You are here
Home > News > Venezia, i premi delle Giornate degli Autori e della SIC

Venezia, i premi delle Giornate degli Autori e della SIC

Proclamati ieri sia i vincitori delle Giornate degli Autori che quelli della Settimana della critica nell’ambito della Mostra del Cinema di Venezia. Il Premio Giornate degli Autori è andato a Retour à Ithaque – Ritorno a L’Avana (nella foto) di Laurent Cantet, (Francia) che uscirà nelle sale italiane a partire dal 30 ottobre per Lucky…

Proclamati ieri sia i vincitori delle Giornate degli Autori che quelli della Settimana della critica nell’ambito della Mostra del Cinema di Venezia.

ritorno all'avana

Il Premio Giornate degli Autori è andato a Retour à Ithaque – Ritorno a L’Avana (nella foto) di Laurent Cantet, (Francia) che uscirà nelle sale italiane a partire dal 30 ottobre per Lucky Red. La motivazione recita: «Con un luogo e un tempo delimitato, il regista riesce a realizzare un racconto emotivo e complesso su come affrontare i segreti del passato». Il Premio consiste in un Trofeo offerto dalla vetreria storica di Murano Seguso e in un contributo in denaro di 20mila euro che viene egualmente ripartito tra il regista e il suo venditore internazionale (Funny Balloons), che si impegna a utilizzare la cifra ricevuta per la promozione del film. Sempre nell’ambito delle Giornate sono stati assegnati anche il Premio del Pubblico BNL attribuito al film più votato dagli spettatori tra quelli della Selezione Ufficiale, andato a Mita tova – The Farewell Party di Tal Granit & Sharon Maymon e il Label Europa Cinemas come miglior film europeo della selezione, attribuito a I nostri ragazzi diretto da Ivano De Matteo.

Il Premio del Pubblico RaroVideo al miglior film della 29. Settimana Internazionale della Critica (del valore di 5.000 euro) è invece stato assegnato al film No One’s Child (Ničije dete) di Vuk Ršumović. Inoltre la giuria della FEDEORA (Federazione dei Critici Europei dei Paesi Euromediterranei) ha attribuito ai film della SIC il premio al miglior sceneggiatore (Vuk Ršumović per No One’s Child) e al miglior film Flapping in the Middle of Nowhere di Nguyễn Hoàng Điệp.

Top