You are here
Home > Cinema > Digitale > La Warner Bros ha acquistato Flixster e Rotten Tomatoes

La Warner Bros ha acquistato Flixster e Rotten Tomatoes

La Warner Bros Home Entertainment ha annunciato ufficialmente oggi il raggiungimento di un accordo per l’acquisizione di Flixster, un social bookmarking che consente agli utenti di condividere le proprie valutazioni sul cinema, scoprire nuovi film e incontrare persone con gusti simili e che conta ben 25 milioni di utenti attivi ogni mese. L’acquisizione comprende anche Rottentomatoes, l’aggregatore di recensioni cinematografiche on-line che si occupa…

La Warner Bros Home Entertainment ha annunciato ufficialmente oggi il raggiungimento di un accordo per l’acquisizione di Flixster, un social bookmarking che consente agli utenti di condividere le proprie valutazioni sul cinema, scoprire nuovi film e incontrare persone con gusti simili e che conta ben 25 milioni di utenti attivi ogni mese.

L’acquisizione comprende anche Rottentomatoes, l’aggregatore di recensioni cinematografiche on-line che si occupa anche di informazioni e notizie sul cinema, comprato proprio da Flixster nel gennaio 2010.

Secondo i termini dell’accordo Flixster continuerà ad operare in modo indipendente e amplierà i suoi servizi per consentire a qualsiasi dispositivo digitale collegato di fruire dei propri contenuti. La Warner Bros utilizzerà il marchio Flixster e la sua consulenza tecnica per avviare una serie di iniziative nell’ambito della proprietà di contenuti digitali, come ad esempio l’applicazione Digital Everywhere recentemente lanciata. Si tratta di un luogo virtuale in cui i consumatori possono organizzare e accedere alla loro intera libreria digitale da dispositivo di loro scelta, così da consigliare, condividere e scoprire nuovi contenuti.

Per Kevin Tsujihara, Presidente di Warner Bros. Home Entertainment Group:
“Guidare la crescita del digitale è la priorità massima, un obiettivo strategico per la Warner Bros. L’acquisizione di Flixster ci permetterà di continuare tale strategia e di promuovere iniziative che contribuiscono a far crescere proprietà digitale.”

La scelta dei partner non può che essere giustificata, visto che Flixster è una delle applicazioni più scaricate in assoluto (35 milioni di download fino ad oggi per dispositivi Android, Blackberry ed Apple) mentre RottenTomatoes è uno dei marchi più affidabili e autorevoli nel campo delle recensioni cinematografiche con oltre 12 milioni di visitatori unici al mese.

L’acquisizione Flixster è tuttavia parte di una più ampia strategia globale nell’ottica del lancio del sistema UltraViolet, che avverrà entro l’anno.

Infatti Fox, Paramount Pictures, Sony, Warner Bros ma anche Intel, HP, Nokia, Samsung e tante altre importanti società hanno sviluppato un marchio che verrà posto su molti prodotti digitali entro la fine dell’anno. Una volta comprata una copia (digitale e non) di qualsiasi prodotto con marchio UltraViolet i consumatori ne possederanno la licenza e avranno la possibilità di fruire dell’intrattenimento digitale su più piattaforme come la televisione, il PC, le console di gioco e gli smartphone senza alcun problema di compatibilità (si parla di 12 dispositivi e di 6 persone contemporaneamente). Non si parlerà più quindi di copie vendute, ma di licenze vendute nell’ottica della graduale riduzione e della futura scomparsa dei supporti fisici.

Non tutti stanno collaborando a tale sistema visto che Apple, Amazon, Disney e Google supportano il Keychest, un collegamento tra gli archivi di contenuti che ci permette, una volta acquistato un film in uno di essi, l’accesso a tali contenuti da qualsiasi store (ovviamente tra quelli che aderiscono) e da qualsiasi mezzo di comunicazione per accedervi.

Assisteremo ad un’altra guerra come quella tra Blu-Ray e HD-Dvd? Sono due sistemi che potranno coesistere?

Fonte: deadline
Top