Home > Distribuzione > La classifica dei distributori

La classifica dei distributori

In testa c’è sempre nettamente Walt Disney, società che ha primeggiato anche nel mese di giugno. Secondo posto per Warner...

Come sta andando la classifica dei distributori? Vediamolo subito grazie all’infografica, partendo da quella stagionale (qui l’interattiva):

A giugno ha vinto ancora (non esattamente una sorpresa) Walt Disney, che ha incassato 7.554.820 euro, grazie ai 5,4 milioni della prosecuzione di Aladdin e ai 2 milioni del debutto di Toy Story 4 (grazie agli incassi finali di questo film, la società dovrebbe raggiungere i 100 milioni di euro, altrimenti questo avverrà con il primo giorno di programmazione de Il re leone).

Dietro, 3,8 milioni per 20th Century Fox (2,4 milioni di X-Men: Dark Phoenix e 1,2 milioni di Rocketman) e 3,7 milioni per Universal (quasi esclusivamente per Pets 2 – Vita da animali, che ha fatto 3,1 milioni). Insomma, quasi nessun cambiamento, come potete vedere, ma d’altronde gli incassi di giugno non sono stati enormi (come vi avevamo raccontato qui). La Universal sale di una posizione (grazie all’incasso segnalato sopra), mentre il miglioramento maggiore (due posti) è quello di Koch Media, che ha conquistato 585.468 euro per merito de La bambola assassina.

E’ importante ancora una volta sottolineare l’incasso complessivo di Walt Disney e 20th Century Fox insieme, unione ormai sancita anche dalla convention fatta insieme alle Giornate professionali di Riccione. Il risultato totale delle due società è stato finora di 139.304.683 euro, per una percentuale del 36,10% (dato in costante aumento, il mese scorso era al 35,5%).

Ma l’anno scorso come andavano le cose? Walt Disney era arrivata a 60,3 milioni (quindi ben 35 in meno) e Warner era a 49 (8 in meno rispetto a quest’anno). D’altro canto, l’anno scorso c’erano altri tre distributori sopra i 49 milioni, mentre quest’anno per arrivare al terzo posto dobbiamo scendere a 43 milioni.

E passiamo alla classifica dei distributori del solo 2019 (qui l’interattiva):

Anche qui, miglioramenti per Universal e Koch Media, ma poco altro. Ma cosa ci aspetta a inizio agosto, dopo i dati di luglio? Sicuramente, i maggiori benefici li avrà la Warner, che sta già ottenendo dati molto positivi da Annabelle 3, ma che soprattutto è in procinto di ottenere il miglior risultato del mese grazie a Spider-Man: Far From Home e che poi chiuderà questo periodo con Men in Black: International (in arrivo il 25 luglio)

Robert Bernocchi
Robert Bernocchi
Story editor & Data Analyst at Pepito Produzioni e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.

Lascia un commento

Lascia questi due campi così come sono:

Protetto da Invisible Defender. E' stato mostrato un 403 ai 368.509 spammer.

Top