stato finanziato in parte proprio grazie alla piattaforma di crowdfunding di Kickstarter grazie alla quale ha raccolto oltre 3 milioni di dollari (su 6 milioni di budget totale). La proiezione romana era quindi destinata proprio ai donatori italiani del suo film attraverso Kickstarter.

Top