Infographic

Italiani e smartphone: il loro rapporto H24 in INFOGRAFICA

Che gli italiani siano particolarmente fanatici del telefonino è cosa nota, ma qual è il loro rapporto giornaliero con lo smartphone? Cosa fanno materialmente col loro dispositivo sempre connesso? Quasi tutti ci si svegliano, molti ne hanno più di uno, circa la metà se lo scorda a casa e corre indietro a prenderlo prima di recarsi a lavoro. Un quarto lo ha sostituito alla macchina fotografica, idem per l’orologio.

Infografica Gli Italiani e lo Smartphone Mediaworld

Leggi tutto

VOD: lo usa il 22% della Rete, ma non interessa al 31% dei naviganti [INFOGRAPHIC]

Il 57% degli utenti web guarda film in rete, ma quanto di questo consumo può essere ricondotto all’offerta legale di cinema e contenuti audiovisivi sul web? Dopo aver rilasciato il dato generale sulle visioni online, la società di ricerca Global Web Index ha affinato l’indagine elaborando una nuova infografica riguardante i soli servizi di video on demand e quindi la sola fruizione lecita. Come ipotizzabile ne è risultato che una percentuale ben minore di naviganti tra i 16 e i 64 anni, e cioè il 22%, ha esperienze con piattaforme VOD a pagamento quali Netflix, HBO GO, Amazon Prime e Vudu. Tra i Paesi in cui è maggiormente diffuso l’utilizzo di canali legali spiccano gli Stati Uniti, seguiti da Messico, Brasile e  Canada, probabilmente per la consolidata presenza di Netflix. Il 36% degli utenti inclusi nel sondaggio da Global Web Index ha dichiarato l’interesse a provare in futuro un servizio del genere, ma la percentuale è quasi identica a quella di chi non si dice assolutamente intenzionato a fruire di portali legali di video on demand (31%). Solo una minuscola porzione degli intervistati (2%) si è dichiara invece totalmente all’oscuro delle possibilità offerte dal VOD per vedere film e serie tv online. Ecco l’infografica di Global Web Index:

22% subscribing to video  on-demand services

Il 57% degli utenti web guarda film in rete [INFOGRAPHIC]

Che il video on demand fosse una modo sempre più polare di vedere film e serial  tv, è stato reso ormai chiaro anche dalla proliferazione di piattaforme dedicate. A quantificare il fenomeno ha provato Global Web Index, mettendo a confronto la fruizione online di cinema e programmi televisivi tra l’ultimo trimestre 2012 e 2013. Ne è emersa  una crescita netta in tutti i comparti: i film mantengono la preferenza dei naviganti, oltre la metà dei quali (57%) ha dichiarato di averne visto almeno uno sul web nel mese precedente al sondaggio. La crescita maggiore è stata registrata invece dallo streaming degli show televisivi, passato dal 45 al 53%, per un totale di circa 157 milioni di nuovi spettatori migrati verso tale forma di visione. Lo studio di Global Web Index non specifica purtroppo in che misura si tratti di consumi legali o illegali, ma appare comunque indicativa di una tendenza consolidata e in continuo aumento, per altro in una fascia che comprende tutti gli utenti internet tra i 16 e i 64 anni. Ecco l’infografica elaborata a partire dall’indagine della società di ricerca:

 

unnamed

 

Fonte: Global Web Index

CinemaCON: tutti i numeri del mercato del cinema a livello mondiale [INFOGRAPHIC]

Come ogni anno le giornate professionali degli esercenti USA, ovvero il CinemaCON in corso in questi giorni a Las Vegas, rappresentano un’occasione per fare il punto sull’andamento del mercato cinematografico, non solo nell’area nord americana ma a livello globale. Ecco la nostra infografica che riassume i dati e i trend principali emersi nel settore della settima arte nel 2013.

Global box office 2013 cover

Leggi tutto

Oscar su Facebook: Dallas Buyers Club il film più discusso,12 Anni Schiavo quello a crescere di più [INFOGRAPHIC]

Vi abbiamo già parlato del successo di Gravity alla 86° edizione degli Academy Awards: con 7 riconoscimenti ottenuti, tra cui quello per la  regia, lo sci-fi di Alfonso Cùaron ha valso a Waner Bros il primo gradino del podio nella classifica delle major con più Oscar.  Sempre Gravity è stato il titolo su cui si è cinguettato di più, stando alle classifiche rilasciate dalla stessa Twitter. Ma quale tra i candidati a miglior film ha avuto maggior riscontro su Facebook, il social network per eccellenza? Lo abbiamo calcolato in base a due parametri fondamentali, cioè l’incremento dei fan e delle persone che hanno parlato delle pagine dei film candidati nel periodo Oscar, raccogliendo poi  i dati in una nostra infografica.

