You are here
Home > Box Office > Box Office Italia > BoxOffice USA – Estate 2013 da record con oltre 4.76 miliardi di dollari incassati

BoxOffice USA – Estate 2013 da record con oltre 4.76 miliardi di dollari incassati

È ufficiale. L’estate 2013 del botteghino americano è la più ricca di sempre: si parla di 4.76 miliardi di dollari incassati da inizio maggio fino al Labor Day, lasso di tempo scelto per convenzione per delimitare la Summer Season cinematografica. Il record precedente era stato registrato nel 2011 e corrispondeva a 4.4 miliardi, l’11% in…

iron man

È ufficiale. L’estate 2013 del botteghino americano è la più ricca di sempre: si parla di 4.76 miliardi di dollari incassati da inizio maggio fino al Labor Day, lasso di tempo scelto per convenzione per delimitare la Summer Season cinematografica.

Il record precedente era stato registrato nel 2011 e corrispondeva a 4.4 miliardi, l’11% in meno rispetto al nuovo primato. Pur considerando l’inflazione, anche il numero dei biglietti staccati è elevatissimo: 583 milioni, il dato più elevato dal 2007. Gli incassi tra l’altro sono stati ben distribuiti nel corso dei mesi grazie ad un listino variegato e dotato di ottimi esempi di controprogrammazione: sia maggio, che giugno, luglio e agosto hanno tutti fatto registrare un nuovo record di incassi complessivi.

Al momento attuale, da inizio anno si sono raccolti 7.68 miliardi di dollari, cifra che è lievemente inferiore allo stesso periodo del 2012 a causa di una primavera non troppo convincente. Grazie all’autunno e alla Holiday Season si ipotizza che il 2013 possa agevolmente superare a fine anno i 10.8 miliardi dell’anno scorso.

Tanti i successi, tra conferme e sorprese, pochi i flop. Bene i cinecomic come Iron Man 3 (408 milioni) e L’Uomo d’Acciaio (290 milioni), unici titoli ad aver fatto registrare un esordio sopra i 100 milioni. Ottima annata anche per l’animazione, grazie a Cattivissimo Me 2 (355 milioni, quinto incasso animato di sempre) e Monsters University (264 milioni), e per il genere della commedia: ben cinque titoli sopra i 100 milioni (The Heat, Grown Ups 2, Io Sono tu, Come ti Spaccio la Famiglia e Una Notte da Leoni 3) e uno vicinissimo alla soglia (Facciamola Finita). Gli action Fast & Furious 6 e World War Z hanno superato entrambi i 200 milioni (e le aspettative della vigilia, così come Now You See Me), mentre L’Evocazione (134 milioni fino ad oggi) si avvia a diventare il quarto maggiore incasso horror di sempre.

Non hanno invece convinto sul suolo americano i kolossal The Lone Ranger, After Earth, Pacific Rim, R.I.P.D., i family Turbo e I Puffi 2, l’action White House Down e la commedia Gli Stagisti. Costantemente in calo anche negli USA i dati di incassi provenienti dal 3D, al di sotto del 40% e in molti casi anche del 30% rispetto al totale registrato.

Nonostante il record, l’estate 2013 non viene percepita come “esplosiva” in particolare per due motivi. Gli incassi sono maggiormente distribuiti (la top-ten ha raccolto meno dello scorso anno), e gli studios hanno speso cifre folli per produrre le pellicole, visto che ben 18 dei titoli presenti in classifica hanno un budget superiore ai 100 milioni di dollari. Si ipotizza che nell’estate 2014 non si arriverà a più di 15 titoli superiori a tale soglia, mentre quella del 2015 (The Avengers 2, Pirati dei Caraibi 5, Superman vs. Batman, Indipendence Day 2) ha già il potenziale per stabilire il prossimo record di incassi.

Facendo un confronto veloce con il mercato italiano, dal 24 aprile (data di uscita di Iron Man 3, primo blockbuster della stagione) a domenica 1 settembre si sono raccolti poco meno di 149 milioni di euro, corrispondenti a 24.4 milioni di biglietti staccati. Il dato, nonostante sia agli antipodi rispetto a quello USA, è superiore ai 132 milioni di euro (19.6 milioni di biglietti) registrati nella deludente estate 2012.

Fonte dei dati: BoxofficeMojo, Cinetel

Top