You are here
Home > Analisi > Estate al cinema: terza settimana

Estate al cinema: terza settimana

Grazie a quattro titoli che, in maniera differente, danno ossigeno al botteghino, i risultati finora sono interessanti…

La scorsa settimana abbiamo parlato della novità importante dal 16 giugno, ossia la fine dell’obbligo di portare la mascherina. Al momento, dai dati non si ha l’impressione che questo abbia cambiato le abitudini degli italiani ed è anche difficile dire se effettivamente il pubblico sia consapevole del cambiamento o non ne abbia avuto notizia (in larga parte, più probabile la seconda ipotesi).

Ma partiamo dalla nostra solita infografica, in cui seguiamo l’andamento degli incassi estivi e li confrontiamo con i dati di altre estati particolarmente significative:

Rispetto a quanto detto una settimana fa, il confronto con il 2018 diventa negativo, mentre rimane positivo quello con l’estate 2019 (cosa che non credo avverrà nuovamente tra una settimana, visto che è stato alla quarta settimana che l’estate 2019 ha iniziato a ingranare). Si allontanano i dati del 2017, mentre non è proprio il caso di guardare quelli del 2011 (estate record con 84,6 milioni complessivi).

Per quanto riguarda i film, la novità di queste ultime giornate è Elvis, che ha aperto con poco più di 150.000 euro il primo giorno e con 120.000 euro il secondo, un andamento che fa pensare sicuramente a un esordio sotto il milione (nulla di male, le aspettative erano più o meno queste). Per quanto riguarda Lightyear – La vera storia di Buzz, nel suo secondo mercoledì ha perso circa il 50% rispetto all’esordio del 15 giugno, e a questo punto sembra orientato verso una conclusione intorno ai 3 milioni (ma magari anche qualcosa in più, considerando che fino a metà agosto non ha rivali nel settore animazione/family).

Per quanto riguarda i film in tenitura, perde poco meno del 50% Jurassic World – Il dominio, mentre come ormai d’abitudine, tiene meglio di tutti Top Gun: Maverick, che riesce a stare sotto il 40% di flessione da un mercoledì all’altro. Detto di questi primi quattro titoli, da notare l’esordio di Black Phone, quinto in classifica con circa 50.000 euro.

A questo punto, è abbastanza evidente che ci aspettano due settimane non facili fino all’arrivo di Thor: Love & Thunder, che a inizio luglio sarà l’ultimo film forte dell’estate. Per ora, i risultati sono interessanti/discreti, ma ovviamente la mancanza di prodotto si farà sentire. Vi terremo informati…

Robert Bernocchi
E' stato Head of productions a Onemore Pictures e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.
Top