You are here
Home > Analisi > Cosa ci aspettiamo dal box office delle feste?

Cosa ci aspettiamo dal box office delle feste?

Quest’anno, il periodo del Natale sarà fondamentale per capire lo stato di salute del cinema in sala. Ecco quali sono i risultati necessari per ritornare alla normalità…

Partiamo subito dalle basi, ossia dai dati di incasso delle feste nel corso degli anni, grazie a questa infografica (qui la versione interattiva):

Ho pensato a un periodo che inizia con il 7 dicembre (quindi il giorno prima dell’Immacolata, un prefestivo) e finisce il 10 gennaio in modo da avere sempre cinque settimane precise, in cui non ci possono quindi essere differenze di giorni (una domenica in più o in meno, per esempio).

Cosa ci serve per far funzionare il Natale? Sostanzialmente, la grande scommessa è di riportare un ampio pubblico generalista in sala per le feste, spettatori che magari nel 2021 non sono ancora stati all’interno di un cinema. Non possiamo infatti limitarci a sperare che gli appassionati che sono stati fedeli in questi mesi dalla riapertura di metà agosto (considero questa data il vero momento di ripartenza, perché non si trattava più di far uscire qualche blockbuster isolato ogni 2-3 settimane) comprino un numero record di biglietti, peraltro in un anno in cui le giornate festive più ricche, 26 dicembre e primo gennaio, cadono rispettivamente di domenica e di sabato (insomma, ci sono meno opportunità di frequentare le sale per chi nei feriali deve lavorare). Ma ricordiamo anche quali sono i titoli in arrivo durante le feste:

16 dicembre
Chi ha incastrato Babbo Natale?
Diabolik
House of Gucci
Spider-Man: No Way Home (15 dicembre)
One Second

23 dicembre
Sing 2
West Side Story
Supereroi
Il capo perfetto
7 donne e un mistero (25 dicembre)
Sotto le stelle di parigi (25 dicembre)

1 gennaio
Illusioni perdute (30 dicembre)
La befana vien di notte – Le origini (30 dicembre)
Me contro te il film – Persi nel tempo
Belli ciao
The Matrix 4

5 gennaio
The King’s Men – Le origini
Un eroe (3 gennaio)

Non c’è dubbio che l’offerta sia veramente molto ricca e intensa, forse anche troppo, visto che per dar vita a questo ‘Menu’, sono state lasciate un po’ scoperte le ultime settimane. Per vedere come funzionerà il Natale, mi concentrerei soprattutto su quattro elementi, ossia:

Spider-Man: No Way Home. Non c’è dubbio che sarà il maggior incasso del periodo. Anzi, sarà il maggior incasso fatto registrare durante tutta la pandemia, quindi da marzo 2020. Ma quanto grande? In questi mesi, i film Marvel sono stati uno dei pochi punti fermi del Mercato e hanno portato al cinema gli appassionati. Il punto (e scusate se torno sempre sullo stesso discorso) è che Spider-Man deve portare al cinema anche un ampio pubblico generalista, in modo da fare decisamente meglio non solo di The Eternals (miglior incasso del 2021 con oltre 8 milioni), ma anche di superare (magari il più possibile) gli 11,7 milioni di Spider-Man: Far From Home. Inutile dire che qui si gioca una bella fetta della partita al botteghino durante le feste…

Il film ‘non natalizio’. Sembra un ossimoro, ma talvolta i grandi risultati a Natale sono arrivati da pellicole che non sembravano molto ‘natalizie’. Basti pensare ai quasi 16 milioni conquistati da Bohemian Rhapsody (un biopic musicale drammatico), miglior dato assoluto delle feste 2018-2019. O Assassinio sull’Orient Express, che l’anno prima si era piazzato al secondo posto delle feste con 10 milioni. Quest’anno, i film ‘non natalizi’ su cui puntare sembra essere House of Gucci, Diabolik, West Side Story (partito non benissimo negli Stati Uniti e in altri Paesi in cui è uscito), Supereroi e Matrix 4. Tanta roba: ma che livelli potranno raggiungere? E come coesisteranno? Vedremo.

