Home > News > In Francia l'home video cala del 14% nel 2014, ma in Italia il mercato tiene

In Francia l'home video cala del 14% nel 2014, ma in Italia il mercato tiene

Nel 2014 il merczto legato all’home entertainment in Francia e relativo alle vendite di Dvd e Blu Ray  è calato del 14% rispetto al 2013 in rapporto alla spesa delle famiglie: il volume d’affari è stato pari a 799,01 milioni di euro. Nel dettaglio il giro d’affari delle vendite in Dvd ha senato -15,6% (610,69...

Nel 2014 il merczto legato all’home entertainment in Francia e relativo alle vendite di Dvd e Blu Ray  è calato del 14% rispetto al 2013 in rapporto alla spesa delle famiglie: il volume d’affari è stato pari a 799,01 milioni di euro. Nel dettaglio il giro d’affari delle vendite in Dvd ha senato -15,6% (610,69 milioni di euro), mentre quello del Blu Ray è stato in calo dell’ 8,,2%(pari a 188,32 milioni di euro). Il dvd rappresenta il 23,6% del mercato del supporto fisico contro il 22,1% del 2013.

Stack of DVD MoviesI volume di vendita complessivi (Dvd+Blu Ray) sono diminuiti  del 12,4% e si sono attestati nell’anno appena concluso a 90,24 milioni di unità  di cui 77,16 milioni di Dvd (-14,2%) e 13,08 milioni di Blu Ray (-0,6%). Il cinema francese ha generato 105,65 milioni di fatturato (-4,7% rispetto al 2013); la sua quota di mercato in termini di valore è stata del 22%, in crescita rispetto all’anno precedente quando si era fermata al 19,8%. I Dvd e Blu Ray dei film francesi venduti nel 2014 sono però calati  del 10% e sono statipari a 9,44 milioni di unità. Di contro il fatturato dei film americani è stato pari a 309,95 milioni di euro (-12,9%). In termini di valore, la quota di mercato del cinema americano è cresciuta al 64,6% (era il 63,5% nel 2013). Nel corso dell’anno sono state vendute 25,81 milioni di unità (Dvd+Blu Ray), il 12,2% in meno del 2013.

In Italia dalle rilevazioni non ancora elaborate e certificate  di  GfK sui soli canali retail ed e-commerce, risulta che le vendite complessive di DVD e Blu-ray nel 2014 hanno registrato una flessione contenuta  nel 2,6%  circa in unità e nel 3,6 % a valore. Il Blu-ray in particolare ha segnato un consistente aumento delle quantità vendute (+ 12%).  Il canale e-commerce ha ulteriormente incrementato la propria incidenza sul totale delle vendite, specialmente per il Blu-ray. Questi dati confermano il gradimento da parte dei consumatori, anche utilizzatori di Internet, per i supporti audiovisivi.
Non sono disponibili rilevazioni ufficiali delle transazioni on-line di opere audiovisive (VOD e EST di film, fiction e documentari), ma le prime valutazioni confermano una crescita a doppia cifra percentuale  anche nel 2014.

Fonte: CNC , Univideo

Top