You are here
Home > Cinema > Ciné 2021: la ripartenza del settore e il listino Disney nel menù della prima giornata

Ciné 2021: la ripartenza del settore e il listino Disney nel menù della prima giornata

Si è conclusa la prima giornata della manifestazione di Riccione, tra i tanti ospiti e importanti riflessioni sul futuro delle sale

È partita con la proiezione del nuovo spot della campagna #soloalcinema, diretto da Vincenzo Alfieri e interpretato da star del calibro di Pierfrancesco Favino, Vittoria Puccini, Lillo, Alessandro Siani, Toni Servillo, Benedetta Porcaroli, Anna Foglietta ed Elio Germano, la prima giornata di Ciné 2021, tra gli applausi di esercenti e distributori presenti. Applausi che hanno risuonato come una catarsi dopo un anno e mezzo molto difficile per l’industria del cinema italiano.

Come ha spiegato Luigi Lonigro, Presidente dei distributori Anica e Direttore di 01 Distribution, Ciné 2021 è la “prima manifestazione in presenza di cinema nel mondo” quest’anno. Nel corso delle sue giornate verranno presentati “materiali molto importanti, un’offerta ricchissima”. “Dobbiamo essere ottimisti e continuare a lavorare insieme. Supereremo insieme questo momento terribile e siamo sicuri che torneremo ai numeri del passato”, ha concluso.

Dopo l’inaugurazione è stata immediatamente la volta della prima convention di questa decima edizione delle Giornate Estive di Cinema, quella di The Walt Disney Company. L’amministratore delegato Daniel Frigo ha annunciato che Disney distribuirà 34 film da adesso a dicembre 2022. Vedremo 12 film quest’anno e 22 l’anno prossimo. “Dal 29 aprile abbiamo incassato 14 milioni” e registrato “1,2 milioni di presenze. Non male per iniziare”, commenta Frigo prima di cedere la parola al Director Theatrical Distribution Giulio Carcano. Quest’ultimo ha presentato i titoli 20th Century Studios e Searchlight Pictures in arrivo. Tra questi:

  • Free Guy – Eroe per gioco di Shawn Levy, con Ryan Reynolds, Jodie Comer, Joe Keery e Taika Waititi. In uscita l’11 agosto.
  • The Night House – La casa oscura di David Bruckner, un “raffinato e intenso thriller psicologico in cui Rebecca Hall interpreta una vedova che scopre inquietanti segreti marito scomparso”. In uscita il 16 settembre.
  • The Last Duel, il nuovo film di Ridley Scott interpretato da Matt Damon, Ben Affleck, Adam Driver e Jodie Comer. In uscita il 14 ottobre. QUI il nuovissimo trailer.
  • Ron – Un amico fuori programma, film d’animazione che includerà la voce di Lillo. Una “commovente e spassosa amicizia tra un ragazzino delle medie e il suo robot difettoso”. In arrivo il 21 ottobre.
  • Antlers – Spirito insaziabile, atteso horror di Scott Cooper prodotto da Guillermo del Toro, con Keri Russell e Jesse Plemons. In uscita il 28 ottobre, “giusto in tempo per Halloween”.
  • The French Dispatch, il nuovo, attesissimo film di Wes Anderson, in arrivo l’11 novembre.
  • West Side Story, musical diretto da Steven Spielberg che è anche la “rivisitazione di un amato classico che vinse dieci Oscar. Le aspettative in ottica premi sono alte”. In uscita il 16 dicembre.
  • The King’s Man – Le origini, prequel della saga Kingsman diretto da Matthew Vaughn e interpretato da Ralph Fiennes. In uscita il 29 dicembre.

Davide Romani, Director Studio Marketing, ha dunque preso la parola per introdurre il listino Disney live action, Walt Disney Animation Studios e Marvel:

  • Si comincia il 28 luglio con Jungle Cruise, film d’avventura interpretato da “un’inedita e affiatata coppia di protagonisti”, Dwayne Johnson ed Emily Blunt.
  • Da Walt Disney Animation Studios arriva, il 25 novembre, Encanto, musical animato diretto da Byron Howard (Zootropolis, Rapunzel) e con le musiche di Lin-Manuel Miranda (Hamilton, In the Heights).
  • Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli, secondo titolo Marvel ad arrivare nelle sale nel 2021 dopo Black Widow, debutterà il primo settembre.
  • Il 3 novembre arriverà Eternals di Chloé Zhao, con un cast che include Salma Hayek, Angelina Jolie e Kit Harington.

Nel 2022 arriveranno altri quattro film Marvel: Doctor Strange in the Multiverse of Madness (23 marzo); Thor: Love and Thunder (4 maggio); Black Panther: Wakanda Forever; The Marvels. Tra gli altri film del 2022, ben due titoli Pixar, Red e Lightyear, e l’atteso Assassinio sul Nilo (10 febbraio).

Italia, Francia, Spagna: tre ripartenze a confronto

Prima dell’inaugurazione, la giornata era in realtà iniziata con una conferenza organizzata per fare un po’ il punto della situazione dei cinema in Europa e mettere, appunto, a confronto ciò che è stato fatto in Francia e Spagna con la ripartenza italiana.

Lo scenario francese e spagnolo ha messo in luce alcune criticità della situazione in Italia. Marc-Olivier Sebbag, Delegato generale della Federation Nationale des Cinemas Français, ha spiegato che, in sei settimane, il settore in Francia è stato in grado di “arrivare a livello normale dopo sei mesi di chiusura”, definendo questo un “grandissimo successo, al di sopra delle nostre aspettative”.

Thomas J. Ciampa, Senior Vice President Theatrical Distribution Italy, Spain & Portugal and Local Productions Italy di Warner Bros. Entertainment, ha dato grande merito al governo spagnolo per aver supportato il settore con una campagna “per comunicare agli spettatori che i rischi non c’erano” e ha sottolineato come una campagna sul modello spagnolo dovrebbe essere fatta anche in Italia. Ha inoltre parlato di “due tsunami” che hanno colpito il settore: prima il Covid e poi la rivoluzione digitale. “Possiamo scorgere un’ opportunità in questa situazione”, ha concluso. Ma “c’è bisogno di un lavoro collettivo”.

Infine, Luigi Lonigro, Presidente dei distributori Anica e Direttore di 01 Distribution, ha ribadito come non ci sia stato alcun sostegno da parte del Ministero per una campagna di comunicazione, in un momento di ripartenza delicato che arriva in coincidenza con una serie di problematiche di non poco conto: la vittoria italiana agli Europei ha portato via una bella percentuale di pubblico, il caldo torrido ha fatto la sua parte, e così anche una produzione italiana più debole del solito, con Cannes e Venezia che hanno opzionato titoli chiave. “Dalla riapertura abbiamo registrato solo 3,2 milioni di presenze” e, “abbiamo perso l’80% rispetto ai dati del 2019”. In luglio la perdita si è ridotta al 55%, un piccolo segnale positivo, ma resta da sperare che “tutto quello che arriverà da agosto possa farci recuperare una piccolissima parte della nostra perdita”. E ha concluso: “Invito gli esercenti a continuare a investire per rendere le sale sempre più belle e accoglienti. Più che mai abbiamo bisogno di spendere bene e tanto per ricreare gli eventi. Dobbiamo continuare a lottare, a essere ottimisti ed entusiasti”.

QUI i principali trailer mostrati durante Ciné 2021.

Lascia un commento

Lascia questi due campi così come sono:

Protetto da Invisible Defender. E' stato mostrato un 403 ai 370.476 spammer.

Top