La commedia italiana. Per capire l’importanza di questo genere, basti dare un’occhiata ai risultati di questa infografica (la versione interattiva è qui):

Come si può vedere, solo in due occasioni sono stati ottenuti meno di 20 milioni, in altri due casi, si è andati vicini ai 30 milioni. Per il resto, risultati che sono arrivati sopra i 72 milioni (2015-2016), sopra i 62 milioni (2010-2011) e sopra i 52 milioni (2018-2019). Ovviamente, non è proprio il caso di pensare a questi ultimi tre dati, ma un Natale importante non può prescindere dalla comicità (considerando in questa categoria anche i Me contro te e La befana vien di notte – Le origini) e da un dato che avvicini almeno i 15-20 milioni.

Il family. Ovviamente, la grande incognita di quest’anno sono i film per famiglie. Personalmente, non condivido un certo scetticismo che ho sentito in questi mesi, per cui si ritiene che il genere non stia andando come dovrebbe. A mio avviso, quando ci sono stati i film importanti (come I Me contro te, miglior incasso italiano dell’anno), il pubblico ha reagito. Possiamo ovviamente dire che certi titoli non hanno fatto faville e ottenuto risultati coerenti con il passato, ma questo vale per quasi tutto il Mercato italiano del 2021. In ogni caso, Natale è un banco di prova fondamentale e non si può sbagliare. Oltre ai due film italiani già citati tra le commedie e Spider-Man (che è talmente ampio, da essere anche family), ovviamente un titolo da tenere d’occhio è Sing 2 (il primo capitolo aveva infatti ottenuto 9 milioni)…

Ora, la grande domanda è: che risultato dobbiamo ottenere durante le feste per essere soddisfatti? E’ un quesito che ammette tante, legittime opinioni, anche molto diverse. Vi dico allora il mio parere.

Abbiamo preso come riferimento in questi mesi i risultati del 2019, considerando che il 2020, da marzo, non è sostanzialmente esistito per le chiusure legate al lockdown. Negli ultimi due mesi, come abbiamo scritto, il calo è stato di circa il 45%. Abbiamo anche detto che, per funzionare, queste feste devono riportare al cinema chi non torna da tanto tempo, forse dall’uscita di Zalone, quasi due anni fa. Insomma, bisognerebbe aumentare la platea di spettatori che ci è andata a ottobre e novembre 2021 e portarla più vicino a quanto avviene normalmente per Natale.

Tuttavia, non troverei molto sensato utilizzare come parametro unico i dati delle feste 2019-2020, considerando che hanno fatto segnare il secondo miglior risultato dal 2007-2008 in poi con 131 milioni. Meglio considerare la media di questi tredici anni, che è di 110 milioni circa (esattamente il dato ottenuto nel 2014-2015), e il risultato peggiore, 87 milioni, conquistato nel 2012-2013 (in altri quattro casi, si sono incassati tra i 90 e i 100 milioni). Diciamo quindi che sarebbe molto importante non stare troppo sotto a questi 87 milioni. Per analizzare di settimana in settimana come stanno andando le feste 2021-2022, ho quindi preparato questa infografica, con i dati appunto del 2012-2013, del 2014-2015, del 2019-2020 e quelli appunto di questo periodo natalizio:

Il mio consiglio è di vedere e utilizzare l’infografica interattiva qui, così da poter leggere tutti i dati di ogni settimana per ciascun anno. Va detto che quest’anno abbiamo iniziato male il periodo delle feste (la prima settimana ha ottenuto solo 5,6 milioni, come indicato dal puntino verde dell’infografica), ma sinceramente lo sapevamo da tempo, visti i titoli a disposizione (e per fortuna che è tornato in sala Harry Potter, altrimenti sarebbe stato molto peggio). Comunque, come dimostrano tutti i dati, questa prima settimana è ovviamente quella più debole e incide pochissimo sui risultati delle feste.

In sostanza, direi che, se chiudessimo il periodo delle feste sotto i 75 milioni di euro, sarei preoccupato. 75-80 milioni: accettabile. 80-85 milioni: è un segnale di ripresa. 85-90 milioni: possiamo essere ottimisti!

Seguiremo comunque l’andamento di queste feste non solo con il box office quotidiano, ma anche con degli approfondimenti di settimana in settimana, cominciando già il 21 dicembre. E speriamo di avere buone notizie dalle importanti uscite di questo weekend…

Robert Bernocchi
E' stato Head of productions a Onemore Pictures e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.
Top