Home > Box Office > Box Office Italia > AVENGERS: ENDGAME SUPERA I 17 MILIONI DOPO IL WEEKEND 25-28 APRILE

AVENGERS: ENDGAME SUPERA I 17 MILIONI DOPO IL WEEKEND 25-28 APRILE

Mostruoso debutto ai botteghini italiani di Avengers: Endgame, che batte tutti i predecessori americani. Ma cosa ci dice il cervello secondo, terzo La Llorona...

E’ stato un weekend fantastico al botteghino. Infatti, l’incasso generale è stato di 16.412.817 euro, mentre nel weekend 26-29 aprile 2018 era stato di 9.403.579 euro, con un meraviglioso +74,5%. Un anno fa, Avengers: Infinity War incassava 6.157.766 euro (di cui 2.039.835 euro di domenica), mentre in questo fine settimana ha dominato Avengers: Endgame, conquistando 12.126.487 euro (2.658.709 euro di domenica) e una media stratosferica di 10.418 euro in 1.164 schermi, per un totale (considerando anche i risultati di mercoledì) di 17.434.195 euro.

Lo abbiamo detto più volte in questi giorni, il risultato è impressionante e ben al di là dei dati dei precedenti capitoli di Avengers, come possiamo continuare a vedere con l’infografica che mostra gli incassi complessivi (giorno per giorno) che hanno ottenuto i titoli della saga (qui la versione interattiva):

Il film ha già battuto il totale di Avengers: Age of Ultron e farà meglio dei risultati degli altri due capitoli nei prossimi giorni. Una cosa è importante sottolinearla. Tutti i film di Avengers sono usciti di mercoledì e, come possiamo vedere dal grafico sopra, nel loro primo weekend lungo hanno ottenuto tutti circa il 50% dell’incasso complessivo (il primo capitolo un po’ di meno, a dire il vero). Insomma, se questo avvenisse anche per Avengers: Endgame, questo titolo chiuderebbe a circa 35 milioni. Ma ovviamente è veramente difficile fare pronostici con un fenomeno del genere, quindi continueremo a monitorarlo con attenzione nei prossimi giorni, per capire meglio dove terminerà la sua corsa.

E veniamo ai confronti con altri grandi esordi. Intanto, Avengers: Endgame rappresenta il secondo maggior risultato del millennio per un weekend lungo (mercoledì-domenica), dietro soltanto a Che bella giornata, che aveva conquistato 19.037.651 euro. Superati invece tutti gli altri migliori debutti di mercoledì: Benvenuti al nord (12.519.040 euro), The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2 (10.898.616 euro), Harry Potter e i doni della morte – Parte 2 (10.837.281 euro), Alice in Wonderland (10.741.428 euro). Questi sono gli unici film che hanno oltrepassato i dieci milioni in un weekend lungo.

Ma c’è di più. Se anche consideriamo soltanto il weekend giovedì-domenica (e significa togliere i 5,3 milioni ottenuti mercoledì), i 12.126.487 euro conquistati da Avengers: Endgame in questo periodo rappresentano comunque il miglior risultato per un film senza Zalone uscito sia giovedì che venerdì. Infatti, Quo vado? aveva aperto venerdì primo gennaio 2016 con 22.792.615 euro, mentre Sole a catinelle aveva esordito giovedì 31 ottobre 2013 con 19.179.296 euro. Nonostante, come detto, un weekend giovedì-domenica che risente della mancanza del mercoledì, Avengers: Endgame ha comunque fatto meglio di titoli che non hanno avuto questo ‘handicap’, come Avatar (uscito venerdì 15 gennaio 2010 con 9.940.514 euro); Cinquanta sfumature di grigio (giovedì 12 febbraio 2015 con 8.677.862 euro); Il codice Da Vinci (venerdì 19 maggio 2006 con 8.163.303 euro); Il signore degli anelli: il ritorno del re (giovedì 22 gennaio 2004 con 7.717.472 euro); Harry Potter e i doni della morte – Parte 1 (venerdì 19 novembre 2010 con 7.685.106 euro). Insomma, cifre sensazionali, che solo Checco Zalone ha mai ottenuto in Italia negli ultimi vent’anni (impossibile fare confronti con periodi precedenti per vari motivi).

Grazie a questo film, migliorano ulteriormente i risultati di aprile. Nelle prime quattro settimane di aprile 2018, l’incasso generale era stato di 37.606.937 euro, mentre nell’analogo periodo di quest’anno, siamo a 57.022.157 euro, con un incremento fantastico del 51,6%.
Ma non solo. La notizia veramente positiva è che, dopo essere stati sotto i dati del 2018 per tutto quest’anno, adesso si torna a vedere la luce. In effetti, arrivati al 28 aprile, nel 2018 gli incassi totali erano 232.128.817 euro, mentre nel 2019 siamo a 232.010.026 euro. Inutile dire che questa differenza minima verrà ‘coperta’ in breve tempo (probabilmente già oggi) e si potrà affermare che il 2019 sta andando meglio del 2018.
Certo, non dobbiamo dimenticare che il 2018 era stato un anno pessimo e che l’obiettivo deve essere quello di fare decisamente meglio. Ma dopo un primo trimestre così stentato, godiamoci pure questo dato e speriamo sia di buon auspicio per un’estate 2019 che sarà fondamentale per il nostro cinema.

