Home > Infografiche > Come è partita l’estate italiana?

Come è partita l’estate italiana?

E’ finalmente iniziato il periodo che deve cambiare il mondo del cinema in Italia. Ma i risultati finora non sono stati quelli sperati...

Lo abbiamo detto tante volte: l’estate 2019 è fondamentale per la distribuzione e l’esercizio nel nostro Paese. Non ci sono più scuse, il panorama di film americani è fortissimo (gli italiani, come sempre, latitano, anche se c’è stata la bella sorpresa de Il traditore). Ma come siamo partiti in quello che consideriamo il periodo estivo? (lo ricordiamo, dura undici settimane, con inizio il primo giovedì di giugno). Partiamo dall’infografica (qui la versione interattiva) che mostra gli incassi settimana per settimana degli ultimi due anni e del 2011:

L’estate 2019 è al momento rappresentata dal puntino giallo in basso a sinistra. Va detta subito una cosa importante: nonostante questo inizio, non c’è dubbio che questa estate andrà sicuramente meglio di quella del 2018. In effetti, sono troppi i film importanti per mettere in discussione questo fatto. D’altronde, è evidente che, con un panorama di titoli notevoli e dal grande appeal (almeno, così sembravano, anche se in qualche caso la realtà si sta rivelando diversa) la speranza era di fare un’estate dagli incassi storici.

In questo senso, la distanza con la prima settimana dell’estate 2011 (la migliore degli ultimi 13 anni, con 84 milioni complessivi) è già notevole, visto che in quel caso si era partiti con 11,1 milioni. Come utile promemoria, ecco i totali di questi anni (qui la versione interattiva dell’infografica):

Purtroppo, questo divario con i risultati del 2011 aumenterà nelle prossime due settimane, visto che non ci sono film in uscita che lasciano sperare in risultati importanti. Ma cosa è mancato finora? Semplicemente, i titoli proposti non hanno funzionato come si sperava, non solo Pets 2 – Vita da animali e X-Men: Dark Phoenix, ma anche per quanto riguarda quelli usciti a fine maggio, ossia Rocketman e Godzilla 2: King of the Monsters, che sono arrivati alla seconda settimana già con il fiato corto.

Come detto prima, la situazione non migliorerà a breve, ma adesso tutti gli occhi sono puntati su Toy Story 4, in arrivo mercoledì 26 giugno. Negli Stati Uniti si prevedono incassi record e questo film dimostrerà senza ombra di dubbio se gli italiani (in particolare, le famiglie italiane) hanno voglia di andare al cinema con il caldo. Anzi, senza voler mettere una pressione eccessiva, dopo questi primi risultati sarà probabilmente il titolo fondamentale per questa estate e per cui tutti dobbiamo tifare…

Robert Bernocchi
Robert Bernocchi
Story editor & Data Analyst at Pepito Produzioni e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.
Top