infografica-oscar-2014-testata

Leggi tutto

Oscar, a Walt Disney il primato del rapporto nomination-vittorie [INFOGRAPHIC]

Nella notte di domenica sono stati annunciati i vincitori dell’86esima edizione degli Academy Awards che ha visto trionfare Gravity (Warner Bros.) con 7 statuette seguito da 12 Anni Schiavo (Fox Searchlight/Bim distribuzione) e Dallas Buyers Club (Focus/Good Films) entrambi con 3 premi a testa, e poi Frozen (Disney) con 2. Aggiornando con questi ultimi dati il palmares di produttori, registi, attori e altre personalità che lavorano nell’industria cinematografica, emerge che mai nessun individuo come Walt Disney sia arrivato ad avere la percentuale più alta di nomination poi diventate Oscar. Di seguito un grafico riepilogativo sulle candidature e vittorie della storia degli Oscar:

oscar walt disney
Leggi tutto

Cinecomic Marvel: scontro tra supereroi… e super-studios [INFOGRAPHIC]

Mentre si attende l’arrivo sugli schermi di Captain America – The Winter Soldier, non vi è ormai dubbio che l’universo Marvel costituisca una delle fonti di ispirazione più prolifiche e redditizie per l’intera industria hollywoodiana. Questo perché, nonostante l’acquisizione da parte di Disney, i franchise cinematografici nati dai personaggi dello storico editore continuano a alimentare i listini di diverse major. Sempre dalla  galassia Marvel si attendono quest’anno X-Men: Giorni di un futuro passato, targato 20th Century Fox, e The Amazing Spider-Man 2: Il Potere di Electro, secondo capitolo del reboot dedicato all’Uomo Ragno, nelle mani di Sony.

marvel properties infographic Leggi tutto

Super Bowl: i film che hanno vinto la partita dei social network [INFOGRAPHIC]

Ieri gli Stati Uniti sono tornati a incollarsi al piccolo schermo per il consueto appuntamento con il Super Bowl, evento sportivo visto ogni anno da oltre 100 milioni di spettatori e ormai piattaforma promozionale per alcuni dei titoli cinematografici più attesi della stagione. Come da tradizione, la finale del campionato di Football ha ospitato infatti spot e trailer, che ovviamente hanno contribuito anche ad alimentare la conversazione sul web. Tra i titoli che hanno trovato spazio nell’edizione 2014 del Big Game, Noah e The Amazing Spider-Man 2, sono quelli che stamattina avevano già superato il milione di visualizzazioni su YouTube, ma per quanto riguarda il feedback degli utenti, quello di Captain America: The Winter Soldier con oltre 13 mila like è lo spot che  ha registrato il maggior engagement in proporzione al numero di visite. Transformers è il film più menzionato nei tweet contenenti anche i termini di ricerca “Super Bowl” e vince anche la partita di Facebook, dove il franchise Paramount conta su 27 milioni di fan a livello globale. In questi ultimi due giorni a essere cresciuta maggiormente è però la pagina di Noah, che si è espansa quasi del 50%, per quanto vanti all’incirca poco più di 100 mila “Mi piace”.

Super Bowl Football

Leggi tutto

Social network: i più attivi non sono i teens ma la fascia tra i 25 e i 34 anni [INFOGRAPHIC]

Spesso l’attitudine a condividere e postare sui social network viene associata alla giovane età e in particolare all’adolescenza, un po’ perché i teens di oggi sono i primi veri nativi digitali, un po’ perché il bisogno di socialità è qualcosa che si addice particolarmente a quella fase della vita. Sondando le abitudini di consumo del popolo della Rete, la società di ricerca GlobalWebIndex è però giunta alla conclusione che gli utenti più attivi delle principali piattaforme online (in particolare Facebook, Twitter, G+) non sono quelli sotto i 20 anni bensì quelli compresi nella fascia d’età 25-34.

facebook-twitter-linkedin

Leggi tutto

La zoologia dei social media: che “animali” sono Facebook, Twitter & co per le aziende [INFOGRAPHIC]

Ci sono molti modi di classificare il web, questa infografica elaborata dalla società 9Clouds ha pensato bene di farlo in forma zoomorfa, attribuendo una specie animale a ciascuno dei principali canali social presenti online. È così ad esempio che Facebook diventa il “bisonte” della Rete, con il suo miliardo e più di utenti, di cui 699 milioni si connettono su base giornaliera, e con una media di 8,3 ore passate a testa sulla piattaforma e una crescita del 100% delle pagine business aperte rispetto all’anno precedente.

Schermata 12-2456636 alle 11.24.19

  Leggi tutto