You are here
Home > Cinema > Tweet e Vine presto al cinema, grazie alla partnership promozionale con la concessionaria National CineMedia

Tweet e Vine presto al cinema, grazie alla partnership promozionale con la concessionaria National CineMedia

Un programma sui principali trend cinematografici emergenti da Twitter, che inviterà gli utenti a postare prima dei film e che coinvolgerà quasi 20 mila schermi in tutti gli Stati Uniti. L’ultima formula escogitata dalla raccolta pubblicitaria delle sale spinge l’esperienza cinematografica verso i social e l’interattività.

I cinguettii in 140 caratteri sono, ormai da tempo, uno dei mezzi preferiti dalle star per restare in contatto con i fan, mentre appena nati i mini-video da 6 secondi sono stati sfruttati subito quale strumento innovativo di promozione cinematografica. Il rapporto di Twitter e Vine col grande schermo potrebbe però diventare ancora più stretto grazie alla nuova partnership stretta dalla piattaforma di micro-blogging con la concessionaria National CineMedia. Grazie al nuovo accordo, gli schermi che ospitano la pubblicità raccolta dall’azienda cominceranno a proiettare anche un notiziario settimanale della durata di un minuto, concentrato sui principali trend relativi al mondo del cinema e dell’intrattenimento, realizzato proprio da Twitter e dalla sua app video. Il programma, ovviamente, punterà all’interazione con gli spettatori, che saranno invitati a postare tweet e Vine contenenti specifici hashtag, con la possibilità di vederli poi apparire sul grande schermo.

twitter vine al cinema con NCM

L’iniziativa comincerà a metà 2014 e il format del nuovo programma è ancora in via di definizione. L’obiettivo sembra comunque di attirare verso la pubblicità al cinema nuovi sponsor e nuovi brand, sfruttando la popolarità del social network e la sua capacità di fare tendenza. Twitter, dal canto suo, dovrebbe mettere a disposizione dei cinema il suo servizio Amplify, attualmente offerto ai soli broadcaster e basato sulla diffusione in tempo reale di clip dagli show televisivi attraverso il tweetstream della piattaforma.

“Twitter è diventato uno straordinario termometro dei trend cinematografici e questo nuovo programma porterà il pubblico ben oltre il red carpet, offrendogli uno sguardo inedito sul mondo del cinema”, ha detto a proposito della partnership Cliff Marks, presidente vendite e marketing di NCM Media Networks, fiducioso sulla capacità del format di sintonizzarsi con gli spettatori dallo spiccato interesse verso i social.

È il caso di ricordare come il circuito coperto da NCM comprenda ben 19.800 schermi in tutti gli Stati Uniti, comprese sale appartenenti alle principali catene nazionali quali AMC, Cinemark e Regal. A prima vista, dunque, l’accordo sembra un bel colpo per il social network, il cui uso finora non sembrava essere visto di buon occhio dal settore dell’esercizio, in quanto considerato dispersivo rispetto all’esperienza di visione e in quanto strettamente legato all’uso in sala di dispositivi mobili.

 

Fonte: Variety

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top