Ottimo secondo posto per Ma cosa ci dice il cervello, che conquista altri 1.231.153 euro (con 312.566 euro di domenica) e una media di 2.187 euro, in aumento del 9% rispetto allo scorso fine settimana e con un totale finora di 3.439.786 euro. Nel secondo weekend, Mamma o papà? aveva ottenuto 997.408 euro (di questi, 727.820 erano stati conquistati di domenica) ed era arrivato a 3.561.113 euro, mentre Scusate se esisto! 1.405.099 euro (con 651.944 euro di domenica) e aveva raggiunto i 3.447.702 euro totali. Insomma, grazie a un ottimo passaparola e sfruttando bene i vari ponti di questo periodo, il film ha tenuto magnificamente e ora potrebbe anche raggiungere/superare il risultato di Mamma o papà? (4,5 milioni), ma aspettiamo i dati del prossimo fine settimana per avere un’idea migliore.

Si piazza terzo La Llorona – Le lacrime del male, che ottiene altri 376.774 euro e una media di 1.243, in calo del 38% nei confronti dello scorso weekend e con un totale di 1.561.117 euro. Quarta posizione per After, che ottiene 368.344 euro e una media di 1.162, in flessione del 63% e con un totale sopra i 6 milioni, 6.086.442 euro. Nel terzo weekend, Io prima di te aveva incassato 844.364 euro (302.830 euro di domenica) ed era arrivato a un totale di 5.928.120 euro, mentre Colpa delle stelle 614.537 euro (con 192.701 euro di domenica) e aveva raggiunto un incasso complessivo in quel momento di 4.540.491 euro. Insomma, After sembra poter puntare a un risultato non lontano dai 6,5 milioni.

Quinta posizione per Dumbo, che ottiene 357.626 euro e una media di 1.229, in calo del 14% e con un totale di 10.793.845 euro. Questo significa due cose: il film è diventato il terzo maggior incasso del 2019 in Italia. E soprattutto, questo vuol dire che, al momento, Walt Disney detiene tutti i tre maggiori incassi del 2019 in Italia, considerando anche i 10,8 milioni di Ralph spacca internet (ma d’altronde, ve lo avevamo detto che Disney quest’anno avrebbe fatto corsa a parte).

Ora, parliamo un attimo delle altre nuove uscite, che non hanno ottenuto cifre spettacolari, neanche come media copia. La caduta dell’impero americano è dodicesimo con 78.978 euro e una media di 1.717 euro in 46 sale; Sarah & Saleem – Là dove nulla è possibile tredicesimo con 76.804 euro e 2.327 in 33 copie (sicuramente il miglior dato tra questi titoli); Dilili a Parigi quattordicesimo con 72.001 euro e una media di 686 in 105 schermi; Ancora un giorno ventesimo con 28.557 euro e una media di 1.242 in 23 sale; Un’altra vita – Mug ventunesimo con 28.493 euro e 432 di media in 66 copie.

Proseguiamo con i film in tenitura. Wonder Park è sesto con 276.122 euro e una media di 908, in aumento del 54% rispetto al weekend precedente e con un totale di 1.572.992 euro. Settimo A spasso con Willy, grazie a 266.410 euro e una media di 1.025, in miglioramento del 107% e con un totale di 637.336 euro.

Ottava posizione per Il campione, che incassa 257.839 euro e una media di 761, in flessione del 14% e con un totale di 811.456 euro. Cafarnao – Caos e miracoli è nono con 158.246 euro e una media di 1.266, in aumento del 9% e con un totale di 781.827 euro. Le invisibili è decimo con 100.964 euro e una media di 1.741, in miglioramento del 54% e con un totale di 226.040 euro.

Infine, concludiamo con alcuni totali. Shazam! è arrivato a 3.678.974 euro; Hellboy a 1.383.078 euro; Cyrano Mon Amour a 187.842 euro; L’uomo che comprò la luna a 302.177 euro (ancora una media sensazionale, 4.343 euro); Book Club – tutto può succedere a 1.232.245 euro.

1 – AVENGERS: ENDGAME: 12.126.487 euro (1.624.369 spettatori) 1.164/10.418 – Tot. 17.434.195* (5GG)

2 – MA COSA CI DICE IL CERVELLO: 1.231.153 euro (185.711 spettatori) 563/2.187 – Tot. 3.439.786

3 – LA LLORONA – LE LACRIME DEL MALE: 376.774 euro (51.523 spettatori) 303/1.243 – Tot. 1.561.117

4 – AFTER: 368.344 euro (51.541 spettatori) 317/1.162 – Tot. 6.086.442

5 – DUMBO: 357.626 euro (53.900 spettatori) 291/1.229 – Tot. 10.793.845

6 – WONDER PARK: 276.122 euro (43.227 spettatori) 304/908 – Tot. 1.572.992

7 – A SPASSO CON WILLY: 266.410 euro (41.880 spettatori) 260/1.025 – Tot. 637.336

8 – IL CAMPIONE: 257.839 euro (38.467 spettatori) 339/761 – Tot. 811.456

9 – CAFARNAO – CAOS E MIRACOLI: 158.246 euro (23.884 spettatori) 125/1.266 – Tot. 781.827

10 – LE INVISIBILI: 100.964 euro (15.777 spettatori) 58/1.741 – Tot. 226.040

Weekend 25-28 aprile: 16.412.817 euro (2.274.355 spettatori)

Weekend 18-21 aprile: 5.222.389 euro (+214%) (781.409 spettatori)

Weekend 26-29 aprile 2018: 9.403.579 euro (+74,5%) (#1 Avengers: Infinity War: 6.157.766 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione Box Office di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Volete rimanere sempre aggiornati con le migliori notizie sul business di cinema, intrattenimento e tecnologia? Scaricate la nuovissima app di Cineguru.biz, rinnovata nella user experience e nel design, disponibile gratuitamente sia per dispositivi iOS e Android

Robert Bernocchi
Robert Bernocchi
Head of productions a Onemore Pictures e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.
Top