Home > Box Office > NON CI RESTA CHE IL CRIMINE PRIMO NEL WEEKEND 10-13 GENNAIO

NON CI RESTA CHE IL CRIMINE PRIMO NEL WEEKEND 10-13 GENNAIO

Un fine settimana molto combattuto al botteghino ha vinto trionfare Non ci resta che il crimine. Secondo Aquaman, terzo Ralph spaccatutto e quarto Bohemian Rhapsody, che ha superato i 25 milioni...

E’ stato un weekend in calo, anche se ci sono delle buone notizie e due esordi che hanno funzionato. Infatti, l’incasso complessivo è stato di 11.649.470 euro, mentre nel weekend 11-14 gennaio 2018 era stato di 13.332.069 euro, con una flessione del 12,6%. L’anno scorso era primo Benedetta follia con 3.640.055 euro, mentre questo fine settimana è balzato in testa un’altra commedia italiana, Non ci resta che il crimine, in grado di ottenere 1.991.217 euro e una media di 4.495 in 443 copie. E’ un risultato ottimo e che fa ben sperare per un 2019 ricco di titoli italiani che funzionano bene. E il confronto con altri titoli di Massimiliano Bruno è decisamente positivo: nel primo weekend, Confusi e felici aveva conquistato 1.624.101 euro (per chiudere poi a 3.855.019 euro); Gli ultimi saranno ultimi 1.039.975 euro (e 2.514.750 euro complessivi alla fine); Beata ignoranza 1.239.404 euro (con un totale alla conclusione della sua corsa di 3.875.855 euro).

Gli altri due film sul podio si avvicinano ai 9 milioni complessivi. Secondo è Aquaman, che conquista altri 1.835.877 euro e una media di 3.517, in calo del 51% rispetto allo scorso fine settimana e con un totale di 8.841.624 euro. Terzo invece è Ralph spacca Internet, che porta a casa altri 1.730.410 euro e una media di 2.818, in flessione del 57% e con un totale finora di 8.968.500 euro (insomma, oggi supererà i 9 milioni).

Tra le altre nuove uscite, l’unica che abbia veramente funzionato è stata City of Lies, in grado di ottenere il sesto posto con 724.556 euro e una media di 3.500 in 207 sale. Dati bassi invece per due esordi che aprivano in un numero importante di copie. Attenti al gorilla è nono con 396.597 euro e una media di 1.087 in 365 schermi. Benvenuti a Marwen è undicesimo con 281.713 euro e 1.241 in 227 copie. Non ha funzionato neanche Una notte di 12 anni, uscito in 44 sale e che ha conquistato 61.107 euro e una media di 1.389, che valgono il diciassettesimo posto.

Veniamo agli altri. Ormai non c’è più nulla da dire di originale su Bohemian Rhapsody, che ha superato i 25 milioni di incasso (25.074.853 euro). Il film era quarto in questo weekend con 1.235.303 euro e una media di 4.216 (la seconda della top ten), con un’incredibile flessione di solo il 2% rispetto allo scorso fine settimana. Per trovare un settimo weekend di questa forza e sopra il milione, dobbiamo tornare ad Avatar (2.247.944 euro), ma stiamo parlando di quasi dieci anni fa. A questo punto, è chiaro che Bohemian Rhapsody supererà nei prossimi giorni i dati di Star Wars: Il risveglio della forza (25,5 milioni) e Inside Out (25,3 milioni), diventando il secondo maggior incasso degli ultimi 4 anni, dietro soltanto a Quo vado? (65,3 milioni).

Per quanto riguarda gli altri titoli in tenitura, Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità è quinto con 1.001.504 euro e una media di 2.821, anch’esso con un ottimo calo (-20%) e un totale finora di 2.596.746 euro. La befana vien di notte è settimo con 500.266 euro e una media di 1.352, in flessione del 75% (la più forte di tutta la top ten, ma normale per un film come questo) e un totale di 7.563.537 euro.

Moschettieri del re è ottavo con 403.348 euro e una media di 1.477, in calo del 68% e con un totale di 4.898.976 euro. Vice – L’uomo nell’ombra è decimo con 377.427 e una media di 1.823, in flessione del 42% e con un totale di 1.199.484 euro.

Chiudiamo come sempre con alcuni totali. Il ritorno di Mary Poppins è arrivato a 11.983.447 euro; Suspiria a 961.825 euro; Il gioco delle coppie a 362.639 euro; Cold War a 942.667 euro; Amici come prima a 8.223.193 euro; Ben is Back a 1.830.141 euro; Spider-Man: Un nuovo universo a 2.682.092 euro; The Old Man & The Gun a 1.202.215 euro.

1 – NON CI RESTA CHE IL CRIMINE: 1.991.217 euro (291.761 spettatori) 443 sale/4.495 media – Tot. 1.991.217* (4GG)

2 – AQUAMAN: 1.835.877 euro (260.024 spettatori) 522/3.517 – Tot. 8.841.624

3 – RALPH SPACCA INTERNET: 1.730.410 euro (267.541 spettatori) 614/2.818 – Tot. 8.968.500

4 – BOHEMIAN RHAPSODY: 1.235.303 euro (169.093 spettatori) 293/4.216 – Tot. 25.074.853

5 – VAN GOGH – SULLA SOGLIA DELL’ETERNITA’: 1.001.504 euro (149.204 spettatori) 355/2.821 – Tot. 2.596.746

6 – CITY OF LIES – L’ORA DELLA VERITA’: 724.556 euro (102.544 spettatori) 207/3.500 – Tot. 724.556* (4GG)

7 – LA BEFANA VIEN DI NOTTE: 500.266 euro (77.148 spettatori) 370/1.352 – Tot. 7.563.537

8 – MOSCHETTIERI DEL RE: 403.348 euro (59.178 spettatori) 273/1.477 – Tot. 4.898.976

9 – ATTENTI AL GORILLA: 396.597 euro (59.965 spettatori) 365/1.087 – Tot. 396.597* (4GG)

10 – VICE – L’UOMO NELL’OMBRA: 377.427 euro (54.563 spettatori) 207/1.823 – Tot. 1.199.484

Weekend 10-13 gennaio: 11.649.470 euro (1.718.044 spettatori)

Weekend 3-6 gennaio: 17.485.994 euro (-33%) (2.546.583 spettatori)

Weekend 11-14 gennaio 2018: 13.332.069 euro (-12,6%) (#1 Benedetta follia: 3.640.055 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione Box Office di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Volete rimanere sempre aggiornati con le migliori notizie sul business di cinema, intrattenimento e tecnologia? Scaricate la nuovissima app di Cineguru.biz, rinnovata nella user experience e nel design, disponibile gratuitamente sia per dispositivi iOS e Android

Robert Bernocchi
Robert Bernocchi
Story editor & Data Analyst at Pepito Produzioni e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.
Top