Home > Infografiche > BOX-OFFICE: LE NOSTRE PREVISIONI PER IL MESE DI GIUGNO 2017

BOX-OFFICE: LE NOSTRE PREVISIONI PER IL MESE DI GIUGNO 2017

Dopo un maggio deludente, vediamo cosa aspettarci da giugno, ricco di blockbuster americani come Wonder Woman, La mummia e Transformers – L'ultimo cavaliere

Come ormai abitudine, proviamo ad analizzare i risultati che potrebbero arrivare dal mese che sta arrivando, in questo caso giugno. Iniziamo con i dati dei migliori 10 film dello scorso anno (cliccate qui per la versione interattiva):

Apparentemente, non si è trattato di un giugno spettacolare, con 29.750.325 euro incassati. In realtà, considerando i dati che ci sono negli anni pari (ossia, quelli con Europei o mondiali di calcio proprio in quel periodo), è anche andata piuttosto bene, visto che nel 2014 parlavamo di 23 milioni e nel 2012 addirittura di 16.

Insomma, anche senza fare analisi dei film, si può ragionevolmente scommettere che un giugno degli anni dispari probabilmente andrà meglio di un giugno degli anni pari, perché ovviamente nel primo caso le società di distribuzione mettono più prodotto.

E, in effetti, a giugno 2017 i film americani importanti non mancano, a cominciare da Baywatch e Wonder Woman, che arrivano già dal primo del mese e i cui effetti quindi si sentiranno per tutto giugno. Il primo film è già partito negli Stati Uniti, ma con un risultato non straordinario di meno di 20 milioni nel primo weekend. Per l’Italia, si può pensare a un dato che non si discosterà molto dal milione e mezzo. Wonder Woman invece è difficile da pronosticare, ma vista l’importanza per il discorso Dc Universe e il lancio di Justice League, l’impegno per massimizzare i risultati sarà totale. Si può pensare a un dato tra i 2,5 e i 4 milioni, visto periodo e concorrenza, e considerando anche le incertezze sul film non corale e di ‘gruppo’, come appunto erano stati Batman V Superman e Suicide Squad.

A proposito di concorrenza, l’8 giugno arriva il primo capitolo del Dark Universe, ossia La mummia. E’ il classico tipo di prodotto che sembra essere perfetto per i mesi estivi, con una serie di star come Tom Cruise e Russell Crowe. Una sicurezza anche il nuovo capitolo di Transformers: L’ultimo cavaliere, che è in arrivo il 22 giugno. Per entrambi, si può pensare a un risultato tra i 6 e gli 8 milioni. Per il secondo, l’unico vero problema è che giugno potrà contare solo sui primi nove giorni di sfruttamento del film. Per avere un’idea, il precedente episodio, L’era dell’estinzione, aveva ottenuto nei suoi primi nove giorni 5,5 milioni.

In tutto questo, ci sarà Pirati dei Caraibi: la vendetta di Salazar, che nonostante sia uscito il 23 maggio, potrebbe/dovrebbe ottenere in questo periodo almeno 5-6 milioni, quindi più del primo incasso del giugno scorso. L’unico lato negativo del mese è che ci sono veramente pochi titoli medi interessanti. Uno potrebbe essere Una doppia verità (in uscita il 15 giugno), almeno per il cast, composto da Keanu Reeves e Renée Zellweger. Un titolo che potrebbe incuriosire (almeno in parte) il pubblico giovanile è invece Nerve. Inutile dire che, in tutto questo, invece non ci sono minimamente film italiani di un certo peso. Non esattamente una notizia scioccante e inattesa, ma un problema che comunque rimane sempre grave.

Insomma, la mancanza di grandi competizioni sportive (l’anno scorso abbiamo avuto campionati europei di calcio e poi Olimpiadi) permette di avere un cartellone estivo molto più ricco. L’impressione però è che ci sarà un gran divario tra i primi 4-5 titoli in classifica a giugno e quelli vicino al decimo posto. Insomma, è probabile che si farà meglio di giugno 2016, ma se 2 o 3 blockbuster dovessero fallire, non è il caso di riporre grandi speranze nei comprimari…

Robert Bernocchi
Robert Bernocchi
Story editor & Data Analyst at Pepito Produzioni e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.
Top