Home > Distribuzione > Digitale > Amazon, guerra aperta a Netflix con il nuovo abbonamento mensile da $8,99

Amazon, guerra aperta a Netflix con il nuovo abbonamento mensile da $8,99

8,99 dollari al mese, cioè meno di Netflix, con un listino cinematografico di qualità presto in arrivo a disposizione degli utenti. Amazon apre al modello di business della rivale e la sfida sul suo stesso terreno di prezzo e di contenuto.

Ancora notizie dal colosso dell’eCommerce, stavolta davvero poco piacevoli per Netflix, suo primo rivale nello streaming ad abbonamento. Con una svolta nel proprio modello di SVOD (subscription video on demand), Amazon ha infatti deciso di consentire agli utenti di sottoscrivere il servizio su base mensile, anziché costringerli all’acquisto di un intero anno di Prime. Finora l’azienda di Jeff Bezos si era distinta da altri OTT (operatori over-the-top che usano i canali distributivi del web anziché quelli tradizionali di etere, cavo, satellite e DTT) proprio per il suo forte legame con lo store online, tanto che il suo ramo video era considerato principalmente come vettore per spingere l’abbonamento da 99 dollari, valido 12 mesi e volto anche ad annullare i costi di spedizione e garantire tempi più rapidi per la consegna dei prodotti acquistati online.

Da oggi invece gli utenti potranno non solo scegliere di pagare Prime mese per mese, al costo di $10,99 e con la possibilità di sospendere in qualsiasi momento l’abbonamento: ci sarà anche un’opzione dedicata al solo servizio di video on demand ad appena $8,99. Una novità rilevante non solo per lo sganciamento tra il buisness dell’eCommerce e quello dello streaming, ma anche perché la tariffa praticata andrà a fare  diretta concorrenza a Netflix, costando un dollaro di meno rispetto al nuovo abbonamento base che la compagnia rivale ha deciso di rincarare a partire dal prossimo maggio. In quella data, infatti, anche i clienti USA di vecchia data si vedranno arrivare una mail dalla compagnia di Reed Hastings in cui si avviserà del passaggio obbligato al nuovo prezzo di $9,99 al mese, e con la nuova offensiva di Amazon c’è chi potrebbe decidere di fare il salto verso il portale concorrente. Tanto più che tra i quattro film in concorso a Cannes – diretti da nomi come Woody Allen, Jim Jarmush, Nicolas Winding Refn e Park Chan-Wook – e la presentazione del listino al CinemaCon, Amazon non ha mancato di far parlare di sé in tutto il mondo dell’audiovisivo ricevendo un’eco mediatica non indifferente.

Lo scontro tra le due vecchie rivali, insomma, potrebbe non essere solo sui mercati emergenti come l’India ma anche in casa, negli USA, al centro del cuore dell’utenza delle piattaforme di SVOD.

Fonte: Deadline

Davide Dellacasa

Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.

http://dd.screenweek.it
Top