You are here
Home > Cinema > Digitale > Ozark chiude in bellezza

Ozark chiude in bellezza

Bel risultato per le ultime puntate di Ozark, ancora molto forte Palpito, grosso calo per 365 giorni: Adesso, mentre non entra nella top ten mondiale Summertime. Sempre sopra il 30% di share Don Matteo…

Rai – Auditel
Lunedì 9 maggio ha terminato la sua terza stagione Nero a Metà, migliorando ulteriormente i suoi ascolti, visto che ha chiuso con 4.780.000 spettatori e il 24,8%, contro i 4.623.000 spettatori e il 23,4% della settimana prima.

Sempre su livelli enormi, giovedì 5 maggio, il Don Matteo con Raoul Bova, grazie a 6.282.000 spettatori e il 31,5%, rispetto a 6.486.000 spettatori e il 31,1% della serata precedente.

Infine, domenica 8 maggio, da sottolineare la prima del film tv Rinascere, che ha portato a casa 3.509.000 spettatori e il 18,5%.

Fonte dati Auditel di Rai/Mediaset/La7/Sky: Davidemaggio.it

Netflix
Iniziamo da una mancanza importante: la scorsa settimana è uscita la terza e ultima stagione di Summertime ed ero molto curioso di vedere se sarebbe finita nelle top ten mondiali delle serie in lingua non inglese. Non è andata così, visto che Summertime è finita nella top ten di soli tre Paesi, tra cui ovviamente l’Italia (dove si è piazzata al primo posto, battendo The Vampire Diaries e Palpito), così come Guadalupa (decimo) e Svizzera (nono). E’ interessante, perché si tratta di una delle pochissime produzioni italiane arrivate alla terza stagione e quindi si poteva sperare in un risultato migliore (e, come già scritto diverse volte, è fondamentale che i nostri prodotti per le piattaforme funzionino bene nel mondo).

E veniamo alle nostre somme complessive delle quattro categorie delle top ten Netflix:

Totale ore Top Ten Film (Inglese): 111.620.000 (158.130.000)
Totale ore Top Ten Film (Non inglese): 89.120.000 (44.360.000)
Totale ore Top Ten Film (Inglese e non inglese): 200.740.000 (202.490.000)

Totale ore Top Ten Tv (Inglese): 241.670.000 (269.970.000)
Totale ore Top Ten Tv (Non inglese): 168.120.000 (207.930.000)
Totale ore Top Ten Tv (Inglese e non inglese): 409.790.000 (477.900.000)

Totale ore Top Ten Tv e Film (Inglese e non inglese): 610.530.000 (680.390.000)

Il risultato più importante arriva dalle serie in lingua inglese, con l’ottimo dato delle puntate finali della quarta stagione di Ozark, che si portano a casa ben 102,1M (dopo i 78,4M dell’esordio) e trascinando anche la prima stagione, settima con 13,6M. Importante anche il secondo posto (ma molto staccato) di Grace and Frankie, arrivata alla settima stagione (non credo ci siano molte serie Netflix che abbiano raggiunto questo traguardo) e in grado di ottenere 23,1M.

Ancora su livelli importanti la seconda stagione di Bridgerton (terzo con 21,2M alla sua settima settimana), la quinta stagione di Selling Sunset (quarta con 17,4M) e Anatomy of a Scandal, quinto con 15,3M.

Tra le serie in lingua non inglese, continua a dominare Palpito, che con 48M nella sua terza settimana si porta a 201M in questo periodo. Anche se non riuscirà a finire nella top ten di tutti i tempi (dove al decimo posto troviamo la quarta stagione di Elite con 257M), si tratta di uno dei migliori risultati di quest’anno e un’ennesima conferma di quanto la produzione colombiana sia centrale per Netflix.

Seconda posizione all’esordio per Welcome to Eden, che si porta a casa 25,8M, mentre al terzo posto rimane uno degli esempi più importanti di tenitura degli ultimi tempi, ossia il coreano Business Proposal, che alla nona settimana si porta a casa 19,1M.

E passiamo ai film in inglese. Non so se è il caso di parlare di ‘crollo’ o (forse più correttamente) di un titolo molto frontloaded che alla seconda settimana cala vistosamente. E’ quanto accaduto a 365 giorni: Adesso, che si porta a casa altri 27,5M, dopo il grandissimo esordio da 77,9M che aveva conquistato. Rimane un titolo molto fortunato, ma questa flessione fa riflettere. Rimane comunque in top ten anche il primo film, 365 giorni, grazie a 6,2M.

Secondo posto per Sonic, che si porta a casa 17,1M (aveva fatto ‘solo’ 4,9M una settimana fa), e conferma come (alle giuste condizioni) sala e salotto possano convivere e aiutarsi a vicenda, quando magari due prodotti della stessa saga escono sui rispettivi sfruttamenti. Terzo posto per L’assedio di Silverton con 11,1M, mentre quarto posto per l’esordiente Ti giro intorno con 10,8M.

Tra i film in lingua non inglese, esordio in testa per il francese Due agenti molto speciali 2, grazie a 27M, seguito dalle seconde settimane di Un amore di mamma (23,2M) e di Gangubai Kathiawadi (8,3M).

Fonte dati Netflix: Top 10 Netflix

Nielsen
Ovviamente, anche questa settimana (4-10 aprile) rimane saldamente in testa alle classifiche Nielsen Bridgerton, che dopo i 3,202 miliardi di minuti della sua seconda settimana di sfruttamento, passa a 1,621 miliardi in questa terza settimana. Staccato, ma con ben 915 milioni di minuti, abbiamo l’ultima stagione Better Call Saul, mentre in terza posizione troviamo il fenomeno reality L’ultimatum: o mi sposi o te ne vai.

Da notare come Encanto abbia battuto ancora Red, visto che si è piazzato settimo con altri 611 milioni di minuti, mentre il suo ‘rivale interno’ sia nono con 564M. Infine, ottava posizione per Moon Knight con 608M, grazie all’arrivo della sua seconda puntata.

Fonte: Nielsen

Robert Bernocchi
E' stato Head of productions a Onemore Pictures e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.

Lascia un commento

Lascia questi due campi così come sono:

Protetto da Invisible Defender. E' stato mostrato un 403 ai 371.963 spammer.

Top