Home > Box Office > CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO VICINO AI 6 MILIONI NEL WEEKEND 8-11 FEBBRAIO 2018

CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO VICINO AI 6 MILIONI NEL WEEKEND 8-11 FEBBRAIO 2018

Grande incasso per l'ultimo capitolo della serie, tiene bene in seconda posizione The Post, terzo Ore 15:17 - Attacco al treno...

Botteghino in flessione questo fine settimana, ma non è certo una sorpresa, visto l’andamento costante di questi giorni. In questo weekend l’incasso è stato di 12.884.082 euro, mentre nel weekend 9-12 febbraio 2017 era stato di 13.634.260 euro (-5,5%, che dopo il calo a due cifre fatto segnare sabato, è quasi un risultato confortante), con primo Cinquanta sfumature di nero grazie a 6.492.508 euro. In questo fine settimana invece non ha avuto rivali l’ultimo capitolo della serie, 50 sfumature di rosso, che ha conquistato 5.897.856 euro e una media altissima di 7.670 euro. Si tratta del miglior weekend d’esordio per un film dai tempi di It, che aveva ottenuto 6,4 milioni a ottobre 2017, e ovviamente del miglior fine settimana nel 2018. Certo, questo sarà sicuramente il film della saga dal minore incasso, ma anche a 12-14 milioni complessivi (che a questo punto mi sembra la forbice più ragionevole), 50 sfumature di rosso otterrà un dato strepitoso. Insomma, mancherà molto agli esercenti una serie destinata al pubblico femminile e in grado di ottenere queste cifre.

Sul secondo gradino del podio, il vincitore dello scorso fine settimana, The Post, che cala del 40% (miglior tenuta nella top 20) e ottiene altri 1.411.716 euro, con una media di 2.818. Il totale finora è di 4.241.962 euro. Lincoln, nel suo secondo weekend, aveva conquistato 1.565.414 euro ed era arrivato a un totale di 4.173.332 euro. Ricordiamo che quel titolo aveva chiuso la sua corsa a 6,5 milioni, a questo punto per The Post possiamo pensare a una forbice tra 6 e 6,5 milioni di euro, ma sarà fondamentale il prossimo fine settimana per capire meglio come potrà chiudere.

Terzo l’altra nuova uscita importante del fine settimana, Ore 15:17 – Attacco al treno, che ottiene 1.205.817 euro e una media di 2.772. Abbiamo già detto che il confronto con Sully, precedente film di Eastwood, è discutibile, visto che qui non c’è una star come Tom Hanks protagonista, comunque quel titolo nel suo primo fine settimana aveva conquistato 2.190.722 euro. Vedremo come sarà il passaparola e la tenuta per questo titolo, probabilmente inferiori al precedente, che aveva fatto segnare un ottimo moltiplicatore di 3,2 tra primo weekend e risultato totale.

Quarto è Maze Runner – La rivelazione, che incassa 609.218 euro perdendo il 49% e ottenendo una media di 2.199 euro, per un totale dopo undici giorni di 2.053.773 euro. Maze Runner – La fuga nel secondo weekend aveva incassato 645.603 euro ed era arrivato, a quel punto della sua corsa, a 2.273.333 euro. Considerando che quel titolo aveva chiuso a 2,7 milioni, questo capitolo si dovrebbe assestare tra i 2,3 e i 2,5 milioni. Quinto è invece Sono tornato, che perde il 50%, ottenendo altri 548.445 euro e una media di 1.677, per un totale di 1.933.154 euro. A questo punto, il film chiuderà la sua corsa tra i 2,3 e i 2,5 milioni.

Sesto è invece una delle migliori sorprese di questo periodo, L’uomo sul treno – The Commuter, che grazie ai 403.175 euro di questo fine settimana, è arrivato a un totale di 2.835.987 euro e quindi sicuramente supererà i 3 milioni durante il prossimo weekend. Settimo posto per I primitivi, con 388.068 euro e una media di 1.128 euro. Il moltiplicatore del film tra giovedì e il weekend (17,3) è ovviamente importante ma decisamente inferiore ad altri titoli per bambini come questo. Così come stupisce che il film abbia fatto peggio del secondo fine settimana di Bigfoot Junior, che aveva ottenuto 432.116 euro. Importante anche il totale (2.211.142 euro) raggiunto da Chiamami col tuo nome, grazie ai 310.798 euro di questo weekend.

