You are here
Home > Box Office > Box Office USA: Doctor Strange a 292 milioni, ma cala del 67%

Box Office USA: Doctor Strange a 292 milioni, ma cala del 67%

Al suo secondo weekend nelle sale americane, Doctor Strange nel Multiverso della Follia ha subito un calo in linea con gli ultimi Marvel

Abbiamo riportato come, nonostante non abbia lasciato la testa della classifica, Doctor Strange nel Multiverso della Follia sia calato di oltre il 70% nel suo secondo weekend nelle sale italiane. Si tratta di un dato in linea con il Nord America e il resto del mondo. A livello domestico, il film di Sam Raimi è calato del 67%, con un incasso di 61 milioni nel suo secondo weekend. Il suo totale è ora di 291,9 milioni. Il calo è in linea con quello dei titoli Marvel più recenti: non solo Black Widow (-67.8%), ma persino il gigante Spider-Man: No Way Home (-67.5%). Questi ultimi due uscivano però in periodi decisamente diversi: Black Widow in piena pandemia e con una distribuzione ibrida tra sala e Disney+. Il secondo weekend di Spider-Man ha invece coinciso con il Natale (vigilia di venerdì, Natale di sabato), con conseguente perdita di spettatori.

Quali sono invece le cause di questo calo di Doctor Strange a inizio estate? Probabilmente un passaparola tiepido (il film ha ricevuto il voto B+ da CinemaScore) e una reazione non entusiasta da parte degli aficionados del MCU, che stanno scegliendo di non andarlo a vedere una seconda volta.

In ogni caso, a livello globale il film ha raggiunto i 688,1 milioni di dollari grazie a un incasso internazionale di 83,5 milioni nel secondo weekend (-60% rispetto al primo). L’incasso totale internazionale è ora di 396,2 milioni. Presto, Doctor Strange nel Multiverso della Follia supererà The Batman per diventare il maggiore successo del 2022 al di fuori del Nord America (in Italia è già così). Il film ha già superato l’incasso totale del primo Doctor Strange (678 milioni), e ci si aspetta un bottino finale tra i 900 e i 950 milioni, dunque al di sotto del miliardo. E questo senza Cina e Russia.

Inizio senza mordente, invece, per Firestarter, l’horror Blumhouse/Universal tratto dal romanzo L’incendiaria di Stephen King. Costato 12 milioni, il film ne ha incassati 3,8, posizionandosi quarto. Un risultato penalizzato da un C- da CinemaScore e, in parte, dall’uscita simultanea su Peacock.

Segnaliamo, inoltre, al secondo posto Troppo cattivi, con un quarto weekend da 6,9 milioni e un totale di 66,2. Terzo Sonic 2 – Il film, con 4,55 milioni e un totale di 175,7 nel suo sesto weekend. Al quinto posto, infine, Everything Everywhere All at Once, fenomeno indie distribuito da A24 che, nel suo ottavo weekend, ha incassato altri 3,3 milioni per un totale di 47,1.

Nel resto del mondo

Al di fuori del Nord America vanno segnalati l’ottimo esordio di Shin Ultraman in Giappone, dove il film ha aperto con 7,7 milioni di dollari, di cui 1,13 in IMAX. Troppo cattivi ha raggiunto i 99,3 milioni e si appresta a tagliare il traguardo dei 100 milioni (il totale globale è di 165,6). Sonic 2 ha raggiunto un totale internazionale di 187,2 milioni e globale di 362,9. Animali fantastici: I segreti di Silente è a 286 milioni a livello internazionale e 376 a livello globale. Infine, Downton Abbey II: Una nuova era ha raggiunto i 29,7 milioni a livello internazionale.

Fonte: Deadline

Top