Per quanto riguarda le altre nuove uscite, non hanno funzionato L’ultima discesa (undicesimo con 179.593 euro e una media di 1.392) e Final Portrait – L’arte di essere amici (22esimo con 68.543 euro e 1.182 di media). Decisamente altro discorso per The Party, che come abbiamo già sottolineato diverse volte nel corso del fine settimana, ottiene la seconda miglior media copia (3.099 euro) in classifica e chiude al 21esimo posto con 80.584 euro. Va detto però che, essendo uscito solo in 26 sale, sarà importante vedere come si comporterà quando allargherà le sue copie.

Per quanto riguarda i totali, L’ora più buia è arrivato a 3.724.640 euro (uno dei migliori risultati del 2018 rispetto alle ragionevoli attese che si potevano avere), Made in Italy è a 2.973.850 euro, C’est la vie – prendila come viene a 574.321 euro, Bigfoot junior a 1.215.128 euro (risultato notevolissimo per un cartone ‘indipendente’), Il vegetale a 3.336.374 euro, Benedetta follia a 8.377.881 euro, Ella & John a 3.081.151 euro (a questo punto, non andrà molto oltre i 3,2 milioni), Tre manifesti a Ebbing, Missouri a 2.904.716 euro e Finalmente sposi a 1.140.758 euro. Infine, da segnalare come Coco abbia superato nel fine settimana gli 11 milioni complessivi, per la precisione 11.093.603 euro, a conferma dell’amore del pubblico italiano verso questo cartone.

1 – CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO: 5.897.856 euro (784.760 spettatori) 769/7.670 – Tot. 5.897.856* (4GG)

2 – THE POST: 1.411.716 euro (213.570 spettatori) 501/2.818 – Tot. 4.241.962

3 – ORE 15:17 – ATTACCO AL TRENO: 1.205.817 euro (178.065 spettatori) 435/2.772 – Tot. 1.205.817* (4GG)

4 – MAZE RUNNER – LA RIVELAZIONE: 609.218 euro (85.793 spettatori) 277/2.199 – Tot. 2.053.773

5 – SONO TORNATO: 548.445 euro (79.213 spettatori) 327/1.677 – Tot. 1.933.154

6 – L’UOMO SUL TRENO – THE COMMUTER: 403.175 euro (58.608 spettatori) 201/2.006 – Tot. 2.835.987

7 – I PRIMITIVI: 388.068 euro (60.873 spettatori) 344/1.128 – Tot. 388.068* (4GG)

8 – CHIAMAMI COL TUO NOME: 310.798 euro (45.908 spettatori) 169/1.839 – Tot. 2.211.142

9 – MADE IN ITALY: 214.805 euro (30.492 spettatori) 169/1.271 – Tot. 2.973.850* (4GG)

10 – L’ORA PIU’ BUIA: 202.834 euro (30.068 spettatori) 124/1.636 – Tot. 3.724.640

11 – L’ULTIMA DISCESA: 179.593 euro (24.231 spettatori) 129/1.392 – Tot. 179.593* (4GG)

21 – THE PARTY: 80.584 euro (12.797 spettatori) 26/3.099 – Tot. 80.584* (4GG)

22 – FINAL PORTRAIT – L’ARTE DI ESSERE AMICI: 68.543 euro (11.033 spettatori) 58/1.182 – Tot. 68.900* (4GG)

Weekend 8-11 febbraio: 12.884.082 euro (1.841.399 spettatori)

Weekend 1-4 febbraio: 11.439.258 (+13%) (1.706.419 spettatori)

Weekend 9-12 febbraio 2017: 13.634.260 euro (-5,5%) (#1 Cinquanta sfumature di nero: 6.492.508 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione Box Office di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Volete rimanere sempre aggiornati con le migliori notizie sul business di cinema, intrattenimento e tecnologia? Scaricate la nuovissima app di Cineguru.biz, rinnovata nella user experience e nel design, disponibile gratuitamente sia per dispositivi iOS e Android

Robert Bernocchi
Robert Bernocchi
Story editor & Data Analyst at Pepito Produzioni e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.
Top